benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

ONE TEAM Sessione 6 – Comunicazione

02/04/2021
TUTTE LE NEWS »

ONE TEAM- SESSIONE 6 – COMUNICAZIONE

Nella sesta sessione del progetto Basket for Good di Euroleague Basketball One Team in collaborazione con Laureus Italia, Kyle Hines One Team Global Ambassador & Olimpia Milano Ambassador è stato introdotto il tema della comunicazione attraverso un video mostrato ai bambini delle tre classi della Scuola Baroni di Gratosoglio.

Nel video Kyle Hines ha spiegato l’importanza della comunicazione: comunichiamo per far capire come stiamo, cosa pensiamo, per creare rapporti ecc. Per far comprendere l’importante messaggio di Kyle, è stato proposto ai bambini il gioco del mimo, sottolineando e soffermandosi sull’ importanza dei canali della comunicazione ,in un gruppo, che sia una classe o una squadra di basket.

I bambini si sono imitati e hanno imitato i personaggi del mago di OZ, (i compagni che sempre sono di sfondo in questo viaggio), e hanno osservato chi tra loro e tra le insegnanti utilizza di più il linguaggio verbale o non verbale.

Ma quali sono i modi diversi di comunicare? E cosa si usa maggiormente per comunicare con gli altri?

In questo momento in cui la pandemia ci impone l’uso di una mascherina e per molti bambini è diventato più difficile farsi capire dagli altri, abbiamo provato a rispondere a queste domande  insieme al One Team coach Filippo che, attraverso un video, ha parlato del linguaggio non verbale usato nella pallacanestro.

Anche senza l’uso della voce, infatti, si può comunicare qualcosa di importante a tutti, proprio come fanno gli arbitri e i giocatori in un campo di basket. La metafora campo / quotidiano è fondamentale in questo percorso per tirare fuori risorse.

Lo sa bene Marco Esposito, assistente allenatore di Coach Ettore Messina, che durante l’incontro si è collegato per portare la sua esperienza da allenatore a tutti i bambini e le bambine del progetto.

Con Marco abbiamo cercato di capire insieme il linguaggio usato dagli allenatori in campo mentre allenano ,analizzando alcuni piccoli video di partite.

Tante sono state le domande che i bambini hanno rivolto a lui riguardo a come comunica con i giocatori: “non è sempre facile farsi capire o venire capiti, soprattutto durante una partita di basket, dove solitamente ci sono molti spettatori, musica o tanti fattori esterni che disturbano la comunicazione diretta verbale, allora con i ragazzi spesso si cerca una comunicazione anche tramite segni o gesti o tramite gli occhi. Mentre si allena la comunicazione è molto importante; riuscire a comunicare in modo giusto con il corpo e con la voce aiuta a far passare il messaggio direttamente nel modo più veloce ed efficace possibile. Si comunica con tutto il corpo e in ogni momento.”

L’incontro si è infine concluso chiedendo ai bambini di pensare una frase o una parola da mimare agli ambasciatori di One Team, Luigi Datome e Kyle Hines, proprio per allenare i modi di comunicare e per rinnovare in loro la consapevolezza che tra un bambino e un campione della lunetta i punti comuni sono tanti, e la comunicazione ci mette tutti sullo stesso piano, si può parlare e giocare con i campioni.

E’ impossibile non comunicare ed è importante farlo sempre, soprattutto comunicare ciò che si sente, questa l ‘importante morale per i bambini e per tutti. Il corpo non mente e è il corpo lo strumento per entrare in relazione con l’altro e per entrare in campo, quindi conoscerlo e allenarlo è una buona strada da seguire.


6 session: Communication- One Team

In the sixth session of the “Basket for Good project of Euroleague Basketball One Team” in collaboration with Laureus Italia, Kyle Hines One Team Global Ambassador & Olimpia Milano Ambassador introduced the theme of communication through a video that was shown to the children of the 3 classes of the Baroni School in Gratosoglio.

In the video Kyle Hines explained the importance of communication: we use the communication to make people understand how we are, what we think, to create relationships, etc.

To teach and understand better the message form the video of Kyle, we used the game of mime with the children to show the importance of understanding how all people communicate, but specifically the children in a group, whether it is a class or a playground.

The various imitations have made it possible to understand how the characters of “the wizard of OZ” communicate, for example, who uses the voice the most, who the body, who both.

But what are the different ways of communicating? and what do you use most to communicate with others?

In this moment, where the pandemic requires us to wear a mask and for many children it is more difficult to make themselves understood by others, we tried to answer these questions by explaining together with One Team coach Filippo who, through a video, talked about the non-verbal language used in basketball.

Even without the use of the voice, you can communicate to everyone, just like referees and players do in a basketball court.

Marco Esposito, assistant coach of head coach Ettore Messina, knows it well.

Marco during the meeting explained his experience as a coach to all the boys and girls from the project.

Together with Marco we tried to understand the body language used by the coaches, analyzing some small videos of matches.

The children have asked to him many questions about how he communicates with the players: “it is not always easy to be understood or understood, especially during a basketball game, where there are usually many spectators, music or many external factors. That things disturb the direct verbal communication, then with the boys the communication is often sought also through signs or gestures or through the eyes. Communication is very important while exercising; being able to communicate correctly with the body and voice helps to get the message across directly in the fastest and most effective way possible. We communicate with the whole body and all the time. ”

The meeting ended with a final homework to make all the children think, to think of a word or phrase to mime while waiting for the next session in which they will meet the ambassadors of One Team, Luigi Datome and Kyle Hines.

It is impossible not to communicate and it is important to always do it, to communicate what you feel, this is important for children and for everyone. The body does not lie and the body is the tool to enter into relationship with the other, so knowing and training him is a good way to follow.