Successiva
Precedente
martedì 17 settembre 2013
Samardo Samuels: “Milano, che opportunità!”

Samardo Samuels è a Milano. Proseguono visite ed esami medici e dalla prossima settimana dovrebbe essere in grado di unirsi ai compagni per il debutto che si spera possa avvenire al Trofeo Lombardia di Desio. Samuels, che ha giocato tre anni nella NBA a Cleveland e poi ha finito l’ultima stagione all’Hapoel Gerusalemme in Israele, è reduce dal Torneo delle Americhe con la nazionale giamaicana. Ha saltato le ultime tre gare, a qualificazione per i Mondiali compromessa, causa un lieve infortunio al polpaccio. Samuels viene da Trelawny, Giamaica, ma si è trasferito giovanissimo a New York e poi ha giocato all’università di Louisville. Ecco come si descrive.

LE CARATTERISTICHE - “Come giocatore di basket sono un lavoratore, mi piace competere e mi piace fare quel che serve per vincere. Voglio essere il miglior giocatore possibile sul campo e lavoro per dimostrarlo ogni volta che vado in campo. Mi ritengo anche un leader, mi piace guidare con l’esempio e aiutare i miei compagni”.

L’ESTATE - “E’ stata una buona esperienza quella con la Giamaica, è sempre un onore rappresentare all’estero il mio paese e fare in modo che sia riconosciuto anche all’interno del mondo del basket e non solo come un paese dominante nell’atletica leggera”.

LA NBA - “Quando giochi nella NBA per tre anni puoi solo dire di aver fatto qualcosa di grande. Per me è stato come far avverare un sogno. Ho lavorato duro tutta la vita per  riuscirci e posso dire di esserci riuscito”.

MILANO - “E’ una grande opportunità di giocare ad alto livello, mi hanno parlato tutti bene di questa situazione e l’ambizione è quella di vincere il più possibile fino ad arrivare al titolo. Ed è quello che vogliamo fare”.