benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Playoff: contro Avellino senza James e Nedovic, ma l’Olimpia è pronta

17/05/2019
TUTTE LE NEWS »

L’Olimpia, prima in regular season, senza premi individuali (uniche nomination per Mike James come MVP e Jeff Brooks come miglior difensore), è anche la prima a debuttare nei playoff, sabato 18 maggio alle 19.00 al Mediolanum Forum, contro una formazione – la Sidigas Avellino – mai incontrata prima nella post-season. I quarti di finale sono al meglio delle cinque partite. L’Olimpia si è allenata in settimana senza Mike James (+7.1 per gara di plus/minus, secondo assoluto; 5.1 assist di media, ancora secondo, oltre che primo realizzatore di squadra oltre i 15 per partita) e Nemanja Nedovic, quindi il turnover degli stranieri è obbligato. L’Olimpia ha chiuso la stagione regolare al primo posto nel tiro da due e nei tiri liberi (Amedeo Della Valle ha fatto 52/56; Nunnally 23/25), è stata seconda per punti segnati, terza nel tiro da tre (James Nunnally oltre il 53% da quando è arrivato) e prima per valutazione. Kaleb Tarczewski è stato il miglior giocatore del campionato nel plus/minus, ma anche tirato oltre l’84% da due. Non è in classifica per il numero limitato di gare disputate a causa dell’infortunio alla mano: per questo il suo primato non è ufficializzabile. Ma nessuno nella storia aveva finito una stagione regolare con oltre 100 tiri all’84%. Nonostante le assenze – cui è corretto aggiungere quella di Arturas Gudaitis, purtroppo non recuperabile – l’Olimpia ha comandato la Serie A fin dalla prima giornata, ha fatto 14-1 nel girone di andata e 10-5 in quello di ritorno (contando come vittoria la partita di Pistoia che in effetti è stata vinta sul campo), ha chiuso la stagione regolare con tre vittorie consecutive con le quali ha protetto il primato.

CHI SONO GLI ARBITRI

Gara 1 sarà arbitrata da Manuel Mazzoni, Gianluca Sardella e Alessandro Perciavalle.

Gara 2 sarà arbitrata da Tolga Sahin, Lorenzo Baldini e Guido Giovannetti

Gara 3 sarà arbitrata da Carmelo Paternicò, Alessandro Martolini e Denis Quarta

Scarica qui le note complete della partita: Milano-Avellino Quarti Gara 1

L’OLIMPIA NEI PLAYOFF

38 PARTECIPAZIONI – L’Olimpia partecipa ai playoff per la 38° volta. Nessuna squadra ha preso parte ad un maggior numero di edizioni. Nei 37 precedenti, ha vinto il titolo 9 volte e 18 volte ha partecipato alla finale scudetto. Otto volte la sua corsa si è fermata in semifinale e otto volte nei quarti, tre volte non ha superato gli ottavi di finale (attualmente non esistenti). In totale l’Olimpia ha giocato 88 partite di playoff nella propria storia (prima assoluta) con 44 vittorie e 44 sconfitte.

NEI QUARTI – L’Olimpia ha giocato 34 serie di quarti di finale con 26-8 di bilancio. Nelle singole partite vanta 72 vittorie e 36 sconfitte; in casa è 48-12, in trasferta è 24-24. In 25 occasioni ha affrontato i quarti di finale con il vantaggio del campo e il bilancio è di 21-4. L’Olimpia è 12-4 nei quarti di finale giocati al meglio delle cinque partite come quest’anno.

GARA 1 DEI QUARTI – Da quando i quarti di finale si giocano al meglio delle cinque partite (al meglio sette nel 2013), l’Olimpia è 11-6 in gara 1. L’ultima sconfitta risale alla stagione 2016/17 contro Capo d’Orlando, ma venne cancellata immediatamente da tre vittorie consecutive. Solo cinque di queste 17 partite sono state giocate in trasferta e il bilancio è 1-4. L’ultima volta successe nel 2009 contro Teramo e l’Olimpia vinse la partita e poi anche la serie (3-1). In casa quindi il bilancio è 10-2.

OLIMPIA PRIMA: E POI?

L’Olimpia ha vinto la regular season per la nona volta nell’era dei playoffs. Tre volte ha vinto lo scudetto: nel 1986, nel 2014 e nel 2016. Due volte ha perso la finale, nel 1984 (Virtus Bologna) e nel 1991 (Caserta). Altre tre volte ha perso la semifinale: nel 1980 (Cantù), nel 2015 (Sassari) e nel 2017 (Trento). E’ stata anche la quinta regular season vinta nelle ultime sei stagioni.

