Prima squadra Euroleague Campionato
1° Giornata - Regular season - domenica 2 ottobre 2016
vs
EA7 Armani Milano Vs. Banco di Sardegna Sassari 80-86

Non ce la fa l’Olimpia a sbloccare la serie negativa in casa in campionato, che giunge a quota tre: Sassari passa 86-80 imitando Reggio Emilia e Venezia. Il Banco di Sardegna ha guidato fin dall’inizio, l’Olimpia ha rimontato, ha messo la testa avanti tante volte anche nel secondo tempo ma non è riuscita a vibrare l’allungo decisivo, cosa che invece è riuscita a fare Sassari con un paio di triple devastanti di Travis Diener e il grande secondo tempo di Manuel Vanuzzo. Senza Keith Langford (stiramento ai flessori della coscia destra alla vigilia), ha avuto 25 punti da Malik Hairston e una prova orgogliosa di Rok Stipcevic ma nel corpo a corpo finale ha avuto la meglio Sassari,

PRIMO TEMPO - Avvio difficilissimo. Travis Diener segna sette punti in sei minuti, alcuni con tiri ad altissimo coefficiente di difficoltà, e quando non tira manda a canestro Tony Easley. In due segnano 14 dei primi 16 punti di Sassari, quelli che generano il primo time-out, sul 5-16. Il vantaggio massimo è di 13 punti, Easley è estremamente aggressivo a rimbalzo d’attacco e chiude il primo quarto con 13 punti. La risposta dell’EA7 arriva con Rok Stipcevic che segna due triple, in mezzo un canestro in entrata di Gentile e un assist per lo stesso Stipcevic. Poi si mette in moto Malik Hairston: un rimbalzo d’attacco trasformato in due punti e un jump dalla media. 17-25 alla fine del primo periodo. L’inerzia è nelle mani dell’Olimpia quando Hendrix schiaccia, poi cattura un rimbalzo d’attacco dopo una stoppata su Thornton. Una tripla di Gentile forza il time-out di Sacchetti sul 23-25 Sassari. L’EA7 pareggia a quota 25, poi supera per la prima volta sul 33-32 dopo aver tenuto Sassari senza segnare per quattro minuti filati, Bourousis mette tre tiri liberi su quattro, a quota 38 Hairston pareggia ma sbaglia il libero del nuovo sorpasso e in un attimo Sassari riprende cinque punti di vantaggio, tutti segnati da Drake Diener. Altri due liberi di Bourousis contengono a tre punti il disavanzo all’intervallo.

SECONDO TEMPO - Hendrix segna due volte, su rimbalzo d’attacco e con un jump dalla media, c’è anche un lunghissimo due di Cook, ma Sassari tiene il vantaggio con una bomba di Drake Diener e una di Michal Ignerski. Il vantaggio torna a più sei, 51-46. Un gioco da tre punti di Basile e due liberi di Hairston riportano la parità a 53. Ignerski con un gioco da tre punti riporta Sassari avanti, ma la risposta dell’EA7 è un parziale di 7-0 con due liberi di Cook, una tripla di Cook e un mezzo gancio di Chiotti che vale il 60-56. Ma Sassari non molla, Ignerski segna da tre poi Diener, 5-0 di parziale. 60-61 alla fine del terzo. Hairston supera subito all’inizio del quarto periodo, poi Stipcevic firma da tre il canestro del nuovo tentativo di fuga EA7, frustrato da due triple consecutive di Vanuzzo. Travis Diener con una tripla restituisce il vantaggio a Sassari sul 72-73 a 4 minuti dalla fine. Cook pareggia dalla linea. Hairston segna da tre dall’angolo ma Drake Diener pareggia con un gioco da tre punti. E il Banco di Sardegna va di nuovo in fuga con una nuova bomba di Travis Diener e con i suoi sei uomini in doppia cifra.

Guarda le foto
  • aoc
  • aon
  • bmw
  • fossil
  • luxottica
  • SAP
  • umana