Successiva
Precedente
domenica 30 dicembre 2012
Rimonta Olimpia e quinta vittoria esterna

Arriva la quinta vittoria esterna consecutiva nella prima gara della stagione finita nell’extra-time. L’EA7 Emporio Armani rimonta da meno 17 in assoluto e da meno 11 nel quarto periodo. Sbaglia due volte il tiro della vittoria, al termine dei regolamentari e del primo tempo supplementare, ma alla fine è premiata quando Russell Robinson da metà campo sbaglia la tripla del pareggio. Keith Langford segna 27 punti di cui 22 nei 30 minuti conclusivi e Alessandro Gentile firma il record carriera di 24 punti, tutti tra secondo tempo e supplementari. Coach Scariolo usa di nuovo Jacopo Giachetti, usa Langford anche da playmaker e vara a lungo l’assetto con quattro esterni e un solo lungo, Nicolò Melli o Ioannis Bourousis che gioca un secondo tempo carico di falli. Ne viene fuori una gara di grande emotività e nervosismo, agonisticamente intense. Dopo tante sconfitte in volata arriva la vittoria, anche se Gentile esce anzitempo avvertendo un dolore alla coscia destra che andrà rivalutato.

PRIMO TEMPO - Le prime due triple di Hairston e Fotsis sono a bersaglio ma dopo il 6-4 iniziale, è Biella ad assumere il controllo del primo quarto con 8 punti di Goran Jurak. Il vantaggio sale a nove punti, 19-10. poi anche Biella brucia il bonus, Bourousis segna 4 tiri liberi consecutivi, uno lo mette Langford. Alla fine del primo periodo, con canestro sulla sirena di Trey Johnson in entrata, è 21-13 Biella. All’inizio del secondo continua il momento buono dell’Angelico, piazza un parziale di 8-0 con due canestri di Marco Laganà, il pressing toglie il fiato all’Olimpia e il margine sale a 17, sul 32-15, unico canestro del quarto firmato da David Chiotti. Hairston completa un gioco da tre punti, poi segnano due triple, Bremer e Bourousis, rientrato per Chiotti: Biella chiama time-out sul 32-24, a 4:52 alla fine del periodo. Soragna e Trey Johnson segnano due volte da tre dopo la pausa, Biella respira, Fotsis ricuce dal nuovo meno 13 al meno 10, sul 41-31. All’intervallo è 46-35 Biella.

SECONDO TEMPO - Biella parte con un 4-0, Langford attacca il ferro e si procura cinque punti veloci trasformando tre liberi ma non c’è ritmo e l’Angelico conserva il vantaggio mentre Bourousis commette il quarto fallo a rimbalzo d’attacco e Langford il terzo in difesa. Cinque punti di Gentile restituiscono un po’ di energia all’Olimpia che con Langford e Basile nelle posizioni di guardia e quattro esterni con Melli centro ritorna a meno 10 (meno 11 alla fine del terzo). Per un minuto all’inizio del quarto la palla resta nella metà campo di Biella ma senza segnare. Poi ancora Alessandro Gentile va all’attacco, segna 9 punti consecutivi e riporta l’Olimpia a meno 8 in due circostanze. Quando segna anche Langford è meno sei, 67-61 e poi meno tre sul suo 15esimo punto, tripla in transizione. Dopo il time-out Biella trova una tripla di Jaramaza e poi un canestro facile di Trey Johnson in contropiede su palla persa di Melli. Hairston segna da tre dall’angolo. Melli mette due liberi, di nuovo meno 3 entrando negli ultimi 2 minuti. Segna Jaramaz, segna Langford, segna Soragna, due liberi Gentile. Meno 3 a 43 secondi dalla fine. Langford ruba palla, segna e prende fallo. Il tiro libero sancisce la parità a 76 con 35 secondi da giocare. Cancellieri chiama time-out. Biella commette infrazione di 24 secondi. Ultimo possesso Olimpia con 9 secondi, Langford attacca da sinistra ma sbaglia, Melli cattura il rimbalzo e tenta il buzzer-beater ma non riesce. Supplementare.

OVERTIME - Biella va avanti di quattro segnando nei primi due possessi, la risposta viene da Gentile che segna schiacciando lungolinea e poi raddoppiando dalla media. Langford dalla lunetta firma il sorpasso sull’82-80 ma sempre dalla linea Jaramaz pareggia. Gli ultimi due possessi sono infruttuosi: Biella sbaglia con un tiro dalla lunga di Robinson, Langford pasticcia sull’ultimo tentativo e il tiro fuori equilibrio è respinto dal ferro. Nel secondo supplementare, segna Gentile, sorpassa Langford dalla lunetta, controsorpassa Robinson, ma Keith segna ancora da tre. Dalla lunetta Melli fa 2/2 per il più quattro del 91-87 con 2:17 da giocare. A 1:43 con i 24″ che scadono, segna un triplone Hairston che vale il +6. Biella risponde con un 4-0 fermato da Gentile dalla lunetta per il nuovo +4. Nella battaglia dei tiri liberi finali, Melli segna il +3 e Robinson da 10 metri sbaglia il pareggio.