benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

This Is THE Game: a Milano c’è l’Olympiacos, una notte per combattere tutti insieme

13/03/2019
TUTTE LE NEWS »

Non è uno spareggio. Comunque vada ci sarà tempo per ambedue le squadre per rimediare o provare a farlo. Ma quando arrivi a cinque giornate dalla conclusione della regular season, nell’attuale posizione di classifica, e affronti una squadra con lo stesso record con la quale Milano ha vinto in trasferta (il che significa poter costruire un 2-0 negli scontri diretti, di grande sostegno in caso di classifica avulsa), è chiaro che si sta parlando di una gara molto importante. Non è una partita qualunque, è una super partita. L’Olimpia la affronta conscia di essersi costruita una reputazione solida in questa stagione. E’ in piena corsa per i playoff, è stata quasi tutta la stagione tra le prime otto, vive un rush finale senza precedenti per equilibrio e numero di squadre coinvolte. La quota playoff si è impennata, il calendario è difficilissimo, ma siamo qui e questa è la partita da vincere. L’Olympiacos è decimo per punti segnati – Milano è seconda -, e tende a giocare sotto ritmo, al contrario dell’Olimpia, che è seconda anche per numero di possessi generati. Tuttavia, l’Olympiacos è 9-1 quando ha segnato più di 80 punti. La lettura del dato non è contraddittoria: quando giocando al proprio ritmo, riesce a segnare l’Olympiacos è imbattibile. L’Olimpia però può alzare il ritmo e il punteggio, usando tutto il suo potenziale realizzativo, aumentato dall’innesto di James Nunnally e dal ritorno di Nemanja Nedovic che fu decisivo nella partita di andata. Quella per l’Olimpia fu una sorta di gara perfetta: dettò i ritmi, segnando tanto, costringendo l’Olympiacos ad una brutta prova offensiva. Chiaro che quella gara venne giocata a ottobre. E ora siamo a marzo: l’Olympiacos ha appena ceduto Janis Timma, ha aggiunto Bryante Weber. L’Olimpia non ha più Arturas Gudaitis che stava lottando con Nikola Milutinov per la palma di miglior centro puro della competizione. Si gioca giovedì 14 marzo alle 20.45 al Mediolanum Forum: clicca qui per i biglietti.

NOTE OLYMPIACOS – Nikola Milutinov è andato in doppia cifra nella valutazione in 11 delle sue ultime 12 apparizioni, è primo nella media rimbalzi totali e rimbalzi offensivi, è terzo nella valutazione media… Vassilis Spanoulis è a 11 punti dai 4.000 in carriera… James Nunnally ha stabilito il suo record personale di punti in una gara di EuroLeague con 22 contro l’Olympiacos quando giocava nel Fenerbahce (primato pareggiato quest’anno contro Gran Canaria)…

Clicca qui per scaricare le note complete della partita: Milano-Olympiacos Round 26 Game Notes

MIKE JAMES PREMIATO COME MVP

Per la prima volta nella sua carriera, Mike James è diventato MVP del mese in EuroLeague. Gli è stato attribuito questo riconoscimento per il mese di febbraio. E’ anche la prima volta che un giocatore dell’Olimpia si aggiudica il titolo. Il premio è assegnato dalla stagione 2004/05. Nessuno l’ha mai vinto quattro volte, quattro giocatori l’hanno vinto tre volte (Vassilis Spanoulis, Nando De Colo, Juan Carlos Navarro e Ante Tomic). In questa stagione sono stati premiati Walter Tavares (Real Madrid) per ottobre, Vasilje Micic (Efes) per novembre, Jan Vesely (Fenerbahce) per dicembre e Alex Tyus (Maccabi) per gennaio. Mike James riceverà il trofeo di MVP del mese nel prepartita.

IL RECORD OLIMPIA DI PUNTI DI MJ

Mike James è diventato il nuovo recordman Olimpia per maggior numero di punti segnati in una sola stagione di EuroLeague che apparteneva con 439 a Keith Langford. Mike James adesso ne ha 492. Langford nel 2013/14 ebbe 17.6 punti di media e fu capocannoniere della competizione. Mike James viaggia a 19.7 di media e anche lui comanda la classifica marcatori. Vlado Micov con 357 è al terzo posto in questa graduatoria.

MIKE JAMES FOR MVP

Mike James figura nei primi sei in otto graduatorie statistiche ed è primo nella media punti e nella valutazione. Ecco il dettaglio.

LA STAGIONE RECORD DI MIKE JAMES

Mike James è attualmente il capocannoniere di EuroLeague con un vantaggio di circa cinque punti per gara sul secondo in classifica, Cory Higgins (del CSKA). Nella storia della competizione nessun giocatore ha mai vinto contemporaneamente la classifica marcatori e assist. Lynn Greer, quando giocava in Polonia, fu primo realizzatore e secondo negli assist; solo un’altra volta il top-scorer ha finito tra i primi cinque negli assist, Bobby Brown nel 2012/13.

TUTTI I NUMERI DI MIKE JAMES

IL RECORD DI PUNTI – Mike James ha stabilito il suo nuovo record in carriera di punti segnati in una gara a Istanbul contro il Fenerbahce con 31. Il precedente primato era di 27, quando giocava nel Panathinaikos (contro il Maccabi). In maglia Olimpia era di 26 (contro il Khimki), ma poi ha fatto 29 anche a Monaco e Vitoria. La sua prestazione è stata la terza di sempre di un giocatore Olimpia in EuroLeague dopo i 36 di Samardo Samuels e i 32 di Luca Vitali. E’ stata anche la quarta prova “over 30” di un giocatore dell’Olimpia. Lo scorso anno Curtis Jerrells ne fece 30 a Valencia.

