benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com
  • #9

    Nicolò

    Melli

    Ala Grande Nato a Reggio Emilia (Italia) il26/01/1991

    Nicolò Melli è tornato all'Olimpia Milano nell'estate del 2021, proveniente dai Dallas Mavericks della NBA. Nato a nato a Reggio Emilia il 26 gennaio 1991, 2.05 di statura, ala forte, aveva giocato nell'Olimpia dalla stagione 2010/11 alla stagione 2014/15.
    LA CARRIERA – Nicolò Melli ha cominciato a giocare a Reggio Emilia, debuttando in Serie A con la stessa squadra e rimanendovi fino alla stagione 2009/10. Nell’estate del 2010, è passato all’Olimpia Milano: la prima stagione l’ha trascorsa, in parte, in prestito a Pesaro. Ritornato a Milano nel 2011 vi è rimasto fino al 2015. Ha vinto lo scudetto del 2014 proprio con l’Olimpia con la quale ha giocato 81 partite di EuroLeague con 390 punti. In Serie A ha giocato 177 partite con l’Olimpia segnando 928 punti e 698 rimbalzi catturati. Nell’estate del 2015 è passato al Bamberg e dopo due anni al Fenerbahce. Ha vinto due volte il titolo tedesco e una volta quello turco, ha vinto la coppa nazionale sia con il Bamberg che con il Fenerbahce. Ha giocato le Final Four di EuroLeague nel 2018 e nel 2019: nella prima ha raggiunto la finale per il titolo nella quale ha segnato 28 punti contro il Real Madrid a Belgrado. Nell’estate del 2019 è passato ai New Orleans Pelicans della NBA e nel corso della stagione 2020/21 è stato ceduto ai Dallas Mavericks. In due anni, ha giocato 105 partite con 529 punti.
    NOTE – Melli ha vinto la medaglia d’argento Under 20 agli Europei di categoria del 2011 e ha giocato quattro edizioni dei campionati Europei. La mamma Julie Vollertsen è stata medaglia d’argento con la Nazionale Usa nella pallavolo alle Olimpiadi del 1984. Ha partecipato alle Olimpiadi di Tokyo 2021 segnando 7.5 punti di media con 5.5 rimbalzi.

    LEGGI TUTTO »
  • #10

    Jerian

    Grant

    Playmaker , Guardia Nato a Silver Spring (USA) il09/10/1992

    Jerian Grant, nato a Silver Spring, Maryland, il 9 ottobre 1992, 1.96 di statura, play-guardia, è arrivato a Milano nell'estate del 2021 proveniente dal Promitheas Patrasso, in Grecia.
    LA CARRIERA – Jerian Grant ha frequentato la DeMatha High School nel Maryland e poi l’università di Notre Dame a South Bend nell’Indiana dove ha giocato 120 partite con 14.5 punti e 5.8 assist di media (16.5 punti e 6.7 assist nell’ultimo anno). Nel 2015 è stato scelto al primo giro dei draft NBA dai Washington Wizards (numero 19) e ceduto subito ai New York Knicks. Nella NBA ha giocato per cinque stagioni, una a New York, due a Chicago poi Orlando e Washington, con 279 presenze di cui 61 in quintetto, 1.692 punti e 805 assist. Nel 2017/18 ai Bulls c’è stata la sua stagione migliore, con 8.4 punti e 4.6 assist di media. Ha giocato anche 41 partite in G-League con 16.9 punti e 5.7 assist a partita. Nell’ultimo anno ha giocato 27 partite al Promitheas in Grecia con 14.8 punti per gara, 6.9 assist e 4.2 rimbalzi di media. La squadra è arrivata terza in regular season e in semifinale nei playoff.
    NOTE – Jerian Grant è il figlio di Harvey Grant che ha giocato 11 stagioni nella NBA di cui sette a Washington; lo zio Horace Grant che ha giocato 17 stagione nella NBA di cui sette a Chicago con tre titoli. Un quarto titolo l’ha vinto ai Lakers nel 2001.

