Prima squadra Euroleague Campionato
1° Giornata - Regular season - domenica 2 ottobre 2016
vs
EA7 Armani Milano Vs. Vanoli Cremona 78-81

Bel pubblico, oltre 5000 spettatori, tanto tifo ma il viaggio a Desio non è premiato. L’Olimpia non afferra la partita nel primo tempo e nemmeno all’inizio del secondo quando aveva 12 punti di vantaggio. Cremona ha preso gradualmente fiducia, ha trovato una prova spettacolare di Brian Chase e Hrvoje Peric. Luca Vitali li ha supportati e Aaron Johnson ha giocato un terzo quarto importante. Sesta sconfitta casalinga stagionale, forse la più inattesa anche se senza Keith Langford e David Chiotti. La rincorsa al vertice si arresta in modo brusco.

PRIMO TEMPO - L’EA7 parte con JR Bremer in quintetto accanto a Marques Green, perché Malik Hairston va gestito dopo due settimane di problemi alla schiena. Il momento migliore coincide con due triple, di Melli e Bremer, e vale il 16-9 Olimpia. Cremona risponde non tanto con i temuti esterni quanto con i lunghi. Peric segna 8 punti nel primo quarto, 6 sono quelli prodotti dal centro Stipanovic. La Vanoli rientra a meno due proprio alla fine del primo periodo. Cremona mette la testa avanti diverse volte all’inizio del secondo, con un paio di jump dalla media di Luca Vitali che produce anche un gioco da tre punti. Gentile e Radosevic sono i protagonisti della prima metà del secondo periodo. Ale subisce un antisportivo, fa 1/2 dalla lunetta ma poi scarica un assist per Radosevic (8 nel primo tempo). Dopo una schiacciata di Hairston e una tripla di Green, l’Olimpia torna a più sei, sul 38-32. Bourousis fa la voce grossa sotto canestro, Green segna ancora dalla lunga, l’Olimpia vola sul 43-34, massimo vantaggio, e al riposo è avanti di sette.

SECONDO TEMPO - Si parte con una tripla dall’angolo di Bremer e dopo due liberi a segno di Bourousis, l’Olimpia costruisce un vantaggio in doppia cifra, sul 48-36. Peric, Vitali e poi due penetrazioni di Aaron Johnson riportano sotto Cremona che arriva a meno due sul 53-51 quando Brian Chase segna da tre dall’angolo. La risposta è una schiacciata di Radosevic. Bremer e Green provano ad allungare con due triple, ma Cremona non molla con i due playmaker che giocano un gran terzo quarto. E’ proprio Chase a firmare il sorpasso sul 58-59 all’inizio del quarto periodo. Cremona va più su tripla di Chase, Radosevic pareggia a 62 e poi dalla lunetta supera. Ma solo per un attimo: Peric converte un gioco da tre punti e riporta avanti la Vanoli. Gentile pareggia due volte, ma Chase dopo una palla vagante firma il 70-67 Cremona e Peric il 72-68 rubando palla a Gentile a rimbalzo. Dopo il time-out Hairston schiaccia il meno due. Green prende fallo su tiro da tre (quinto Stipanovic), mette tutti i liberi e sorpassa sul 73-72. Peric con un gioco da tre punti firma il 75-73 ma Gentile fa lo stesso ed è 76-75 EA7. Ma Jackson da tre e poi Peric siglano il 79-76. Melli mette il lay-up del meno 1 ma c’è l’obbligo del fallo sistematico. Vitali segna due volte dalla lunetta. Bremer e Gentile sbagliano 4 liberi in coppia. Bremer ha un’ultima opportunità di impattare ma non va. Cremona vince meritatamente.

 

Guarda le foto
Note sulla partita

Keith Langford ha saltato quattro partite in questa stagione, tutte sul campo di casa... 5000 spettatori presenti a Desio... Per Alessandro Gentile quimnta gara consecutiva in doppia cifra... L'Olimpia ha avuto cinque uomini in doppia cifra ma ha subito 45 punti nel secondo tempo e Brian Chase ha fatto 6/7 da tre... Interrotta la striscia di tre vittorie interne consecutive, la distanza da Roma, terza, torna di quattro punti anche se l'Olimpia ha il 2-0 negli scontri diretti... Marques Green vicino alla tripla doppia: 13 punti, 8 rimbalzi (migliore di squadra), 8 assist.... Per Green anche 25 di valutazione... L'Olimpia ha sbagliato 10 tirio liberi su 28 tirati... Prima volta in campionato che l'Olimpia viene rimontata e perde dopo aver cominciato in vantaggio il quarto periodo...

  • aoc
  • aon
  • bmw
  • fossil
  • luxottica
  • SAP
  • umana