Successiva
Precedente
venerdì 4 ottobre 2013
Olimpia, test europeo a Wroclaw

Vola in Polonia, l’EA7 Emporio Armani, per la prima trasferta internazionale della stagione. Si gioca a Wroclaw contro tre delle migliori squadre polacche, Stelmet Zielona Gora, PGE Turow e Slask Wroclaw. La semifinale (ore 17.00, sabato) sarà contro i campioni in carica dello Zielona Gora, unica squadra polacca presente nella nuova Eurolega (è nel girone di Siena), dove debutta. L’Olimpia arriva in Polonia dopo un’altra settimana di duro lavoro, la prima dopo il rientro di Alessandro Gentile e Nicolò Melli. Ma la squadra che va in Polonia è priva di Kristjan Kangur – schiena, resta a Milano per le terapie -, Angelo Gigli – che prosegue anche lui le terapie per il recupero – e Momo Tourè, bloccato da un’influenza che l’ha atterrato per diversi giorni. Nikita Mescheriakov, aggregato, ha lasciato Milano. I giocatori presenti sono quindi 10 – Jerrells, Haynes, Langford, Cerella, Gentile, Moss, Wallace, Melli, Samuels e Chiotti – e costringeranno coach Luca Banchi a qualche altro esperimento, oltre ad inserire Melli e Gentile nelle rotazioni. Senza Kangur, CJ Wallace – ancora in ritardo di forma dopo i problemi fisici estivi – avrà più minuti del preventivato e così Melli. Chiotti dovrà sostenere Samardo Samuels dentro l’area. Per l’Olimpia è il primo di tre viaggi consecutivi, i prossimi a Brindisi per il debutto in campionato e a Istanbul per l’esordio in Eurolega.

ZIELONA GORA - Lo scorso anno ha vinto il suo primo titolo polacco e ha giocato anche una buona Eurocup, sfiorando l’accesso ai playoff. La squadra è stata però spolpata: Walter Hodge, playmaker, leader e miglior giocatore, è a Vitoria; Quinton Hosley è a Roma e la squadra è stata in parte rifondata. Ci sono ben quattri “ex italiani”, Lukasz Koszarek, ex Caserta anche nella squadra che fece la semifinale contro l’Olimpia, Erving Walker, appena arrivato e reduce da una stagione a Veroli, Russell Robinson, playmaker che lo scorso anno aveva cominciato a Biella assieme all’ala forte Craig Brackins: il loro allenatore era Massimo Cancellieri. In estate sono arrivati anche il congolese di scuola spagnola, Christian Eyenga che nel 2010 era a Cleveland assieme a Samuels, l’australiano David Barlow che giocava a Murcia, il centro R.T. Guinn che ha giocato nel Panathinaikos a fine stagione, e la guardia Adrian Oliver, ex Aris Salonicco.

LE ALTRE- Turow esibisce Filip Dylewicz che ha giocato un anno ad Avellino anche se il primo giocatore polacco è Michal Chylinski che in Polonia segnava 13.5 punti a partita con il 41.5% da tre, la sua specialità. Il playmaker Tony Taylor è uscito da George Washington nel 2012 ma l’anno scorso era a Tulsa nella D-League. In settimana è arrivato anche l’ex giocatore NBA, Antoine Wright, guardia-ala di grande fisico e talento. Lo Slask Wroclaw ha come americani Kevin Thompson, centro da Morgan State, proveniente dall’Ungheria, l’ala Marcus Relphorde, e la guardia Dominique Johnson che finora è sempre stato nella D-League. Lo Slask ha anche riportato in Polonia il centro Jakub Parzenski che per qualche anno è stato alla Virtus Bologna.