    LEGGI TUTTO »
  • #13

    Sergio

    Rodriguez

    Playmaker Nato a San Cristobal de la Laguna (Spagna) il12/06/1986

    Sergio Rodriguez è arrivato a Milano nel luglio del 2019 proveniente dal CSKA Mosca.
    STAGIONE 2020/21 - Ha vinto la Supercoppa viaggiando a 5.8 assist a partita, con 15/15 dalla linea e segnando nella finale il canestro risolutivo contro la Virtus Bologna. Ha vinto la Coppa Italia con 8.7 assist di media e 9.0 punti a partita. A Milano, contro il Maccabi, è diventato l'ottavo giocatore di sempre a segnare almeno 3.000 punti in carriera. Contro il Real Madrid, ha stabilito il suo primato in EuroLeague di valutazione con 37, secondo di sempre in maglia Olimpia. Nella stessa gara, è diventato terzo di sempre in EuroLeague per assist in carriera. Contro il CSKA Mosca, è diventato il recordman Olimpia di assist in EuroLeague e ha valicato la soglia dei 500 punti segnati con la maglia biancorossa. Contro Trento, ha stabilito il suo record carriera in Italia di 12 assist in una gara. Contro Cantù, ha pareggiato il record di società di triple segnate in una gara con otto. A Brescia, ha stabilito il suo nuovo record carriera in Italia segnando 29 punti.
    STAGIONE 2019/20 - Ad Atene, ha raggiunto quota 200 palle rubate in carriera in EuroLeague. Ha avuto una striscia in EuroLeague di 17 tiri liberi a segno consecutivamente e un’altra di 13. Ha superato quota 2500 punti segnati in carriera nella vittoria di Berlino. E’ stato MVP del mese di ottobre in EuroLeague. Ha superato Milos Teodosic e Thomas Heurtel ed è diventato quarto di sempre negli assist in EuroLeague. Contro l’Efes ha superato quota 400 triple in carriera.
    LA CARRIERA – Sergio Rodriguez all’età di 14 anni ha lasciato Tenerife per andare a giocare a Bilbao e successivamente si è trasferito all’Estudiantes Madrid con cui ha debuttato nella Liga ACB a 17 anni. Dopo due stagioni a Madrid, è stato scelto con il numero 27 dei draft NBA del 2006 da Phoenix e ceduto a Portland dove ha militato per tre stagioni. Nel 2009 è passato a Sacramento e successivamente a New York. Nell’estate del 2010, dopo quattro anni di NBA, è tornato in Spagna per giocare nel Real Madrid fino alla stagione 2015/16. In quell’arco di tempo, ha vinto l’EuroLeague del 2015, è stato nominato MVP di EuroLeague nel 2014, ha vinto tre volte il campionato spagnolo, quattro volte la Coppa del Re, tre volte la Supercoppa. Nel 2016, è tornato nella NBA per giocare un anno ai Philadelphia 76ers. Al termine di quella stagione, è rientrato in Europa per giocare nel CSKA Mosca: in due anni ha vinto l’EuroLeague del 2019 e due volte la VTB League.
    NOTE – Rodriguez ha giocato nel 2004 l’Hoop Summit, l’annuale sfida tra i migliori 18enni d’America e del resto del mondo. Nel 2004 ha vinto l’oro europeo Under 18 ed è stato MVP della competizione. Nel 2013/14 è stato incluso nel primo quintetto di EuroLeague, nel 2017/18 nel secondo. Nel 2006 ha vinto i Mondiali con la Nazionale Spagnola; nel 2012 ha vinto l’argento olimpico; nel 2016 il bronzo (suo il tiro libero della vittoria nella finalina contro l’Australia); ha vinto l’oro europeo nel 2015, l’argento nel 2007, il bronzo nel 2013 e nel 2017. Ha partecipato anche alle Olimpiadi del 2021 a Tokyo. Ha vinto la Coppa Intercontinentale del 2015 con il Real Madrid. Ha segnato 23 punti in 21 minuti contro il Real Madrid nella semifinale di EuroLeague 2019.

