benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Le dieci stoppate più entusiasmanti dell’Olimpia in EuroLeague

04/01/2021
TUTTE LE NEWS »

Al termine del girone di andata di EuroLeague (l’Olimpia ha giocato però una partita in meno, dovrà recuperare quella di San Pietroburgo con lo Zenit), iniziamo una carrellata di highlights divisi per categoria. Si parte con le 10 stoppate più belle.

Numero 10: Kaleb Tarczewski su Elijah Bryant – In questa sequenza, Tarczewski su un cambio di marcatura si trova opposto ad una guardia molto veloce che conta di superarlo in velocità. Tarczewski prima riesce a tenere il passo evitando che l’attaccante gli scappi via e all’ultimo istante, con la mano sinistra respinge la sua conclusione ravvicinata.

Numero 9: Jeff Brooks su Ante Zizic – Classica situazione “calcistica”, da ultimo uomo. Sullo scarico, Ante Zizic, centro di 2.11, riceve palla al ferro e va per la conclusione comoda senza eseguire finte. Jeff Brooks lo incontra proprio al ferro e rigetta il suo tentativo.

Numero 8: Kevin Punter su Peyton Siva – Il point-man dell’Alba Berlino attacca dal palleggio con la sua velocità, ma Kevin Punter che ha un vantaggio di centimetri su di lui lo accompagna al ferro e al momento opportuno sale e respinge il suo tentativo. Clip “storica”, perché si tratta dell’unica stoppata di Punter nel girone di andata di EuroLeague.

Numero 7: Jeff Brooks su Ognjen Kuzmic – Questa stoppata nasce da una situazione di pick and roll tra Taylor Rochestie e Ognjen Kuzmic. Brooks prima “esce” sul palleggio del playmaker poi recupera forte su Kuzmic che “rolla” per ricevere e va sicuro a concludere. Brooks da dietro lo stoppa in modo veemente.

Numero 6: Jeff Brooks su Ognjen Kuzmic II – Anche qui da una situazione di pick and roll, Kuzmic ruota a canestro e va a concudere. Brooks però è attento sul lato debole e arriva in aiuto per “incontrare” Kuzmic al ferro e stopparlo.

Numero 5: Kyle Hines su Ognjen Dobric – L’ala della Stella Rossa esegue un taglio backdoor con il quale va a canestro. Hines legge la situazione e spicca un balzo clamoroso per repingere la sua conclusione.

Numero 4: Kaleb Tarczewski su Ante Zizic – Il Maccabi è in contropiede e Zizic si coordina per appoggiare la palla al ferro disturbato da Malcolm Delaney. Ma Tarczewski non si arrende e lo insegue per stopparlo al ferro, un istante prima che la palla tocchi il tabellone, con eccezionale scelta di tempo.

Numero 3: Kyle Hines su Adrien Moerman – Per battere Vlado Micov, Adrien Moerman conta di usare il canestro come scudo protettivo ed eseguire il reverse. Ma Kyle Hines legge la situazione e lo stoppa sul suo lato, sbattendo la palla al tabellone, sotto gli occhi del primo stoppatore nella storia dell’EuroLeague, Bryant Dunston.

Numero 2: Zach LeDay su Brandon Davies – Questo è un gesto sia atletico che caratteriale impressionante, perché LeDay prima disturba Nikola Mirotic in contropiede inducendolo all’errore, poi non smette di crederci e sul rimbalzo offensivo di Brandon Davies arriva dal nulla e lo stoppa.

Numero 1: Kyle Hines su Vasilije Micic – Questa stoppata è fondamentale perché genera la giocata decisiva nella vittoria di Istanbul sull’Efes. Sull’entrata di Micic, Hines legge perfettamente la situazione e con un balzo prodigioso lo stoppa. Da quell’intervento difensivo nasce il contropiede conclusivo da Sergio Rodriguez.