benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Olimpia: assalto alla Supercoppa

02/10/2014
TUTTE LE NEWS »

L’Olimpia ha completato la preparazione prestagionale nella Secondaria del Lido in vista della partenza di domani mattina per Sassari. Si tratta della prima partecipazione alla Supercoppa dell’Olimpia dal 1996 quando fu battuta al Forum dalla Mash Verona dopo lo scudetto numero 25. La Supercoppa si disputa in due giorni per la seconda volta nella storia, la prima dal 2000 quando vinse Roma nelle Final Four di Siena.

LA PRESTAGIONE
4 settembre: EA7-Mantova 94-68
6 settembre: EA7-Monaco 78-69
9 settembre: EA7-Pepinster 73-68
13 settembre: EA7-Saratov 87-65
20 settembre: EA7-Varese 85-60
21 settembre: EA7-Cantù 78-79
26 settembre: Partizan-EA7 65-85

EA7-BRINDISI: I PRECEDENTI
Sono 16 i precedenti tra Olimpia Milano e Brindisi, con 14 vittorie dell’Olimpia che ha perso solo due volte, in trasferta, nella stagione 1981/82, debutto di Brindisi nel massimo torneo, per 74-72 e poi nella partita di andata dello scorso campionato 88-80. Tuttavia giova precisare che 8 dei 16 precedenti sono collegati alla Coppa Italia. In campionato il record per ora è di 6-2 a favore dell’Olimpia.

EA7-BRINDISI: LA CONNECTION
Piero Bucchi, coach dell’Enel, ha allenato per quasi tre stagioni a Milano con due finali scudetto e una qualificazione alle Top 16 di Eurolega. E’ al quarto anno a Brindisi dove ha conquistato la promozione al primo tentativo. Massimo Bulleri ha giocato a Milano dal 2005 al 2010 con una sola parentesi a Bologna nel corso della stagione 2007/08. Nel 2005/06 segnò 14.0 punti a partita: fu la sua migliore stagione milanese ma in termini numerici anche in assoluto nella sua carriera. Uno degli assistenti di Bucchi, Marco Esposito, proviene proprio dalle giovanili dell’Olimpia ed è stato aggregato alla prima squadra come video analista. Infine da segnalare la presenza nell’Enel di Delroy James, fratello minore di Shawn James.

I NUOVI: JOE RAGLAND
Joseph Alexander Ragland, Joe per tutti, è nato l’11 novembre 1989 a Springfield, nel Massachusetts. E’ alto 1.82 per 80 chili di peso. Ha giocato alla West Sprigfield High School per quattro anni e nell’ultimo è stato nominato miglior giocatore della regione. Dal 2008 al 2010 ha giocato al North Platte (Nebraska) Community College, dove in due anni ha segnato 19.5 punti di media con 3.1 assist e il 45.3% nel tiro da tre. Dopo due anni è stato reclutato da Wichita State dove ha giocato altre due stagioni. Nel 2010/11 ha segnato 13.5 punti di media con il 51.3% da tre e 3.2 assist a partita. Non è stato scelto nei draft NBA e ha giocato il primo anno professionistico a Murcia in Spagna (11.2 punti, 2.4 assist, 41.7% da tre) salvo trasferirsi a Cantù per giocare l’ultima fase della stagione e i playoffs (14.1 punti, 3.1 assist). Confermato a Cantù, nell’ultima stagione ha segnato 16.3 punti per gara con 3.5 assist (45.7% da tre). In Eurocup per lui 14.7 punti e 5.2 assist. NOTE – Il suo record di punti in Italia è di 27, proprio a Milano contro l’Olimpia nell’ultima stagione… Ha giocato a Wichita State come un altro grande dell’Olimpia: Antoine Carr… Ragland è mancino… Ha due fratelli, Robert e Shawn, una sorella, Lateisha…

