benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

L’Olimpia a Brindisi per il vertice di campionato, Messina: “Dovremo moltiplicare gli sforzi”

10/04/2021
TUTTE LE NEWS »

La partita di Brindisi (domenica 11 aprile, ore 20.45 diretta su Rai Sport 1 e Eurosport Player) è un crocevia decisivo per la griglia dei playoff. L’Olimpia arriva a Brindisi con una vittoria di vantaggio sulla squadra di casa, che però deve recuperare la gara interna con Sassari e ha vinto con sei punti di margine la partita di andata al Mediolanum Forum. In settimana, Brindisi ha chiuso anzitempo la sua stagione nella BCL perdendo in Turchia contro il Karsiyaka, mentre l’Olimpia è andata in campo esattamente 48 ore prima di giocare a Brindisi, contro l’Anadolu Efes e si prepara ad una seconda parte di aprile decisiva sia nella regular season del campionato che per il suo futuro in EuroLeague dove è attesa da una serie di playoff al meglio delle cinque partite con il Bayern Monaco.

COACH ETTORE MESSINA – “Giochiamo una partita difficile contro una formazione preparata, che gioca una pallacanestro eccellente come sempre succede alle squadre guidate da Frank Vitucci. Dovremo moltiplicare gli sforzi, dopo un impegno ravvicinato e ovviamente importante come quello sostenuto venerdì sera con l’Efes, per essere all’altezza di una sfida complessa”.

GLI ARBITRI – Michele Rossi, Mark Bartoli e Alessandro Nicolini.

NOTES – Con il 51.9%, Sergio Rodriguez è terzo assoluto nel tiro da tre ed è anche sesto nella classifica degli assist con 5.4 di media. Gigi Datome con il 55.2% è primo nel tiro da tre. Michael Roll, indisponibile, è sesto nel tiro da tre con il 48.2% e primo nel plus/minus medio con +8.9. L’Olimpia è prima nel tiro da tre con il 42.6%. Shavon Shields con il 59.5% è ottavo nel tiro da due, secondo tra gli esterni, ed è secondo nel plus/minus medio con +8.5 per partita. Andrea Cinciarini ha raggiunto nella gara contro Varese quota 3.000 punti segnati in carriera. Cinciarini ha anche distribuito 471 assist in maglia Olimpia, secondo di sempre dopo Mike D’Antoni (1138) e davanti ad Alessandro Gentile (470). Vlado Micov ha segnato 1992 punti nel campionato italiano con 190 presenze in campo. Attualmente, si trova a otto punti di distanza dai 2000 in carriera.

BRINDISI – In quintetto partono normalmente Darius Thompson, John Bostic, Raphael Gaspardo o James Bell, Derek Willis e Nick Perkins. Dalla panchina escono il bomber Alessandro Zanelli (4.0 punti di media, 37.5% da tre), Riccardo Visconti (4.3 punti, 60.7% da due), Mattia Udom (6.4 punti, 4.3 rimbalzi di media) e Ousman Krubally (5.5 punti con il 64.1% da due). Thompson del quintetto è l’unico al secondo anno a Brindisi, segna 13.4 punti di media con 6.1 assist e ha il 59.9% nel tiro da due. James Bell (8.8 punti per gara oltre a 3.3 rimbalzi) è un’ala piccola da Villanova ma il suo posto in quintetto non è sempre certo, perché alle volte da ala piccola va invece Raphael Gaspardo (7.5 punti per gara). Derek Willis, che ha giocato quattro anni a Kentucky, è stato poi in Germania, produce 10.4 punti con 7.5 rimbalzi a partita e il 60.2% da due. Infine, il centro Nick Perkins è uomo da 13.2 punti e 5.6 rimbalzi a partita. Imminente è considerato anche il rientro di D’Angelo Harrison, protagonista della prima parte di stagione, 19.0 punti, 4.6 rimbalzi e 4.0 assist a partita in 14 presenze prima di infortunarsi. Il suo rientro comporterebbe l’esclusione per regolamento di uno degli altri sei stranieri. Da segnalare che Brindisi nella giornata di sabato ha annunciato la presenza di alcune positività da Covid-19 all’interno del gruppo squadra.

I PRECEDENTI VS. BRINDISI – Sono 32 i precedenti tra Olimpia Milano e Brindisi, con 25 vittorie dell’Olimpia che ha perso sette volte contro i pugliesi, cinque volte in trasferta e due volte a Milano, incluso l’88-82 del girone di andata. Siamo quindi 12-2 a Milano e 10-5 a Brindisi inclusa la partita di ritorno della stagione passata; 3-0 in campo neutro. Tuttavia, giova precisare che nove precedenti risalgono alla Coppa Italia, incluso il quarto di finale 2017 vinto a Rimini con canestro allo scadere di Milan Macvan, e uno alla Supercoppa del 2014, in campo neutro a Sassari (semifinale). In campionato il record per ora è di 16-7 a favore dell’Olimpia.

LA BRINDISI CONNECTION L’ex più atteso è ovviamente Riccardo Moraschini, che ha giocato un solo anno a Brindisi, ma è stato quello in cui ha ricevuto il premio di MVP italiano del campionato. In tutto, Moraschini a Brindisi ha giocato 33 partite con 12.3 punti di media, 2.8 assist, 3.3 rimbalzi per gara, tutti record carriera, con un top di 30 punti in singola partita contro Trieste. Jakub Wojciechowski ha giocato a Brindisi nella stagione 2018/19 segnando 139 punti in 26 partite. E’ lo stesso anno in cui aveva Moraschini tra i compagni di squadra. Uno degli assistenti di Ettore Messina, Marco Esposito, brindisino, è stato assistente per tre stagioni della squadra locale prima di arrivare a Milano dove peraltro aveva già allenato nelle giovanili biancorosse. Francesco Vitucci, capo allenatore di Brindisi, è stato assistente di Ettore Messina a Treviso.

KEVIN PUNTER
ZACH LEDAY
SHAVON SHIELDS