Prima squadra Euroleague Campionato
10° Giornata - Regular season - domenica 4 dicembre 2016
vs
Vanoli Cremona Vs. EA7 Armani Milano 59-78

Applausi per Keith Langford, indimenticato ex, seconda vittoria consecutiva in trasferta per l’EA7 a Cremona. Dopo Siena, l’Olimpia si conferma e riporta il suo bilancio in Serie A in equilibrio tra vittorie e sconfitte, in attesa della trasferta di Ancona di domenica prossima. La buona notizia è che a dispetto delle due assenze pesanti di Bourousis e Gentile, non solo è arrivata la vittoria, ma è arrivata anche con  tranquillità e concedendo spazio a tutti i 10 uomini abilitati. Se Langford è stato il top scorer della gara, è andato di nuovo in doppia cifra anche Stipcevic, Hairston è quello che ha segnato di più quando serviva, a inizio terzo periodo, e Hendrix ha prodotto un terzo periodo da 9 punti e 5 rimbalzi finendo in doppia doppia.

PRIMO TEMPO - Lance Harris segna i primi sei punti di Cremona ma il capocannoniere della Serie A porta avanti la Vanoli solo sul 4-2. Poi ci sono cinque punti consecutivi di Langford, contropiede con schiacciata e tripla. Quando completa un altro contropiede costringe Cremona al time-out sul 14-6 nonostante Hairston con due falli abbia già dovuto lasciare il posto a Basile. Poco dopo a rallentare la corsa dell’EA7 è il secondo fallo di Langford in attacco. Il primo quarto finisce 16-11 per l’Olimpia. Hairston segna sette punti nelle prima metà del secondo periodo: dopo un tecnico a Peric e i due liberi trasformati da Giachetti, l’Olimpia allunga. La tripla dall’angolo di Stipcevic vale il +10, 28-18 a 4 minuti dall’intervallo. Cremona chiama time-out. La risposta c’è, aiutata da un tecnico fischiato a Hendrix. La Vanoli produce un 6-0 che la riporta a meno 4 in 90 secondi, poi a meno 3, dopo un libero di Peric. L’emoraggia è fermata dalla seconda tripla dall’angolo di Stipcevic. All’intervallo è 31-25 Olimpia.

SECONDO TEMPO - La Vanoli sale a meno 4 ancora con un canestro di Stipanovic su rimbalzo d’attacco, ma da quel momento l’Olimpia torna in controllo: segna Hairston con la mano sinistra, ruba palla e schiaccia Langford, segna Hairston con un jumper dallo stesso angolo e segna Langford in penetrazione (subisce fallo ma non completa il gioco da tre punti). Dopo 3 minuti nella ripresa c’è il massimo vantaggio, sul 39-27 quando Attilio Caja chiama time-out. Ma il margine si dilata, tocca tre volte i 18 punti con quattro liberi e un tap-in di Hendrix. Cremona, complice un fallo tecnico fischiato alla panchina, si riavvicina nella parte finale del quarto chiudendo a meno 14, 56-42. Hendrix ha 9 punti nel terzo. I rimbalzi offensivi di Stipanovic tengono Cremona aggrappata alla partita nonostante le triple consecutive di Stipcevic e Basile. Poi si sblocca dall’arco anche Omar Cook e negli ultimi cinque minuti di gara, l’EA7 si presenta con 20 punti di vantaggio, 72-52. E il resto è stato gestione.

Guarda le foto
Note sulla partita

Alessandro Gentile e Ioannis Bourousis erano con la squadra ma nessuno dei due a referto. Il primo per la distorsione alla caviglia destra di Istanbul e il secondo per il problema al ginocchio sinistro accausato prima di Istanbul... A referto c'era Riccardo Riva per l'Olimpia... Seconda prova in doppia cifra consecutiva, in campionato, per Rok Stipcevic, 26 punti nelle ultime due...

  • aoc
  • aon
  • bmw
  • fossil
  • luxottica
  • SAP
  • umana