    LEGGI TUTTO »
  • #15

    Kaleb

    Tarczewski

    Centro Nato a Claremont, NH (Stati Uniti) il26/02/1993

    Kaleb Tarczewski è arrivato a Milano nel marzo del 2017 nella sua prima stagione professionistica, proveniente dagli Oklahoma City Blue della D-League. È un centro di 2.13.
    STAGIONE 2020/21 - Ha vinto la Supercoppa segnando 7.5 punti e catturando 5.8 rimbalzi per partita, oltre a tirare con il 77.3% dal campo. Ha vinto la Coppa Italia. Contro Valencia, ha giocato la sua centesima partita di EuroLeague in maglia Olimpia, il primo a riuscirci nella storia. Contro il Bayern, ha superato i 500 rimbalzi in carriera.
    STAGIONE 2019/20 - Ad Atene con il Panathinaikos ha superato i 300 rimbalzi in carriera in EuroLeague, a Istanbul contro il Fenerbahce ha superato i 400 e anche i 500 punti segnati. Ha eguagliato il primato in carriera di 10 rimbalzi in una gara contro il CSKA per la settima volta, seconda consecutiva. A Istanbul/Fenerbahce ha stabilito il record personale di punti con 19 e di valutazione con 27 in gare di EuroLeague. E’ primatista di sempre in maglia Olimpia per rimbalzi catturati in EuroLeague. Contro la Fortitudo ha superato i 500 rimbalzi in Serie A. Nella vittoria su Reggio Emilia, ha valicato i 700 punti segnati.
    STAGIONE 2018/19 - Ha vinto la Supercoppa. Contro Brescia ha stabilito il suo nuovo primato nel campionato italiano di punti (23), tiri segnati (10) e tentati (12). Contro Torino ha stabilito il suo record di canestri segnati in una gara del campionato italiano senza errori con otto. A Varese ha stabilito il primato personale di rimbalzi offensivi in una gara con 5 e pareggiato quello di rimbalzi totali con 12, successivamente battuto quando ne ha catturati 15 contro Avellino. Ha chiuso la stagione regolare al primo posto nel plus/minus medio nel campionato italiano. A Mosca, contro il Khimki, ha stabilito il suo record di valutazione in una gara di EuroLeague con 25. Ha pareggiato contro l'Olympiacos il suo record di rimbalzi in una gara con 10. Ha superato quota 100 rimbalzi offensivi in carriera in EuroLeague. Ha finito la stagione al terzo posto nella percentuale di tiro da due punti con il 72.4%. E' diventato primo di sempre nella storia dell'Olimpia per schiacciate e schiacciate eseguite nei playoffs. L'84.1% da due nella lega italiana è il valore più alto per una stagione nella storia del club e del campionato.
    STAGIONE 2017/18 - In EuroLeague è partito in quintetto in 29 gare su 30. Con 5.7 ha chiuso al nono posto nella classifica dei rimbalzi, con 2.4 è stato settimo nei rimbalzi offensivi. Con 0.8 è stato nono nelle stoppate. Con il 64.4% è stato settimo nel tiro dal campo. E' stato il miglior rimbalzista per minuto giocato del campionato sia in regular season che nei playoff.
    LA CARRIERA - Tarczewski ha frequentato la Stevens High School di Claremont per due anni. Si è trasferito poi a St.Mark's High School di Southborough nel Massachusetts. Nella sua stagione da senior è stato MVP della Independent School League segnando 20.7 punti di media con 10.2 rimbalzi e 2.7 stoppate per partita. Ha segnato 14 punti con 10 rimbalzi nel "Jordan Classic" di Charlotte, partita con i migliori liceali d'America, e ha partecipato all'Hoop Summitt di Portland, la sfida tra i migliori 18enni statunitensi e quelli europei. Successivamente, ha giocato quattro anni ad Arizona durante i quali ha vinto 110 partite, primo di sempre nella storia dell'ateneo. Ha giocato 131 gare su 135 in quintetto, nell'ultimo anno ha segnato 9.4 punti di media con 9.3 rimbalzi, 1.4 stoppate, il 63.3% dal campo e il 71.2% dalla lunetta. E' stato secondo quintetto della Pac-12 e primo quintetto difensivo della Pac-12. Non scelto nei draft NBA del 2016, Tarczewski ha giocato la summer league di Orlando con i Detroit Pistons e quella di Las Vegas con i Washington Wizards. Il 23 settembre è stato firmato dagli Oklahoma City Thunder con i quali ha trascorso tutta la preseason prima di essere tagliato alla vigilia della stagione. Tarczewski ha poi firmato per gli Oklahoma City Blue della D-League dove in 25.5 minuti di utilizzo medio ha segnato 10.0 punti con il 63.3% dal campo, il 72.7% nei tiri liberi e 7.3 rimbalzi a partita. E’ arrivato a Milano nella stagione 2016/17 producendo 6.7 punti e 5.1 rimbalzi di media.
    NOTE - Tra i suoi compagni di squadra ad Arizona, TJ McConnell che è diventato il playmaker dei Philadelphia 76ers, l'ala Rondae Hollis-Jefferson, l'ala forte Aaron Gordon, l'ala Stanley Johnson, e Gabe York, ex Cremona. Il suo allenatore era Sean Miller ma l'assistente, specializzato nella cura dei lunghi, era Joseph Blair che ha giocato a Milano e fece la finale scudetto del 2005...

