Prima squadra Euroleague Campionato
10° Giornata - Regular season - domenica 4 dicembre 2016
vs
Umana Venezia Vs. EA7 Armani Milano 88-97

Vince l’Olimpia, vince due, forse tre volte in una partita rocambolesca, diventata difficilissima soprattutto nel terzo quarto, afferrata nel finale del quarto periodo prima con un parzialone ispirato da Keith Langford e poi con la tripla di Marques Green a 10 secondi dalla fine. Rosselli l’ha riaperta per la Reyer obbligando al supplementare in cui Langford e Gentile hanno completato l’opera. Nona vittoria esterna della stagione, ribaltata la differenza canestri con Venezia. Gentile a quota 22, alla seconda gara in fila oltre i 20. Vittoria forte a dispetto dell’assenza dell’ultimo momento di Malik Hairston, a causa della schiena. Decisivo il quintetto con quattro piccoli e Gentile da secondo lungo finto utilizzato negli ultimi 10 minuti.

PRIMO TEMPO - Alessandro Gentile gioca un primo quarto memorabile. Sono i suoi 9 punti, con un solo errore, a portare l’EA7 sul +6, prima sul 18-12 (parziale bloccato da Szweczyk) e poi sul 20-14. Bourousis è il primo a mettere la tripla, un’altra la segna Green. Melli commette due falli rapidi ed è sostituito da Fotsis che si presenta con un tap-in. L’Olimpia mostra cenni di zona, la Reyer va meglio quando attinge dalla panchina. Alla fine del primo quarto è 20-18 EA7. La Reyer pareggia a quota 22 dopo due minuti del secondo periodo quando Gentile è già in doppia cifra. Basile ispira un nuovo tentativo di fuga segnando da tre e poi rubando la palla che prelude alla tripla in transizione di Bremer per il 28-22. I canestri di Clark e una fiammata di Hubalek che procura due possessi extra all’Umana impediscono all’Olimpia di prendere il largo. Sulla sirena c’è il canestro dall’angolo di Fotsis con una punta del piede sulla linea a togliergli un punto. 36-32 EA7.

SECONDO TEMPO - L’Olimpia parte bene piazzando subito un 6-0 ispirato da due canestri di Bourousis (post-up e rollata) e uno di Gentile. Il vantaggio resta a +10 dopo il primo canestro dal campo di Langford, un lay-up rovesciato. Ma in quel momento, l’Umana spara tre canestri da tre di fila, due con Szewczyk e uno con Clark. Il parziale è di 16-4 e Venezia sale 48-46 forzando il time-out di Scariolo. Pareggia una volta Melli e un’altra Gentile dalla lunetta. Il nono punto di Szweczy dalla lunetta vale il +3 Venezia. Melli, che gioca un grande terzo quarto con sette punti, pareggia a 53. Ma alla fine del terzo quarto è 58-57 Umana dopo il gioco da tre conclusivo di Langford. Bulleri segna due volte all’inizio del quarto e porta Venezia sul 62-57. Bremer risponde dall’angolo, da tre, ma Venezia è  a +6 quando Fotsis sbaglia due liberi e Clark segna con una penetrazione. Qui Fotsis mette un gioco da tre, Langford segna in penetrazione e poi spara una tripla dall’angolo quando l’EA7 schiera quattro esterni, con Gentile da “4″. A 4:12 dalla fine è 68-66 Olimpia. Venezia chiama time-out, Bremer segna subito da tre e completa un parziale di 11-0 che vale il +5, 71-66. L’Olimpia va anche a +6 quando Langford segna ancora da tre. Ma Venezia non molla, entra nell’ultimo minuto sotto di due, 74-72. Sbagliano Langford e Gentile. Szewczyk va in lunetta a 32 secondi dalla fine a impattare. Green prende una tripla frontale e segna con 10 secondi da giocare. L’Olimpia non è in bonus, commette due falli sistematici per “rimediare” ma non riesce a spendere l’ultimo fallo per proteggere il vantaggio. Rosselli, frontale, sulla sirena, impatta.

SUPPLEMENTARE - L’Olimpia riparte come ha finito, ovvero con quattro esterni. Bremer segna da tre, Gentile stoppa Rosselli e mette poi due tiri liberi per il +5, 82-77. Venezia sbaglia ma controlla i rimbalzi, con Fotsis impiegato da 5 tattico. L’EA7 tiene, Langford segna un canestro impossibile a centro area e scrive il +7, a tre minuti dalla fine del supplementare. Gentile ruba palla e dalla linea ancora per il +9, duplicato pochi secondi dopo da Langford. Qui l’Olimpia va in controllo e chiude con la nona vittoria esterna della stagione.

Guarda le foto
Note sulla partita

La gara di Mestre è stata la prima saltata da Malik Hairston in questa stagione. Malik viaggia a 13.2 punti di media, top scorer di squadra e giocatore più utilizzato dell'Olimpia con 30.2 minuti per gara... Antonis Fotsis e Nicolò Melli sono gli unici giocatori dell'Olimpia impiegati in tutte le 22 gare di campionato... Assente Hairston, il capitano a Venezia era Nicolò Melli... L'Olimpia era andata al supplementare anche nella partita di Biella (allora due). In casa non è mai successo. Il record nei supplementari ora è 2-0... E' la prima volta in carriera che Alessandro Gentile supera i 20 in due gare consecutive... Il primato di Gentile resta di 24 punti, segnati a Biella. Per lui quarta di fila in doppia cifra. Nel ritorno viaggia a 15.4 di media... Keith Langford alla quarta prova oltre quota 20: aveva segnato 7 punti anche nell'overtime di Biella, 7 anche a Venezia... Sedicesima prova in doppia cifra per Ioannis Bourousis... I 12 punti e i 13 di valutazione sono il top stagionale per JR Bremer...

  • aoc
  • aon
  • bmw
  • fossil
  • luxottica
  • SAP
  • umana