COACH PIANIGIANI – Simone Pianigiani è l’allenatore con più scudetti nella storia dei playoff con sette. Pianigiani è 7-0 in finale. Al secondo posto ci sono Dan Peterson ed Ettore Messina con quattro vittorie. 19 allenatori hanno vinto lo scudetto da quando esistono i playoff. Ecco il dettaglio

7 scudetti: SIMONE PIANIGIANI (Siena 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2018)

4 scudetti: Dan Peterson (Milano 1982, 1985, 1986, 1987)

4 scudetti: Ettore Messina (V. Bologna 1993, 1998, 2001, Treviso 2003)

3 scudetti: Valerio Bianchini (Cantù 1981, Roma 1983, Pesaro 1988)

3 scudetti: Alberto Bucci (V. Bologna 1984, 1994, 1995)

3 scudetti: Carlo Recalcati (Varese 1999, F.Bologna 2000, Siena 2004)

2 scudetti: Terry Driscoll (V.Bologna 1979, 1980)

2 scudetti: Mike D’Antoni (Treviso 1997, 2002)

2 scudetti: Luca Banchi (Siena 2013, Milano 2014)

2 scudetti: Jasmin Repesa (F.Bologna 2005, Milano 2016)

1 scudetto: Sandro Gamba, Nico Messina, Franco Casalini, Sergio Scariolo, Franco Marcelletti, Romeo Sacchetti, Petar Skansi, Bogdan Tanjevic, David Blatt, Walter De Raffaele.

COACH PIANIGIANI 1 – Coach Simone Pianigiani è l’allenatore più vincente nella storia dei playoff del campionato italiano anche come numero di partite singole vinte. I suoi successi sono 69. Carlo Recalcati è secondo con 66. Il bilancio è 69-9. In finale, il bilancio di Pianigiani è di 27-5

COACH PIANIGIANI 2 – Simone Pianigiani è ottavo nella classifica storica di partite allenate nei playoff che è capeggiata da Carlo Recalcati con 119. Il tecnico dell’Olimpia (78) è preceduto anche da Jasmin Repesa (101), Ettore Messina (95), Valerio Bianchini (93), Piero Bucchi (87), Alberto Bucci e Dan Peterson (82).

COACH PIANIGIANI 3 – Simone Pianigiani ha partecipato in carriera da capo allenatore ai playoff otto volte, sei in Italia a Siena, una volta in Israele e un’altra in Italia, a Milano. In tutte e otto le occasioni li ha vinti.

ANDREA CINCIARINI – Andrea Cinciarini ha distribuito in carriera 280 assist nei playoff, primo di sempre nel campionato italiano. Superati Riccardo Pittis con 275 e Gianmarco Pozzecco con 240.

ANDREA CINCIARINI 2 – Il Capitano ha distribuito 96 assist nei playoff in maglia Olimpia, a sole quattro lunghezze da quota 100. Mike D’Antoni è primo nella classifica di società con 191, Alessandro Gentile è secondo con 151. Cinciarini vanta 380 assist in assoluto in maglia Olimpia ed è anche qui terzo ogni epoca dietro Mike D’Antoni e Ale Gentile.

KALEB TARCZEWSKI – Kaleb Tarczewski è secondo di sempre in maglia Olimpia a pari merito con Alessandro Gentile per schiacciate eseguite nei playoff, 31. Comanda la classifica Samardo Samuels con 37.

TARCZEWSKI ALL’ASSALTO DI SAMARDO SAMUELS

Kaleb Tarczewski è salito al secondo posto della classifica di società per numero di schiacciate in maglia Olimpia. Dopo Jamel McLean, Alessando Gentile e Joseph Blair, ha scavalcato anche Warren Kidd e Travis Watson che ne hanno 86. Kaleb adesso ne ha 105 in 64 partite e si trova a meno cinque dalle 110 di Samardo Samuels, leader della classifica.

THE REBOUNDER – Kaleb Tarczewski ha stabilito il suo primato personale di rimbalzi offensivi a Varese catturandone cinque. Contro Avellino ha stabilito invece il primato di rimbalzi difensivi con 11 e di rimbalzi totali con 15. Tarczewski ha catturando 6.4 rimbalzi di media in 21.7 minuti di utilizzo.

PRIMATO VALUTAZIONE – I 31 di valutazione nella partita contro Avellino sono record personale per Kaleb Tarczewski (30.1 di valutazione ogni 40 minuti in campo).

PUNTI – Contro Brescia nella partita di andata, ha stabilito il suo nuovo primato di punti in una gara del campionato italiano con 23. Tarczewski ha anche segnato 10 canestri da due su 12 tentativi. Anche queste ultime due cifre rappresentano i suoi “career-high”.

CANESTRI – L’8/8 della gara con Torino è stato primato personale per maggior numero di canestri in una partita senza errori.

IL RECORD DI KALEB – Tarczewski ha finito la stagione regolare con 90/107 dal campo, 84.1%, superando il record di ogni epoca nel campionato italiano di Darryl Dawkins che ebbe l’83.7% nel 1990/91 quando giocava a Torino. Dawkins fece l’85.5% nella stagione 1993/94 a Forlì ma era in A2. Il record di club dell’Olimpia era 80.8% per una stagione, sempre di Darryl Dawkins nel 1991/92.

LEADER NEL +/- – Con +9.8, Tarczewski ha vinto la classifica del campionato italiano nel plus/minus.