    LEGGI TUTTO »
  • #17

    Giampaolo

    Ricci

    Ala Grande Nato a Roma (Italia) il27/09/1991

    Giampaolo Ricci, nato a Roma il 27 settembre 1991, 2.02 di statura, ala forte, è arrivato a Milano nell'estate del 2021, proveniente dalla Virtus Bologna.
    LA CARRIERA – Ricci è cresciuto a Chieti dove ha cominciato a giocare a basket nella locale Magic Chieti prima di passare alla Pallacanestro Chieti e alla Stella Azzurra Roma nel 2007 per restarvi fino al 2011. Dal 2011 al 2015 ha giocato in A2 a Casalpusterlengo, poi è stato un anno a Verona e un altro a Tortona dove ha prodotto 10.5 punti e 6.5 rimbalzi a partita guadagnandosi la chiamata in Serie A. A Cremona è rimasto due anni vincendo la Coppa Italia nel 2019 (9.4 punti e 4.3 rimbalzi di media). Nell’estate del 2019, è passato alla Virtus Bologna dove ha giocato due stagioni conquistando il titolo italiano del 2021. Nella stagione 2019/20 ha segnato 9.2 punti con 4.9 rimbalzi a partita; nel 2020/21 sono stati 6.5 punti e 4.3 rimbalzi. In Eurocup nell’ultima stagione è partito in quintetto in 20 gare su 21, con 6.4 punti e 3.8 rimbalzi di media.
    NOTE – Ricci ha debuttato in Nazionale il 29 novembre 2018 a Brescia, nella vittoria dell’Italia sulla Lituania.

    LEGGI TUTTO »
  • #19

    Paul

    Biligha

    Centro Nato a Perugia (Italia) il31/07/1990

    Paul Biligha, centro di 2.00, nato il 31 maggio 1990 a Perugia, è arrivato all'Olimpia nel luglio del 2019 proveniente da Venezia.
    STAGIONE 2020/21 - Ha vinto la Supercoppa. Ha vinto la Supercoppa con 8/13 dal campo per le tre partite.
    STAGIONE 2019/20 - Ha eseguito quattro stoppate nella gara di Tel Aviv stabilendo la seconda prestazione di sempre per un giocatore dell'Olimpia in EuroLeague dopo le cinque di Gani Lawal nel 2014 ad Atene/Olympiacos.
    LA CARRIERA – Paul Biligha ha cominciato a giocare in Camerun, dove ha vissuto tra gli 8 e i 16 anni, e poi a Firenze al rientro in Italia. Successivamente, è stato acquistato dall’UCC Casalpusterlengo ma ha militato anche a Verolanuova, Crema, Pavia. Nel 2012, si è trasferito ad Avellino dove ha giocato due stagioni in Serie A prima di passare a Ferentino in A2. Dal 2015 al 2017 è stato a Cremona per due stagioni (nella seconda 11.0 punti e 5.2 rimbalzi di media) e poi altre due a Venezia, vincendo la Fiba Europe Cup nel 2018 e il campionato italiano nel 2019. Ha giocato anche un Europeo Under 20 con la Nazionale italiana nel 2010 e un Europeo nel 2017, in Israele e Turchia.
    NOTE – Biligha è di origini camerunensi. Agli Europei del 2017 è stato allenato da Ettore Messina. Ha giocato la Coppa del Mondo 2019 con la Nazionale italiana.

    LEGGI TUTTO »
  • #21

    Riccardo

    Moraschini

    Playmaker , Guardia Nato a Cento (Ita) il08/01/1991

    Riccardo Moraschini, guardia di 1.94, nato l’8 gennaio 1991 a Cento (FE), è arrivato a Milano nell'estate del 2019 proveniente da Brindisi.
    STAGIONE 2020/21 - Ha vinto la Supercoppa segnando 7.0 punti di media. Ha vinto la Coppa Italia.
    STAGIONE 2019/20 - Ad Atene-Panathinaikos ha segnato i due tiri liberi della vittoria a 8.8 secondi dalla fine. Sempre con il Panathinaikos, nella partita di Milano, è andato per la prima volta in doppia cifra in EuroLeague con 12 punti. Contro il Real Madrid ha stabilito i propri primati personali di punti (21), rimbalzi (6, pareggiato), valutazione (24), palle rubate (4), minuti (34:39). Moraschini è diventato settimo All-Time tra i giocatori italiani per punti segnati in una gara di EuroLeague, dietro Luca Vitali (32), Alessandro Gentile (29), Danilo Gallinari e Massimo Bulleri (27), Daniel Hackett (25), Marco Mordente (23) e davanti a Nicolò Melli (20).
    LA CARRIERA – Riccardo Moraschini è cresciuto nelle giovanili della Virtus Bologna e ha debuttato in prima squadra nella stagione 2007/08. Ha giocato a Bologna 45 partite di Serie A prima di passare a Biella nella stagione 2010/11, tornare brevemente l’anno successivo e poi passare a Sant’Antimo. Nel 2012/13 ha giocato ancora a Bologna, poi è stato un anno a Roma, due anni a Mantova in A2, un anno a Trento, uno ancora a Mantova (13.1 di media in A2). Nel 2018/19 è stato a Brindisi dove ha giocato 33 partite su 33 con 12.3 punti di media, 2.8 assist, 3.3 rimbalzi per gara, tutti record carriera.
    NOTE – Moraschini è stato nominato Giocatore Italiano dell’Anno nella stagione 2018/19 in cui ha avuto un primato personale di 30 punti in una singola gara (contro Trieste) e ha segnato contro Trento la tripla della vittoria allo scadere che ha permesso a Brindisi di accedere alle Final Eight dove poi ha raggiunto la finale. Moraschini ha giocato nella Nazionale Under 16, Under 18 e Under 20 con la quale nel 2011 ha vinto l’argento europeo a Bilbao. Ha giocato le Olimpiadi di Tokyo 2021, segnando 2.5 punti di media con 1.5 rimbalzi. Ha vinto lo scudetto Under 17 nel 2008 e quello Under 19 nel 2010 sempre con la Virtus Bologna.