I NUOVI: MARSHON BROOKS
MarShon Brooks è nato il 26 gennaio 1989 a Long Branch, New Jersey, dove è rimasto fino a sei anni di età quando si è trasferito in Georgia con la famiglia. Ha frequentato la Tucker High School e poi la Providence University. Dopo due anni di modesto utilizzo, Brooks ha segnato 14.2 punti di media nel 2009/10 con un massimo di 25 punti contro South Florida. Nel 2010/11 ha segnato 24.6 punti di media, è stato capocannoniere della Big East e segnato 52 punti in una sola partita, il 23 febbraio 2011, contro Notre Dame, gara in cui fece 20/28 dal campo. I 52 furono record per l’università di Providence eguagliato e record della Big East battuto. Brooks segnò 35 punti nel secondo tempo e 15 negli ultimi 2’57”. Segnò 43 punti anche contro Georgetown. I suoi 468 punti in partite della Big East furono record di tutti i tempi, i suoi 1629 punti in carriera lo collocarono al nono posto di sempre. Fu terzo quintetto NCAA della stagione. Nel 2011 fu scelto nei draft NBA al numero 25 dai Boston Celtics ma girato subito ai Brooklyn Nets. In 56 gare segnò 12.6 punti di media, fu incluso nel secondo quintetto di rookie dell’anno e giocò anche la partita dei rookie all’All-Star Game. Nel 2012/13 stabilì il suo record carriera segnando 27 punti contro i Cleveland Cavaliers. Nel luglio del 2013 fu ceduto ai Boston Celtics nel quadro dell’affare che portò Paul Pierce e Kevin Garnett ai Nets. All’inizio del 2014 fece un’apparizione a Maine nella D-League poi fu ceduto ai Golden State Warriors, fece due apparizioni nella D-League a Santa Cruz e dal 19 febbraio fu trasferito ai Los Angeles Lakers con i quali ha finito la stagione. NOTE – I 52 punti di Brooks a Providence pareggiarono il record detenuto da Marvin Barnes che giocò in Italia a Trieste. Inoltre batterono il record della Big East stabilito da Eric Murdock che a sua volta ha giocato nella Fortitudo Bologna… In tutto ha giocato 164 partite NBA con 49 presenze in quintetto, 17.5 minuti di impiego, 7.7 punti, 1.4 assist di media… Brooks ha giocato l’ultima estate nei Sacramento Kings…

I NUOVI: TRENT MEACHAM
Nato a Champaign, nell’Illinois, il 26 settembre 1985, Trenton Meacham è alto 1.88 per 88 chili di peso. Ha giocato alla Centennial High School di Champaign e poi un anno all’università di Dayton in Ohio: Nel 2005 si è trasferito all’università dell’Illinois a casa sua, Champaign, ha osservato un anno di stop regolamentare e poi ha giocato tre stagioni nei Fighting Illini. Nel 2008/09 ha segnato 10.2 punti di media e tirato da tre con il 42.1%, secondo nella Big Ten Conference. Nel 2009 non è stato scelto nei draft NBA e ha cominciato la sua carriera professionale in Austria a Wels poi un anno a Gottingen in Germania e il trasferimento in Francia con una stagione a Parigi-Levallois e due a Nanterre con un titolo francese vinto e una stagione in Eurolega. NOTE – In Eurolega lo scorso anno ha segnato 8.7 punti di media con 4.1 assist in 31 minuti di impiego medio… E’ stato Mvp del secondo round delle Last 32 di Eurocup la passata stagione… Nel 2010 ha giocato l’All-Star Game austriaco… Sposato con l’ex giocatrice Theresa Lisch.

I NUOVI: SHAWN JAMES
Shawn James è nato il 10 settembre 1983 a Brooklyn, New York, ha poi frequentato il liceo nel Massachusetts, alla Notte Dame Prep di Finchburg. In seguito ha giocato alla Notheastern University e a Duquesne a Pittsburgh. Nel 2006 ebbe 6.53 stoppate di media, record NCAA di tutti i tempi. Nel 2008 chiuse l’anno a Duquesne con 4.00 stoppate. Nei draft 2008 non è stato scelto e la sua carriera è cominciata in Israele prima al Bnei Hasharon e poi tre anni al Maccabi anche se l’ultimo è stato interrotto da un infortunio. Ha vinto il campionato israeliano nel 2012 e nel 2014. Ha vinto l’ultima Eurolega.
NOTE – Nel 2013 è stato secondo quintetto ideale di Eurolega… È fratello di Delroy James, ala forte di Brindisi… Ha avuto cinque triple doppie con almeno 10 stoppate nella sua carriera universitaria.

