Prima squadra Euroleague Campionato
10° Giornata - Regular season - domenica 4 dicembre 2016
vs
EA7 Armani Milano Vs. Enel Brindisi 94-89

Un record carriera dopo l’altro. Una settimana fa quello di punti, 25 a Cantù, contro Brindisi quello di assist, 10, avvicinando persino la tripla doppia. L’altro giovane leone, Nicolò Melli, gioca una partita solida, specie in attacco e aiuta l’Olimpia contro un Enel ispirata a portare a casa la vittoria che rimette ordine nel record casalingo (8-7) e certifica il quarto posto. I playoffs partono venerdì contro Siena, al Forum. Occasione per esserci tutti e tutti vestiti di rosso. La gara la chiude Pops Mensah-Bonsu rubando palla e schiacciando il 94-89.

PRIMO TEMPO - L’Olimpia scatta sul 9-4 con due canestri di Alessandro Gentile, una tripla di Fotsis e un lay-upo di Radosevic. Ma l’Enel si mette a zona e inceppa un po’ il meccanismo biancorosso. Jeff Viggiano nel primo periodo solo segna 11 punti e Brindisi riaggancia i biancorossi e va addirittura in fuga sul più cinque. Entra e si sente sotto canestro Mensah-Bonsu ma la parità la firma Melli segnando da tre dopo che Brindisi aveva finito il primo quarto avanti 27-24, nonostante i ben 4 assist di Gentile. Mensah-Bonsu fa la voce grossa sotto canestro, prende falli e schiaccia, stoppa anche Jerai Grant sotto lo specchio difensivo. E’ lui a preggiare ancora a quota 32. Poi fa il suo ritorno in campo Ioannis Bourousis ma è Nic Melli a firmare il sorpasso prima in post-up e poi chiudendo due volte il contropiede per il 38-32 Olimpia. Gentile supera la doppia cifra, Bourousis segna due volte, la seconda con un eccellente semigancio sinistro. L’Olimpia costruisce anche dieci punti di vantaggio sul 42-32 ma Brindisi resta attaccata alla partita con i missili di Scottie Reynolds, otto punti nel secondo quarto. All’intervallo è 48-44 Olimpia.

SECONDO TEMPO - Andrea Zerini si presenta con la tripla del sorpasso, ma Gentile continua a segnare, produce cinque minuti nei primi quattro minuti e tiene l’Olimpia avanti, 60-56 a metà del terzo. Malik Hairston dall’angolo allunga a 65-60  ma poco dopo segna Reynolds da tre e Viggiano dalla lunetta ricuce a meno 1. Klaudio N’Doja sorpassa allo scadere dei 24 secondi sul 66-65. Gentile dalla lunetta pareggia, Hairston ruba palla, attacca Simmons, lo costringe al quarto fallo e completa il gioco da tre punti del 69-66. Reynolds sulla sirena impatta allo scadere del terzo. L’indemoniato Reynolds riporta avanti Brindisi sul 72-69. Qui l’Olimpia fa scattare un parziale di 10-0 che riporta l’EA7 avanti di sette sul 79-72 a metà del quarto periodo con due canestri di Melli e una schiacciatona di Bourousis. Brindisi risponde perché ha un Reynolds scatenato che risale fino sull’83-82 quando Mensah-Bonsu rientra e schiaccia il più tre. Poco dopo si ripete catturando un rimbalzo d’attacco. Brindisi tiene ma Gentile e Fotsis fanno 4/4 dalla linea per il 91-88. Poi scattano i falli tattici e Pops chiude la gara schiacciando.

Guarda le foto
Note sulla partita

Marques Green ha giocato la partita numero 150 in serie A, 16 con la maglia dell'Olimpia, tutte quelle del girone di ritorno... Alessandro Gentile 11 delle ultime 12 in doppia cifra.... Per lui record carriera di assist travolto con 10. Il vecchio era 5... L'Olimpia ha chiuso con il miglior record del girone di ritorno, 11-4, e il migliore in trasferta 11-4...

  • aoc
  • aon
  • bmw
  • fossil
  • luxottica
  • SAP
  • umana