Successiva
Precedente
giovedì 16 maggio 2013
Torna Langford, ma non basta: 2-2

Torna Keith Langford, gioca una grande partita (21 punti, top-scorer) ma non basta all’Olimpia in una gara di grande equilibrio che si spezza solo negli ultimi tre minuti quando Siena continua a segnare, trova risorse inaspettate in Carraretto ed Eze, e l’Olimpia si inceppa. Fattore campo rispettato anche in gara 4. Adesso la serie è sul 2-2 e si torna a casa per giocare la cruciale gara 5 a Desio, dove sarà decisivo anche il supporto del pubblico di Milano a dispetto del campo “neutro”.

PRIMO TEMPO - Marques Green torna in quintetto, Bobby Brown no. Il primo canestro è una schiacciata di Mensah-Bonsu, alla prima da starter, su assist di Gentile. Siena risponde subito, Gentile commette due falli rapidi e costringe Scariolo a mettere presto in campo Keith Langford (si presenta con un jump corto). Sul 7-7, con cinque punti di Mensah-Bonsu, Siena fa 8-0 di parziale sfruttando anche il bonnus bruciato dall’Olimpia prima che il Montepaschi commetta il primo fallo. Sul 15-7, c’è un 7-0 Olimpia, aperto da un canestro da tre ancora di Langford, che poi dalla linea sorpassa sul 18-17. Il primo quarto finisce 20-19 per Siena dopo il classico “floater” di Brown a un secondo dalla sirena. Bourousis in post basso contro Eze, una tripla di Green e un jump corto di Hairston riportano l’Olimpia avanti all’inizio del secondo quarto, anche se Ioannis commette anche lui il secondo fallo. Torna Mensah-Bonsu e si alza l’energia dell’Olimpia sotto canestro, nonostante gli errori dalla lunetta. La partita diventa una battaglia atletica e nervosa. All’intervallo Siena è avanti di uno, 35-34.

SECONDO TEMPO - Gentile segna quattro punti rapidi nel terzo quarto, Bourousis commette il terzo fallo a rimbalzo dopo un errore di Brown sul 42-40 Siena, poi anche il quarto. Green e Gentile hanno tre falli, la situazione è pesante ma la reazione arriva. Langford segna due volte consecutive da tre e trasforma tre punti di ritardo in tre di vantaggio sul 51-48 Olimpia. Siena risponde con un 4-0, Melli in penetrazione segna di forza, Brown dalla lunetta chiude il terzo periodo sul 54-53. Nel quarto quarto, Gentile pareggia a quota 57, conquistando un rimbalzo d’attacco, Carraretto allunga da tre, Mensah-Bonsu risponde schiacciando. Siena allunga ancora sul 64-59. C’è time-out, l’Olimpia passa ai quattro esterni ma l’inerzia è della Montepaschi. Un canestro di Eze vale il +10 del 69-59 e un jump di Carraretto il +12. Di fatto è la fine della partita.