    LEGGI TUTTO »
  • #22

    Devon

    Hall

    Guardia Nato a Virginia Beach (USA) il07/07/1995

    Devon Hall è arrivato all'Olimpia nell'estate del 2021 proveniente dal Brose Bamberg in Germania. E' una guardia di 1.96, nato a Virginia Beach.
    LA CARRIERA - Devon Hall è cresciuto a Virginia Beach, ha frequentato la Cape Henry Collegiate High School e successivamente ha trascorso quattro anni a Virginia University dove è esploso nell’ultimo anno quando ha segnato 11.9 punti per gara con 4.3 rimbalzi e il 44.3% da tre per una squadra collocata al numero 1 del ranking nazionale. Il 14 gennaio 2018 ha segnato 25 punti, record carriera, contro North Carolina State. Nel 2018, è stato incluso nel secondo quintetto All-ACC. Dopo aver segnato 17.3 punti di media al Portsmouth Invitational, è stato selezionato al numero 53 dei draft NBA dagli Oklahoma City Thunder. La sua stagione da rookie l’ha trascorsa in Australia ai Cairns Taipans. La stagione 2019/20 ha giocato a Oklahoma City con un two-way contract che ha incluso due esperienze agli Oklahoma City Blue. Nel 2020/21 ha giocato a Bamberg. Nella BCL ha segnato 12.4 punti per gara, in Germania ha segnato 14.1 punti per partita con il 39.9% da tre oltre a 3.9 assist e 3.8 rimbalzi di media.

    LEGGI TUTTO »
  • #23

    Malcolm

    Delaney

    Playmaker Nato a Baltimore (USA) il11/03/1989

    Malcolm Delaney, nato l'11 marzo 1989 a Baltimore, 1.91 di statura, playmaker, è arrivato a Milano nell'estate del 2020 proveniente dal Barcellona.
    STAGIONE 2020/21 - Ha vinto la Supercoppa ed è stato nominato MVP della competizione dopo aver segnato 10.5 punti per gara con 3.5 assist e 2.0 palle rubate. Ha vinto la Coppa Italia. A Tel Aviv, ha segnato alla fine del tempo supplementare il canestro della vittoria. Contro il Khimki, ha superato i 500 assist in carriera.
    LA CARRIERA – Malcolm Delaney ha giocato alla McDonogh School nel Maryland per un anno e poi alla Towson Catholic High School di Baltimore. Da senior, è stato nominato Giocatore dell’anno nel Maryland e ha portato la sua squadra al titolo delle scuole cattoliche di Baltimore. Nel 2007 ha cominciato a frequentato la Virginia Tech University. Nel secondo anno è stato nominato nel terzo quintetto della ACC segnando 18.1 punti per gara con 4.5 assist. Da junior, è stato primo quintetto della ACC e ha segnato 20.2 punti di media, primo realizzatore di conference. Nel 2010/11, ha segnato 18.7 punti per gara ed è stato nuovamente incluso nel primo quintetto della ACC. Nel 2011/12, ha iniziato la sua carriera a Chalon in Francia, vincendo il titolo (15.0 punti per gara) e la Coppa di Francia. Nel 2012 si è trasferito a Kiev in Ucraina e ha vinto il titolo con il Budivelnik ed è stato incluso nel primo quintetto di Eurocup (16.1 punti per partita). Al termine di quella stagione, è passato al Bayern Monaco e ha debuttato in EuroLeague (13.9 punti di media, più di 4 assist) oltre a vincere il titolo tedesco. Nel 2014 è stato firmato dalla Lokomotiv Kuban dove è rimasto due anni. Nel 2015/16 ha giocato le Final Four perdendo la semifinale contro il CSKA Mosca. In quella stagione è stato incluso nel primo quintetto di EuroLeague dopo aver segnato 16.3 punti e distribuito più di cinque assist a partita. Nelle due stagioni seguenti, ha giocato nella NBA negli Atlanta Hawks, poi ha passato un anno in Cina nei Guandong Southern Tigers (19.4 punti di media) e infine un anno al Barcellona (10.2 punti, quasi cinque assist di media in EuroLeague).
    NOTE – Malcolm Delaney è stato MVP del mese di ottobre in EuroLeague nella stagione 2015/16, è stato tre volte in carriera MVP del turno in EuroLeague. E’ stato MVP del campionato ucraino nel 2013, MVP del campionato tedesco e della finale della lega tedesca nel 2014.