MJ OVER 20 – MJ vanta 12 prestazioni da almeno 20 punti in questa stagione di cui una oltre i 30.

IL RECORD DI ASSIST – Mike James ha stabilito contro il CSKA il suo nuovo primato personale di assist in una gara di EuroLeague con 12. I 12 assist eguagliano anche il primato societario che era stato stabilito nel 2012 contro il Panathinaikos da Omar Cook. James vanta attualmente 6.8 assist per gara di media.

MILESTONES – James ha superato quota 1.000 punti segnati in EuroLeague nella trasferta di Podgorica; contro il Real Madrid ha anche valicato quota 100 canestri da tre punti. A Monaco ha giocato la partita numero 100 della sua carriera. A Vitoria ha toccato quota 100 recuperi in carriera. A Mosca contro il CSKA ha superato i 400 assist in carriera.

NEXT – Mike James è a 21 punti dai 1.500 in carriera e a 10 dal raggiungere i 500 punti stagionali. MJ è anche a cinque rimbalzi dai 100 in carriera.

LE STRISCE DI MJ-PART 1 – MJ cavalca una striscia di 32 partite consecutive in doppia cifra di cui 25 in maglia Olimpia.

THE STREAK IS OVER – Mike James ha chiuso a Mosca contro il Khimki una striscia di 24 gare, tutte quelle di questa stagione più l’ultima della precedente, con almeno cinque assist. Adesso però sono 25 delle ultime 26.

LA VALUTAZIONE – I 34 di valutazione di Vitoria sono il suo record in carriera. Il suo 34 è la quarta prestazione di sempre per un giocatore dell’Olimpia dopo i 47 di Samardo Samuels (2014/15), i 36 di Jamel McLean (2015/16) e di Keith Langford (2013/14). Eguagliato Vladimir Micov (34, contro Valencia la stagione scorsa).

TRIPLE – La striscia di Mike James di gare consecutive con almeno una tripla segnata è finita a quota 25 con il Darussafaka. James ha segnato almeno un canestro da tre in 27 delle ultime 29 gare giocate.

MICOV TRA I PIU’ GRANDI DI SEMPRE NEL TIRO DA TRE

Vlado Micov ha segnato 259 triple in carriera in EuroLeague e figura attualmente al 22° posto di sempre con 259/619 in 185 partite, pari al 41.8%. Micov, dopo Jonas Maciulis, ha scavalcato anche Henry Domercant e si trova ora a 4 triple di distanza da Mirza Teletovic. A 16 triple di distanza c’è il ventesimo posto di Louis Bullock, che come Maciulis è un ex Olimpia (anche se in EuroLeague non ha mai giocato per l’Olimpia). Tra i 21 che lo precedono solo tre vantano una percentuale di realizzazione superiore alla sua, ovvero Jaycee Carroll, Trajan Langdon e Arturas Milaknis.

LE CIFRE DI VLADO – Vlado Micov è secondo in EuroLeague con 32.01 minuti di utilizzo medio ed è quinto con 14.3 di media nella classifica marcatori.

100 RIMBALZI OFFENSIVI – Micov ha superato a Mosca con il CSKA quota 100 rimbalzi offensivi in carriera.

STARTER – Vlado Micov è partito in quintetto come Mike James in tutte le partite dell’Olimpia in questa stagione.

KUZMINSKAS 18/18 POI L’ERRORE FANTASMA

Mindaugas Kuzminskas a Gran Canaria ha stabilito il suo record di tiri liberi realizzati e procurati in una gara. Il suo record precedente era di 7 tiri liberi a segno (lo scorso anno, contro la sua ex squadra, Malaga) e 8 tiri liberi procurati (quando giocava a Malaga contro l’Efes). A Gran Canaria ha fatto 10/10. Kuzminskas ha segnato 18 tiri liberi consecutivi in questa EuroLeague, poi ha segnato anche il 19esimo, a Mosca, ma gli è stato annullato per infrazione di piede, così si è chiusa la sua serie senza errori. Dopo aver superato i 200 tiri liberi segnati in carriera, Kuzminskas ha raggiunto i 400 rimbalzi nella partita di Barcellona; a Kaunas ha superato quota 300 canestri da due in carriera e a Tel Aviv ha messo la tripla numero 100 della sua carriera. Contro il Buducnost ha stabilito il suo top in maglia Olimpia con 19 punti. Il primato assoluto risale ad una gara giocata con Malaga in cui ebbe 23 punti.

TARCZEWSKI QUARTO NEL TIRO DA DUE

Kaleb Tarczewski, contro il Maccabi, ha stabilito il proprio record carriera di stoppate con 4, a una dal record di società di Gani Lawal (5, nel 2014 contro l’Olympiacos). A Mosca contro il Khimki il suo 25 di valutazione ha rappresentato un ulteriore record personale. Tarczewski è partito in quintetto in 48 gare su 49 giocate nella sua carriera di EuroLeague. A Mosca contro il CSKA ha superato quota 100 rimbalzi offensivi in carriera, sono oltre due di media per gara. Con il 71.21% nel tiro da due è quarto assoluto in questa graduatoria.