benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com
STAGIONE 2017/18 /8 OTTOBRE 2017, ORE 20:45
EA7 ARMANI MILANO
74-73
OPENJOBMETIS VARESE

L’Olimpia comanda praticamente per 40 minuti ma deve giocare fino alla fine pee battere una coriacea e ispirata Varese 74-73 con i 21 punti a testa di Theodore e Goudelock e il primo risolutivo nel finale quando Varese aveva meno ansie addosso.

IL PRIMO TEMPO – L’Olimpia scatta avanti 7-3 quando Theodore mette la prima tripla casalinga della stagione e 10-5 dopo la seconda. Ma Varese è ispirata di squadra, segna a raffica dall’arco e sorpassa con Waller e Okoye che segnano tutti i punti varesini del primo quarto. La risposta arriva con l’ingresso in campo di Fontecchio che si presenta con la triplona del controsorpasso. Goudelock attaccando l’area produce sei punti nei primi sette minuti e sul 17-11 Coach Caja spende il primo time-out.  M’Baye da tre genera il massimo vantaggio di sette punti poi l’Olimpia chiude il primo periodo sul 20-15. Coach Pianigiani rimescola le carte all’inizio del secondo periodo ma Varese con una tripla di Wells e poi un jumper di Hollis rientra a meno uno. Micov viene usato vicino a canestro per sfruttare il mismatch su Natali. E’ soprattutto Gudaitis qui a fare la voce grossa a rimbalzo, prende falli, utilizza bene i viaggi in lunetta, produce sei punti e con l’aiuto di Goudelock (due jumper al rientro in campo) porta Milano all’intervallo avanti 39-34.

IL SECONDO TEMPO – L’Olimpia riprende con la tripla di Micov del più otto ma si ferma subito, incassa un 6-0 che include un time-out di Pianigiani e si ritrova a dover rifare la partita. Gudaitis con un jumper dalla lunetta e Theodore in transizione valgono il nuovo 6-0 in uscita dal minuto di sospensione. Il massimo vantaggio tocca i 12 punti sul 54-42 di Goudelock. Varese piazza un 5-0 poi insiste e con una fiammata di Avramovic risale a meno quattro. Alla fine del terzo è 56-54 Milano. Natali con una tripla apre il quarto riportando Varese a meno uno. Goudelock con due canestri allenta la pressione per un attimo. Ma il suo passaggio in panchina trasforma i cinque punti di vantaggio nel 64 pari che costringe Pianigiani a rimetterlo in campo d’urgenza. Al rientro Theodore firma la terza bomba della gara, Wells risponde con una tabellata da due. A 2:18 dalla fine Waller con due liberi impatta una volta di più. Theodore con un jumper dalla media rimette la testa di Milano avanti. Poi in isolamento firma il più quattro.