    LEGGI TUTTO »
  • #24

    Dinos

    Mitoglou

    Ala Grande Nato a Thessaloniki (GRE) il11/06/1996

    Dinos Mitoglou, nato l'11 giugno 1995 a Salonicco, ala forte di 2.10, è arrivato all'Olimpia nell'estate del 2021 proveniente dal Panathinaikos Atene.
    LA CARRIERA – Dinos Mitoglou è cresciuto a Salonicco e ha debuttato nella prima squadra dell’Aris nella stagione 2013/14. Nell’estate del 2014 si è trasferito in America per giocare a Wake Forest dove in tre anni ha disputato 96 partite con 9.3 punti e 5.4 rimbalzi di media. Ha avuto un record carriera di 28 punti contro Louisiana State, segnando otto canestri da tre punti. Prima della sua stagione da senior, è ritornato in Grecia per giocare quattro stagioni nel Panathinaikos. Ha vinto il titolo greco in ognuna di queste stagioni. In EuroLeague nell’ultima stagione ha segnato 9.3 punti di media, ha tirato con il 57.5% da due, e catturato 6.2 rimbalzi. E’ stato quarto nei rimbalzi offensivi e decimo nei rimbalzi totali.
    NOTE – Dinos Mitoglou è stato allenato a Wake Forest da Danny Manning, grande stella NBA e primo giocatore scelto nei draft del 1988. Il padre Dinitris è stato un calciatore professionista, soprattutto nel Paok Salonicco

    LEGGI TUTTO »
  • #30

    Troy

    Daniels

    Guardia Nato a Roanoke (USA) il15/07/1991

    Troy Daniels, nato a Roanoke, Virginia, il 15 luglio 1991, 1.93 di statura, guardia, è arrivato all'Olimpia nell'estate del 2021, proveniente da sette stagioni nella NBA, l'ultima trascorsa con i Denver Nuggets.
    LA CARRIERA – Troy Daniels ha frequentato la William Fleming High School di Roanoke vincendo il titolo di giocatore dell’anno della Regione nel 2009, poi è stato quattro anni a Virginia Commonwealth con la quale ha raggiunto le Final Four nel suo secondo anno. Nel 2012/13 ha segnato 12.3 punti per gara con il 40.3% nel tiro da tre (quarto di conference, ma per primo per canestri da tre segnati) e 3.1 rimbalzi. Ha vinto la gara di tiro da tre alle Final Four del 2013. Non è stato scelto nei draft NBA e ha trascorso la stagione 2013/14 nei Rio Grande Vipers della G-League segnando 21.5 punti di media, primo per tiri da tre realizzati e tentati, primo quintetto stagionale, arrivando a Houston per i playoff del 2013/14 e rimanendovi la stagione seguente prima di passare a Minnesota. Ha giocato anche due anni a Charlotte, Memphis, due anni a Phoenix, ai Lakers (ha fatto parte della squadra che ha vinto il titolo NBA anche se non ha finito la stagione) e infine a Denver. Nella NBA ha giocato 339 partite con 2.232 punti segnati, il 39.5% da tre in carriera.
    NOTE – Troy Daniels ha segnato il canestro da tre della vittoria quando giocava a Houston contro Portland nel primo turno dei playoff del 2014. Ha segnato 22 punti in un quarto quando giocava a Memphis; otto triple inclusa quella della vittoria con Charlotte contro Sacramento; a Phoenix ha avuto una striscia di 32 gare consecutive con almeno una tripla e una gara da sei triple in un quarto contro Houston che erano record di franchigia. Ha anche un primato di 11 canestri da tre in una gara a VCU contro East Tennessee State.

