benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

La capolista Fenerbahce a Milano, Coach Messina: “Per noi è una questione di cuore, impegno e rispetto”

23/11/2022
TUTTE LE NEWS »

Dopo il collasso del secondo tempo della gara con l’Efes, l’Olimpia torna in campo contro la capolista Fenerbahce, 8-1 di record, unica sconfitta stagionale subita in volata a Barcellona, reduce dalla vittoria esterna con Monaco, una squadra che procede spedita, che ha schierato sempre gli stessi cinque uomini in quintetto, costruita sulla coppia di guardie Calathes-Wilbekin, che sta ricevendo una stagione mostruosa da Jonhathan Motley, debuttante in EuroLeague ma già protagonista in Eurocup, e con Marko Guduric che al momento è uno dei sesti uomini più produttivi della competizione. Inutile sottolineare la difficoltà della gara. L’Olimpia ha quattro assenze forzate (Shavon Shields, Billy Baron, Gigi Datome e Stefano Tonut), ha appena fatto debuttare Tim Luwawu-Cabarrot. Sono attese quasi 10.000 persone al Mediolanum Forum.

NOTE – EA7 Emporio Armani Milano-Fenerbahce Istanbul si gioca giovedì 24 novembre alle ore 20:30 al Mediolanum Forum. Clicca qui per i biglietti.

GLI ARBITRI – Robert Lottermoser (Germania), Gytis Vilius (Lituania), Uros Nikolic (Serbia).

COACH ETTORE MESSINA – “Quella con il Fenerbahce per noi non è una questione di basket, ma di cuore, impegno e rispetto verso gli altri e anche verso noi stessi, indipendentemente da quello che sarà il risultato finale. Ovviamente, sappiamo di affrontare una squadra che sta giocando molto bene e attraversa probabilmente il suo momento migliore”.

IL FENERBAHCE – Nonostante abbia vinto il titolo turco la passata stagione, il Fenerbahce ha cambiato allenatore, sostituendo Sasha Djordjevic con Dimitris Itoudis, proveniente dal CSKA Mosca dove ha vinto due volte l’EuroLeague. La squadra ha cambiato pelle, soprattutto ha salutato un giocatore storico come Jan Vesely, ritrovando però Nemanja Bjelica anche se un infortunio gli ha impedito per ora di giocare. La squadra è costruita attorno a due guardie di grandissima esperienza EuroLeague, Nick Calathes e Scottie Wilbekin. Il primo, due volte primo quintetto della competizione, tre volte vincitore della classifica degli assist, sta segnando 9.1 punti per gara con 6.0 assist ma soprattutto sta tirando con un irreale 54.5% da tre. Wilbekin sta producendo 13.0 punti a partita: lo scorso anno ha vinto la classifica dei tiri liberi, quest’anno ha il 39.7% da tre su 6.6 tentativi per gara. Il quintetto è completato da due ali perimetrali, DyShawn Pierre (4.0 punti, 3.2 rimbalzi di media), assente però a Monaco, e Nigel Hayes (9.0 punti e 3.5 rimbalzi a partita), e dal centro Johnathan Motley, un po’ a sorpresa il primo realizzatore della squadra con 15.1 punti per gara grazie al 70.5% nel tiro da due cui aggiunge 5.8 rimbalzi di media. Tra gli esterni dalla panchina spicca Marko Guduric (12.6 punti, 42.1% da tre), ma anche il piccolo americano Carsen Edwards (7.9 punti per gara) e l’esperto turco Meli Mahmutoglu (8.0 punti per gara, 50.0% da tre). I lunghi che partono dalla panchina sono Tonye Jekiri (5.2 punti per gara, 75.9% da due) e Devin Booker (3.4 punti e 2.9 rimbalzi). In questa prima fase di stagione anche l’ala turca Metecan Birkenhead sta dando un eccellente contributo.

I PRECEDENTI VS. FENERBAHCE– Nei 22 precedenti, il Fenerbahce guida 14-8. Le due squadre si sono affrontate nel 1996/97, primo turno di EuroLeague con doppia vittoria dell’Olimpia. Nel 2011/12 si sono ritrovate, ancora nelle Top 16, e il Fenerbahce ha vinto a Istanbul 65-63 ma perso a Milano 85-72 (27 punti di Malik Hairston). Nel 2013/14, l’Olimpia ha vinto a Milano 90-85 (17 di Daniel Hackett) e poi si è ripetuta a Istanbul 82-73 con 16 punti di David Moss e 13 di Alessandro Gentile. Il Fenerbahce ha poi vinto dieci partite consecutive tra le due squadre, quattro nella stagione 2014/15, prima di perdere la partita di andata della stagione 2019/20 a Milano 87-74. In quella partita ci sono stati 22 punti di Sergio Rodriguez. Nel 2020/21, l’Olimpia ha vinto di nuovo a Istanbul 79-71 con 15 punti di Zach LeDay e 13 di Kevin Punter, ma il Fenerbahce si è preso la rivincita nella gara di ritorno imponendosi 100-92 con 20 punti di Nando De Colo, 16 di Gigi Datome nell’Olimpia. Nella partita di andata della stagione scorsa l’Olimpia si è imposta 68-43 con 13 punti di Shavon Shields, 11 e 7 assist di Sergio Rodriguez, sei palle rubate, record carriera, da Nicolò Melli. Ma nel ritorno, ha vinto di nuovo il Fenerbahce.

LA FENERBAHCE CONNECTION Gigi Datome ha giocato al Fenerbahce per cinque stagioni con quattro apparizioni alle Final Four di EuroLeague e il titolo europeo vinto nel 2017. Datome ha giocato 149 partite di EuroLeague in gialloblù, segnando 1.538 punti. Ha anche vinto tre volte il titolo turco e tre volte la Coppa di Turchia. Nel 2016 è stato MVP della finale del campionato turco. Nicolò Melli ha giocato due anni al Fenerbahce tra il 2017 e il 2019 giocando 72 partite inclusa la finale di EuroLeague nel 2018 e le Final Four del 2019. Melli ha segnato 583 punti per il Fenerbahce in EuroLeague con 325 rimbalzi catturati. Ha vinto anche un titolo e una Coppa di Turchia. Kyle Hines e Johannes Voigtmann hanno giocato al CSKA Mosca per Dimitris Itoudis, allenatore del Fenerbahce. Con lui, Hines ha vinto l’EuroLeague due volte, l’ultima nel 2019. Brandon Davies ha giocato al Barcellona insieme a Nick Calathes e a Nigel Hayes; Deshaun Thomas ha giocato al Panathinaikos con lo stesso Calathes.

NICOLO' MELLI
NAZ MITROU-LONG
DEVON HALL