Prima squadra Serie A Euroleague
9° Giornata - Regular season - venerdì 7 dicembre 2012
Final Eight
07/12/2012 ore 20:45
EA7 Armani MilanovsZalgiris Kaunas
6567
EA7 Armani Milano Vs. Zalgiris Kaunas 65-67

Un altro finale punto a punto condanna l’EA7 nonostante abbia guidato la partita per lunghi tratti com’è successo tante volte in questa Eurolega. Nel finale Jankunas segna i canestri decisivi e nel gioco finale dei tiri liberi sbagliano due volte sia Cook che Jaaber ma il tiro del pareggio di Langford non va. Adesso la qualificazione dell’EA7 è legata alla sconfitta del Caja Laboral in casa contro l’eliminato Cedevita con contemporanea vittoria al Pireo.

PRIMO TEMPO - Ioannis Bourousis aggredisce la partita, l’EA7 va avanti subito 7-2 e al primo time-out televisivo, il centro greco ha già 7 punti sugli 11 totali. Il secondo fallo di Bourousis frena la fuga dell’Olimpia, Kaukenas segna due volte con due jump e porta avanti lo Zalgiris 18-14 prima che un tiro in sospensione di Hairston al buzzer ricucia lo strappo. 16-18 per i lituani nel primo quarto. Keith Langford segna a ripetizione nella prima parte del secondo periodo: è lui a scavare sei punti di vantaggio per l’Olimpia sul 26-20, poi la tripla di Fotsis determina il +7, 29-22 del massimo vantaggio però subito cancellato dalla bomba frontale di Marko Popovic. Lo Zalgiris ritorna in ritmo e a 2’36″ dall’intervallo Darden dalla lunetta sorpassa sul 29-30, 8-0 di parziale. Ma la reazione dell’EA7 è veemente: segna Cook da tre e sorpassa subito, poi ci sono due liberi di Fotsis e 3/4 di Bourousis a riportare i sette punti di vantaggio, sul 37-30, controparziale di 8-0. Si va al riposo sul +5. 37-32.

SECONDO TEMPO - Bourousis commette il terzo su una penetrazione di Darden all’inizio del terzo quarto ma resta in campo e l’EA7 costruisce otto punti di vantaggio, su una tripla di Fotsis, la classica penetrazione a sinistra di Langford.  Lo Zalgiris pareggia a quota 47 dopo il quarto fallo di Bourousis (gioco da tre di Ksistof Lavrinovic) e un tecnico fischiato a Hairston che vale un possesso da quattro punti. Basile entra per la prima volta al posto di Langford e mette la tripla del 50-47. Lo Zalgiris va addirittura avanti sul 51-50 ma Rok Stipcevic lo ricaccia indietro con una tripla, 53-51 alla fine del terzo. La seconda bomba di Basile vale il 56-51, ma lo Zalgiris risponde con un 4-0 e Darden dalla linea firma il meno 1. Una tripla di Ibby Jaaber pareggia entrando negli ultimi cinque minuti di gara. Jankunas dopo un lay-up di Melli da tre segna il 61-60 Zalgiris cui risponde Langford con un gioco da tre punti. Ma Jankunas è ispirato e segna ancora. A 21 secondi dalla fine sul 63-65 Zalgiris, Omar Cook ruba palla e va a canestro, prende fallo ma non segna. Dalla lunetta fa 1/2.  Jaaber li mette tutti e due e spinge l’Olimpia sotto di tre a 17 secondi dalla sirena. Cook segna ancora un libero. Jaaber stavolta ne sbaglia due ma sul tentativo di pareggio di Langford il ferro respinge e l’EA7 perde.

Guarda le foto
Note sulla partita

Ventesima gara in doppia cifra delle ultime 21 di Keith Langford. Nove su nove in maglia Olimpia, sempre nelle ultime 11... Gianluca Basile non ha giocato nel primo tempo, ha segnato due triple nella ripresa... La qualificazione alle Top 16 dell'Olimpia passa necessariamente attraverso la vittoria al Pireo e la sconfitta interna del Caja Laboral con il Cedevita Zagabria...

  • aoc
  • aon
  • bmw
  • fossil
  • luxottica
  • SAP
  • umana