    LEGGI TUTTO »
  • #31

    Shavon

    Shields

    Ala Piccola Nato a Overland Park (USA) il05/06/1994

    Shavon Shields, nato a Overland Park, Kansas, il 5 giugno 1994, 2.01 di statura, guardia-ala, è arrivato a Milano nel luglio del 2020 proveniente da Baskonia.
    STAGIONE 2020/21 - Ha vinto la Supercoppa segnando 10.2 punti per gara. Ha vinto la Coppa Italia. A Monaco in Euroleague ha segnato a nove secondi dalla fine la tripla della vittoria. Contro il Bayern in Gara 5 dei playoff di EuroLeague ha stabilito il suo primato di 34 punti. In quella gara ha fatto anche 41 di valutazione, record personale come gli 11 tiri liberi a segno, ed è stato nominato MVP della settimana in EuroLeague. Nel campionato italiano ha stabilito i propri primati di punti (35), triple (sette) e valutazione (37) a Milano contro la Virtus Bologna. E' stato incluso nel secondo quintetto di EuroLeague.
    LA CARRIERA – Cresciuto a Olathe, in Kansas, dove ha frequentato la Northwest High School, Shields è stato MVP della Sunflower conference da senior al termine di una carriera in cui è stato primo di sempre nella scuola in punti, rimbalzi e palle rubate. Nel 2012 è approdato all’università del Nebraska dove in quattro anni è stato quinto realizzatore di sempre. Nel 2015/16 ha segnato 16.8 punti di media ed è stato incluso nel secondo quintetto della Big Ten Conference. Nel 2016/17 ha giocato negli Skyliners di Francoforte prima di passare a Trento in vista dei playoff. A Trento ha giocato due stagioni, giocando due volte la finale scudetto. Nel 2017/18 ha segnato 14.3 punti per gara in Italia. Nel 2018 è approdato a Vitoria dove ha debuttato in EuroLeague, e ha segnato 9.6 punti di media in 59 partite. Ha vinto il titolo spagnolo nel 2020.
    NOTE – E’ membro della Nazionale danese grazie alle origini della madre. Il padre Will Shields è stato 12 volte Pro-Bowl nella NFL ed è stato incluso nella Hall of Fame dopo 14 anni di carriera nei Kansas City Chiefs.

    LEGGI TUTTO »
  • #40

    Davide

    Alviti

    Ala Piccola Nato a Alatri (Italia) il05/11/1996

    Davide Alviti, nato ad Alatri il 5 novembre 1996, è un'ala piccola di 2.00, arrivato all'Olimpia nell'estate del 2021.
    LA CARRIERA – Davide Alviti ha cominciato a giocare ad Alatri, in provincia di Frosinone, poi è stato acquistato nel 2011 dall’Eurobasket Roma cui è rimasto legato fino al 2015. Nel frattempo, ha anche debuttato in Serie A con la Virtus Roma nella stagione 2013/14. Nel 2015 si è trasferito a Mantova e per quattro anni ha giocato in A2: dopo Mantova, a Tortona, Imola e Treviso con cui ha vinto il campionato e la Coppa Italia di categoria nella stagione 2018/19. Nel 2019/20 quindi il ritorno in Serie A a Treviso e nel 2020 il passaggio a Trieste. In quest’ultima stagione, ha segnato 10.5 punti per gara con il 44.2% da tre e 4.6 rimbalzi a partita.
    NOTE – Alviti ha debuttato in Nazionale il 30 novembre 2020 a Tallinn, nella vittoria dell’Italia sulla Russia.

