Successiva
Precedente
venerdì 13 luglio 2012
Malik Hairston ha firmato!

La Pallacanestro Olimpia EA7 – Emporio Armani Milano comunica di aver raggiunto un accordo biennale, con scadenza 30 giugno 2014, con Malik Hairston, che così disputerà la sua seconda stagione a Milano.

COSA DICE IL PRESIDENTE PROLI – “Siamo orgogliosi della scelta di Malik – dice il presidente dell’EA7 – Emporio Armani Milano, Livio Proli – Ha preferito ad allettanti offerte di altri blasonati club che lo volevano, le ambizioni e la qualità del nostro progetto che adesso, grazie a lui, è ancora più stimolante. La firma di Hairston è anche un premio agli sforzi e la bontà del lavoro svolto in società: Malik ha privilegiato i rapporti umani all’interno del club. Questo ci fa piacere e dice molto della statura morale del ragazzo”.

Read More

 

COSA DICE HAIRSTON – “Voglio ringraziare l’Olimpia Milano e i suoi grandi tifosi per il loro continuo incoraggiamento – dice Malik Hairston dopo il rinnovo del contratto – Sono felice di tornare a Milano e proseguire nel progetto che abbiamo avviato tutti insieme. L’obiettivo è vincere sia in Italia che in Europa”.

COSA DICE IL COACH – “Sono molto contento che Malik Hairston abbia deciso di continuare la propria avventura con l’Olimpia nonostante offerte economiche superiori alla nostra – dice il capoallenatore Sergio Scariolo – Malik è notevolmente migliorato l’anno scorso ma età ed etica del lavoro mi fanno pensare che possa continuare la sua crescita tecnica. All’Olimpia saremo molto felici di continuare il lavoro cominciato per aiutarlo ad affermarsi come grande giocatore ad alto livello”.

 

LA CARRIERA DI MALIK HAIRSTON – Nato a Detroit il 23 febbraio 1987, Malik Hairston viene dalla Renaissance High School di Detroit con la quale ha vinto due volte il titolo dello stato del Michigan, nell’ultima stagione al liceo senza subire sconfitte (27-0). Ha giocato il McDonald’s All-American Game riservato ai migliori senior del liceo, poi ha scelto a sorpresa di giocare all’università dell’Oregon, dov’è stato primo quintetto di rookie della Pac-10 Conference. L’anno dopo è stato primo realizzatore e secondo rimbalzista di squadra. Da senior ha segnato 16.3 punti di media, primo di squadra, nono nella Pac-10 e quinto nella stessa conference nella percentuale di tiro da tre. Nel 2008 è scelto al numero 48 dai Phoenix Suns che poi lo cedettero ai San Antonio Spurs. Dislocato agli Austin Toros della D-League, ha un primato personale di 43 punti in una singola partita. Ritornato agli Spurs ha giocato 47 partite nella NBA nella stagione 2009/10. L’estate seguente ha firmato in Italia per Siena. A causa di un infortunio ha perso la prima parte della stagione recuperando in tempo per trascinare la squadra alle Final Four di Eurolega. A fine stagione è approdato all’EA7 Emporio Armani Milano dove ha giocato la seconda finale scudetto della sua carriera. All’Olimpia ha segnato 12.1 punti di media in stagione regolare, 13.8 nei playoff con un top di 27 punti ad Avellino e di 25 contro Siena nella terza partita della finale scudetto (primato nei playoff), gara in cui ha realizzato 31 di valutazione e non ha sbagliato alcun tiro da due (8/8) o dalla lunetta (9/9).