benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

MarShon Brooks, che notte a Varese!

24/11/2014
TUTTE LE NEWS »

MarShon Brooks una sera segnò 52 punti in una singola partita (giocava a Providence, all’università). Ha sempre saputo una cosa: “Se ho tempo per stare in campo finisco per produrre. È successo a tutti i livelli NBA inclusa. L’aggiustamento non sarà facile ma succederà anche qui”. Essendo un giocatore che non ha mai avuto problemi a fare quello che a molti risulta difficile ovvero segnare grandi quantità di punti i 37 cuciti sulla pelle della difesa varesina non sono necessariamente un’anomalia ma hanno fatto comunque sensazione. Brooks alla settima partita di serie A ha fatto quello che un fenomeno come Keith Langford per dirne una – e senza avventurarsi in paragoni che oggi sembrerebbero irriverenti e fuori luogo – non è mai riuscito a fare (il primato in carriera di Keith è di 30 punti).
Cercare di collocare l’exploit realizzativo di Brooks nella giusta dimensione storica non è esercizio semplice perché la partita stessa è stata molto particolare. Intanto una partita offensiva nella quale solo a tratti le difese hanno assunto il controllo della gara. Poi una partita giocata con una rotazione ridotta in cui anche a dispetto di qualche errore Brooks non poteva che restare in campo. Nondimeno stiamo parlando di una prova da 27 punti nel solo secondo tempo o 16 nel solo terzo quarto con momenti di impressionante efficacia. Al tempo stesso Brooks ha legittimato la sua presenza in campo ad oltranza con giocate difensive eccellenti – tre stoppate possibili grazie alla lunghezza delle braccia -, con sette rimbalzi e anche tre assist. Una prestazione quindi totale.
Nella storia dell’Olimpia il record di punti appartiene ovviamente al grande Sandro Riminucci che una volta ne fece addirittura 77. Per molti anni quello è stato il record di punti per la Serie A. Dicono che fu il Principe Cesare Rubini ad organizzare l’exploit realizzativo dell’Angelo biondo pesarese che era stato snobbato dalla Nazionale. L’avversario fu il malcapitato La Spezia. Successe nella stagione 1963/64. Nane Vianello la stagione precedente ne aveva segnati 67 in una sola prova. Resta quella la quinta prestazione di sempre in Serie A. Nessun altro giocatore dell’Olimpia ha mai segnato 50 punti in una partita. Ma Petar Naumoski ne fece 48 nel 2002/03; Louis Bullock 45 nel 2001/02; Aleksandar Djordjevic ne fece 43 nel 1993/94 e 38 l’anno prima, nel 1990/91 Jay Vincent ebbe una partita da 41 punti; nel 1989/90 ci fu un 49 di Antonello Riva e un 43 di Bob McAdoo (suo record in maglia Olimpia). Nel 1988/89 Roberto Premier fece un 39. Ma appunto per contestualizzare la prova di Brooks bisogna scomodare nomi di questo livello.

TIRATORE?
MILLE MOVIMENTI
IN CAMPO APERTO