benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Olimpia: comincia la “Desio Week”

06/12/2013
TUTTE LE NEWS »

Dopo il bagno di folla del Forum, l’EA7 Emporio Armani torna nella sua “seconda casa” di Desio praticamente per una settimana: domenica 8 dicembre alle 18.15 in campionato contro Montegranaro; venerdì 13 in Eurolega alle 20.45 contro Bamberg. Quella  contro la Sutor (contro la quale Langford – nella foto – ha fatto il suo record di punti in Italia, 30) è la seconda gara stagionale al Pala Desio per l’Olimpia che su quel campo ha battuto Pistoia. Rispetto alla gara con Madrid, si tenta il recupero di Bruno Cerella (caviglia sinistra). Possibile che Kristjan Kangur ricompaia in panchina anche se inutilizzabile. Assente ovviamente Samardo Samuels. Qui le note sulla partita: EA7-Montegranaro Game Notes

LA SECONDA CASA DI DESIO

Desio sarà la seconda casa dell’Olimpia in questa stagione, com’era successo anche l’anno scorso in due occasioni, una sfortunata (sconfitta interna con Cremona) e una molto più bella da ricordare ovvero il successo in gara 5 dei quarti di finale dei playoff contro Siena. Al PalaDesio però l’Olimpia vinse anche il derby con Cantù, che tuttavia figurava in trasferta. Dopo la gara con Montegranaro, l’Olimpia giocherà a Desio anche venerdì contro il Bamberg. Tuttavia fu proprio l’Olimpia nella stagione 1993/94 a giocare nell’ultima partita interna dell’Aurora Desio in casa. Successe nei playoffs: Desio aveva vinto la A2 e incontrò la Philips Milano negli ottavi di finale. Milano – che aveva in campo anche Flavio Portaluppi – vinse gara 1 e 3 ma perse al PalaDesio incassando 37 punti da Mark Davis. A fine stagione, il diritto di A1 di Desio venne trasferito a Roma.

MILANO-MONTEGRANARO I PRECEDENTI

Sono 23 i precedenti tra Olimpia e Sutor Montegranaro. Il bilancio è favorevole all’EA7 14-9. Il momento più importante nella storia di questo confronto risale ai quarti di finale dei playoff del 2008 in cui l’Olimpia ribaltò due volte il fattore campo per vincere gara 5 in trasferta e approdare in semifinale: la gara decisiva fu vinta 78-61 con 27 punti e 10 rimbalzi di Danilo Gallinari. Le due squadre si affrontarono anche nei quarti di finale del 2010 ma in quell’occasione l’Olimpia vinse 3-0. Lo scorso anno, nella partita di andata, l’Olimpia ha vinto 82-76 rimontando nell’ultimo quarto con 30 punti di Keith Langford, miglior prestazione stagionale di un giocatore dell’EA7 e record personale di punti nel campionato italiano.

LA MILANO-MONTEGRANARO CONNECTION

Gli unici che hanno precedenti sono i preparatori atletici. Renzo Colombini, di Montegranaro, ha lavorato a Milano quando il capoallenatore era Piero Bucchi. Giustino Danesi, da quest’anno all’Olimpia, è stato a Montegranaro anche nella stagione del quarto di finale di playoff del 2008. Nessun giocatore della Sutor ha mai giocato a Milano e nessuno dell’Olimpia è mai stato a Montegranaro.

MILANO-MONTEGRANARO: GLI ARBITRI

La partita Milano-Montegranaro sarà diretta da Guerrino Cerebuch, Carmelo Paternicò e Gianluca Calbucci. Per i primi due è il debutto stagionale in gare dell’Olimpia, Calbucci era a Bologna per la partita persa contro la Granarolo.

MONTEGRANARO: NOTE SULLA STAGIONE

La Sutor è 0-3 in trasferta dove ha perso a Venezia, Bologna e Siena. Ha giocato cinque gare casalinghe vincendone tre (sconfitte con Roma e Caserta). Cinque giocatori di Montegranaro stanno segnando in doppia cifra media capeggiati da Josh Mayo (15.9) e Daniele Cinciarini (15.3). Zeliko Sakic, che segna 12.0 punti di media, è il quarto rimbalzista della serie A con 8.0 di media; con 3.8 è il secondo rimbalzista d’attacco del campionato e sesto nei falli subiti con 4.9 a partita. E’ anche secondo per tiri liberi tentati dietro Jerome Dyson di Brindisi e terzo per tiri liberi segnati a pari merito con il compagno Mayo che è quarto nei liberi eseguiti