    LEGGI TUTTO »
  • #42

    Kyle

    Hines

    Ala Grande, Centro Nato a Sicklerville (USA) il02/09/1986

    Kyle Hines, nato a Sicklerville il 2 settembre 1986, 1.98, ala-centro, è arrivato all'Olimpia nell'estate del 2020 proveniente dal CSKA Mosca.
    STAGIONE 2020/21 - Ha vinto la Supercoppa segnando 9.9 punti per gara con il 60.5% dal campo e 4.0 rimbalzi. Ha vinto la Coppa Italia segnando 9.0 punti e catturando 8.0 rimbalzi di media. A Barcellona, ha superato la soglia dei 1.000 canestri da due segnati in carriera in EuroLeague. A Berlino, è diventato il settimo giocatore a disputare 300 gare di EuroLeague ma il primo americano a riuscirci. A Kaunas, è diventato il secondo stoppatore di sempre. E' stato nominato Difensore dell'Anno nel campionato italiano.
    LA CARRIERA – Kyle Hines ha giocato un anno alla Camden Catholic High School, nel New Jersey e poi nei tre anni seguenti alla Timber Creek Regional High School. Nel suo anno da senior, è stato incluso nel secondo quintetto All-State ed è diventato il primo realizzatore di sempre della scuola. Nel 2004 è approdato a North Carolina-Greensboro, dove nel 2005 è stato nominato freshman dell’anno della Southern Conference e da junior è stato votato Giocatore dell’Anno della Southern Conference (20.9 punti, 9.0 rimbalzi per gara). Da senior ha segnato 19.2 punti con 9.1 rimbalzi a partita. Negli ultimi tre anni di college è sempre stato primo quintetto della Southern. La sua carriera professionale è cominciata in Italia a Veroli dove ha vinto per due anni consecutivi la Coppa Italia di Legadue (16.9 punti e 8.6 rimbalzi di media nel primo anno, 18.5 punti e 8.1 rimbalzi nel secondo. Nel 2010 è approdato a Bamberg dove ha vinto Supercoppa, Coppa di Germania e campionato ed è stato MVP dei playoff (12.9 punti e 5.4 rimbalzi di media in EuroLeague). Nel 2011 è arrivato all’Olympiacos Pireo dove in due anni ha vinto l’EuroLeague due volte e il titolo greco nel 2012. Nel primo anno ha segnato 9.9 punti con 4.5 rimbalzi di media, nel secondo 9.4 punti e 6.0 rimbalzi. Nel 2013 è approdato al CSKA Mosca dove ha vinto l’EuroLeague altre due volte, nel 2016 e nel 2019, oltre a conquistare sei titoli della VTB League. Nel 2016 (quando ha segnato 10.9 punti a partita) e nel 2018 è stato nominato Difensore dell’anno in EuroLeague. Nel 2019/20 aveva 8.8 punti e 4.9 rimbalzi a partita.
    NOTE – Al college ha avuto una striscia di 37 gare consecutive con almeno una stoppata. Tra i suoi compagni di squadra ha avuto Ricky Hickman (all’Olimpia nel 2016/17). E’ uno dei sei giocatori NCAA della storia ad aver avuto in carriera almeno 2000 punti, 1000 rimbalzi e 300 stoppate. E’ stato incluso nella squadra ideale del decennio di EuroLeague. E’ il primo americano nella classifica delle presenze in EuroLeague, vanta otto partecipazioni consecutive alle Final Four, dal 2012 al 2019. E’ secondo rimbalzista offensivo di tutti i tempi in EuroLeague, sesto assoluto, terzo stoppatore, quinto nei canestri da due punti.

    LEGGI TUTTO »
  • #70

    Luigi

    Datome

    Ala Piccola, Ala Grande Nato a Montebelluna (Ita) il22/11/1987

    Luigi Datome, ala, è arrivato a Milano nell'estate del 2020 proveniente dal Fenerbahce Istanbul. E' nato a Montebelluna, il 27 novembre 1987, è 2.03 di statura.
    STAGIONE 2020/21 - Ha vinto la Supercoppa segnando 17 punti nella finale contro la Virtus Bologna. Ha vinto la Coppa Italia conquistando il titolo di MVP della competizione. Contro l'Olympiacos ha raggiunto quota 300 canestri da tre punti segnati in EuroLeague. Contro il Fenerbahce ha superato i 2.000 punti in carriera.
    LA CARRIERA - Nato a Montebelluna, ma cresciuto a Olbia, dove ha giocato nella squadra di proprietà del padre Sergio, la Santa Croce, Luigi Datome ha vinto un titolo allievi con la formazione della sua città e nel 2003 si è trasferito a Siena, rimanendovi fino al 2006 e debuttando sia in Serie A che in EuroLeague. In seguito, ha giocato a Scafati dal 2006 al 2008 e a Roma dal 2008 al 2013. Nella stagione 2012/13 ha segnato 16.9 punti di media con 5.8 rimbalzi ed è stato nominato MVP del campionato. Nell’estate del 2013 è passato nella NBA, firmando per i Detroit Pistons. Dopo 36 partite in due anni, è stato ceduto ai Boston Celtics all’interno di uno scambio a tre che ha coinvolto anche i Phoenix Suns. A Boston ha giocato 18 gare di stagione regolare e tre di playoff. Nell’estate del 2015, è tornato in Europa per giocare nel Fenerbahce. A Istanbul ha giocato quattro Final Four in quattro anni, è stato secondo quintetto All-EuroLeague nel 2016 e ha vinto il titolo europeo nel 2017 (ebbe 11 punti e sei rimbalzi nella finale contro l’Olympiacos). Ha anche vinto tre volte il titolo turco, tre volte la Coppa di Turchia. È stato MVP dei playoff in Turchia nel 2016, MVP della Coppa di Turchia nel 2019 e nel 2020, della Coppa del Presidente nel 2017. Con la Nazionale italiana ha giocato gli Europei del 2007, 2011, 2013, 2015 e 2017, oltre ai Mondiali del 2019.
    NOTE – Ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei Under 18 del 2005 e a quelli Under 20 del 2007 con la Nazionale italiana. Ha vinto lo scudetto italiano nel 2004. Con il Fenerbahce ha vinto anche la Coppa del Presidente del 2016. Datome ha giocato 175 partite ufficiali con la Nazionale italiana segnando 1579 punti.

    LEGGI TUTTO »