benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Pianigiani: “Pronti a combattere contro la loro durezza”

08/11/2017
TUTTE LE NEWS »

L’Olimpia affronta giovedì 9 novembre alle 20.45, al Mediolanum Forum, una squadra atipica: lo Zalgiris Kaunas è profondo, duro, sa eseguire i propri giochi in attacco e difendere forte. Arriva a Milano dopo aver fatto tremare sul suo campo il CSKA Mosca e dopo una netta vittoria in campionato (88-62) contro Klaipeda. Nella Lega lituana, lo Zalgiris è 9-1. l’Olimpia è terza nei punti per gara in EuroLeague e gioca contro la squadra che perde più palloni (13.8 di media), ma lo Zalgiris difende forte, sporca le percentuali avversarie, è forte a rimbalzo d’attacco e può giocare con due playmaker da quasi 10 assist di media in coppia, Kevin Pangos e Vasilje Micic.

PIANIGIANI – Il Coach così inquadra la partita: “Lo Zalgiris è una squadra di grande durezza: questa è la prima caratteristica contro cui dovremo confrontarci ed essere pronti arispondere fin dalla palla a due. E’ una squadra di grande durezza difensiva perché ha identità e un sistema ben definito, ma sono duri anche in attacco perché attaccano l’area in maniera atipica rispetto a quello che fanno le altre squadre di EuroLeague. Lo Zalgiris riesce davvero a scavare l’area, a portarti dentro, prendere dei falli, aggredire il canestro, con grande esecuzione e forza mentale. Sarà una partita difficile: rispetto ad avversarie magari di maggiore talento lo Zalgiris ci pone problemi di accoppiamenti difensivi e di tenuta strutturale. Dovremo fare come nell’ultima di campionato cioè elevare il nostro livello difensivo, di durezza, di combattività, e allo stesso tempo riuscire in attacco ad avere fluidità e, giocando in casa, la capacità di segnare in contropiede per non trovarci tutte le volte davanti al loro muro difensivo. Vincere questa gara, al di là della classifica, sarebbe un messaggio importante sotto il profilo della forza mentale e dei passi in avanti che vogliamo continuare a muovere. Per questo faremo di tutto per dimostrarci pronti”. Milano-Zalgiris Game Notes

Qui puoi guardare il video completo dell’intervista a Simone Pianigiani

L’AVVERSARIO – Lo Zalgiris Kaunas è 2-3 in EuroLeague, con un’affermazione di grande prestigio colta a Barcellona dove il coach Sarunas Jasikevicius ha vissuto da giocatore stagioni importanti. La sua squadra è profonda e potente fisicamente, con pochi punti di riferimento e due soli uomini in doppia cifra, Kevin Pangos e l’eterno Paulius Jankuas, mancino che sa tirare benissimo il jump frontale ed è tremendo a rimbalzo offensivo. In quintetto normalmente vanno il serbo Vasilije Micic, una combo-guard  di grande taglia, l’alona Edgaras Ulanovas, mancino di braccia lunghe, e il centro americano Brandon Davies, atletico saltatore temibile anche lui a rimbalzo d’attacco. Ma la panchina è equivalente: Arturas Milaknis non ha trovato ritmo in questa EuroLeague ma è un tiratore terrificante. il francese Axel Toupane è un corridore, specialista difensivo che attacca il ferro; Aaron White è un’ala bianca atletica che sa mettere l’occasionale tiro da tre. Dee Bost, playmaker americano, finora ha giocato poco. Antanas Kavaliauskas è un veterano, visto a Caserta, molto forte dentro l’area.