Successiva
Precedente
lunedì 20 maggio 2013
Tutto in una notte: mercoledì al Forum

Tutto rimandato a gara 7. Si gioca mercoledì al Forum di Assago. L’Olimpia non si smarrisce in un secondo quarto difficilissimo, risale due volte fino a meno uno ma arriva corta alla volata finale. Siena vince 72-66. Fattore campo rispettato ancora. Tutto in una notte, dopo la sconfitta di gara 6 giocata senza Pops Mensah-Bonsu, fermato da un problema muscolare. Tutto in una notte per cuori forti. Il count-down è già cominciato.

PRIMO TEMPO - Alessandro Gentile si presenta con un canestro da tre. Siena ripropone Bobby Brown in quintetto, con Benjamin Ortner da centro, che segna subito da sotto ma commette tre falli rapidi. Bourousis, che trova anche un canestro da tre, firma sette punti veloci per il 14-7 Olimpia che include un 7-0 dopo il 7 pari della tripla di Brown dall’angolo sinistro. La risposta è un 6-0 generato da un rimbalzo d’attacco su tiro libero sbagliato e convertito da Moss in una tripla. Commette il secondo fallo Bourousis, commette il terzo Moss (fallo tecnico), ma ci sono anche tante palle perse e Siena sorpassa sul 17-16 e di nuovo sul 20-18 (Carraretto da tre).  Dopo il pareggio di Langford dalla lunetta, ancora Carraretto dall’angolo opposto segna sulla sirena il 23-20 Siena. Il secondo quarto è tutto della Montepaschi che trova altri cinque punti da Carraretto, una grande tripla di Brown e tanti falli dell’Olimpia, incluso il tecnico che costa a Langford il terzo fallo. Dopo quattro minuti è 37-25 con un parziale nel periodo di 14-5. Torna in campo Bourousis ma gli fischiano il terzo fallo in attacco subito dopo un antisportivo sanzionato ad Hairston per un “tocchetto” ad Hackett sotto canestro, anche questo in attacco. All’intervallo è 40-27 Siena, con soli sette punti per l’Olimpia.

SECONDO TEMPO - Gentile parte ancora forte, una tripla, un’entrata, un tiro libero, Green rompe il ghiaccio dopo un primo tempo complicato e segna due volte da tre. Il parziale di 14-6 riporta l’EA7 sotto di cinque sul 46-41 quando la Montepaschi chiama time-out anche se Langford per un fallo lontano dal canestro è gravato di quattro falli. L’Olimpia rimonta fino a meno tre diverse volte cavalcando un quarto da otto punti di Gentile e da nove di Bourousis. Il problema sono i falli: Bourousis stoppa Hackett su un’entrata centrale ma viene sanzionato con il quarto fallo che lo costringe in panchina quando è in pieno ritmo. Alla fine del terzo, dopo un libero di Bremer, Siena è avanti 55-51. Nel quarto periodo, l’Olimpia arriva a meno 1, sul 57-56 dopo un’entrata di Melli e poi ancora dopo un lay-up di Gentile che segue un gran rimbalzo d’attacco di Bourousis. Ma è Daniel Hackett a prendere in mano Siena, segnando in entrata, poi con un jump dalla media e infine anche da tre punti. Sono i suoi canestri a spingere la Montepaschi sul 68-60 con 3:40 da giocare. L’EA7 risponde ancora con tre tiri liberi di Hairston, poi uno di Langford, ma sul meno quattro, Eze due volte conquista il rimbalzo d’attacco e mangia secondi decisivi.