I NUOVI: LINAS KLEIZA
Linas Kleiza è nato il 3 gennaio 1985 a Kaunas. Alto 2.03, ala forte di 107 chili, si è trasferito a 16 anni negli Stati Uniti, al seguito dei genitori, ambedue artisti (sculture, dipinti), dopo aver cominciato a giocare alla scuola basket di Sarunas Marciulionis a Vilnius. Ha frequentato la Montrose Christian School di Rockville nel Maryland e dal 2003 la Missouri University per due stagioni, nella seconda viaggiando a 16.1 punti di media. Nel 2005 si è dichiarato in anticipo di due anni per il draft NBA ed è stato scelto da Portland al primo giro con il numero 27 ma subito girato a Denver. Ha giocato nei Nuggets per quattro stagioni, la migliore nel 2007/08 – la sua terza – quando segnò 11.1 punti a partita tirando dal campo con il 56.8%. Al termine di quella stagione, rientrò in Europa per giocare nell’Olympiacos Pireo. Segnò 17.1 punti a partita, fu incluso nel primo quintetto di Eurolega e vinse il titolo di capocannoniere. Nel 2010, tornò nella NBA per giocare altre tre stagioni nei Toronto Raptors. Nell’estate del 2012, ha firmato per il Fenerbahce Istanbul (10.1 punti di media, 91.8% dalla lunetta) con il quale ha vinto il titolo turco. NOTE – Con la Nazionale lituana ha vinto la medaglia d’argento agli Europei del 2013 e quella di bronzo agli Europei del 2007. Ha giocato le Olimpiadi di Pechino nel 2008 e di Londra nel 2012… Ha vinto l’argento ai Mondiali Under 18 del 2003 e il bronzo agli Europei Under 20 del 2004… Ha vinto la Coppa di Grecia nel 2010… Il suo record di punti in Eurolega, 26, risale alla gara persa a Milano contro l’Olimpia nelle Top 16 del 2014… Anche il suo record di rimbalzi, 11, risale all’ultima stagione: contro il Laboral Kutxa Vitoria… A Toronto ha giocato con Andrea Bargnani…

IL RITORNO DI ANGELO GIGLI
Angelo Gigli, romano nato però in Sudafrica a Pietermaritzburg dove la famiglia si era trasferita per motivi di lavoro, è cresciuto nella Fortitudo Roma, salvo trasferirsi a Reggio Emilia nel 2001. Con la Reggiana ha vinto il campionato di A2 e nel 2005 ha giocato la finale di Coppa Italia contro Treviso anche se lui – infortunato – non fu in grado di disputarla. In campionato contro Reggio Calabria segnò 29 punti, tuttora record carriera. Nell’estate del 2006 venne firmato da Treviso dove rimase fino al 2008 vincendo una Supercoppa e una Coppa Italia (2007). Nel 2008 tornò a Roma per giocarvi tre stagioni. Nel 2011 il trasferimento a Bologna per altri due anni quindi la stagione scorsa Milano e Reggio Emilia. Con la Nazionale italiana ha giocato gli Europei del 2005 e del 2007, i Mondiali del 2006. NOTE – Nel 2004/05 Gigli a Reggio Emilia segnò 10.9 punti di media, suo primato in carriera, ne segnò 10.2 l’anno successivo ed è tornato in doppia cifra media a Bologna nel 2012/13. .. Nel 2011/12 ha stabilito il suo primato di rimbalzi per gara con 7.4… Nell’ultima stagione bolognese, Gigli ha fatto l’81.2% dalla linea di tiro libero, primato in carriera… Per l’intera carriera ha il 62.5% da due… Ha giocato cinque volte l’Eurolega con un top di 16 punti segnati contro lo Zalgiris Kaunas quando giocava a Treviso. Il record di rimbalzi è di 10 e l’ha stabilito contro Malaga ma giocando per Roma… Ha giocato due volte l’Eurocup, una a Reggio Emilia e una a Treviso… Lo scorso anno ha vinto l’Eurochallenge con Reggio Emilia.

NOTE LUCA BANCHI
Nella stagione 2013/14, Luca Banchi ha avuto il merito di portare l’Olimpia ai playoffs di Eurolega per la prima volta dal 1997. Ha anche completato un intero girone di ritorno senza sconfitte, vincendo 21 gare consecutive in campionato. In casa l’Olimpia ha vinte tutte le gare della regular season, delle Top 16 di Eurolega e in campionato la sua striscia è arrivata a quota 19. E’ stato il primo allenatore della storia a vincere lo scudetto a Milano al primo anno, il secondo a vincere lo scudetto due anni consecutivi con due formazioni diverse. Negli ultimi due anni è 6-0 in Italia negli “elimination games”.

ALE GENTILE: C’E’ SOLO UN CAPITANO
Alessandro Gentile è per il secondo anno consecutivo il capitano dell’Olimpia. Ecco la storia completa dei capitani del club.

Enrico Castelli 1936-1939
Sergio Paganella 1940-1947
Cesare Rubini 1947-1955
Enrico Pagani 1955-1961
Sandro Gamba 1961-1963
Gianfranco Pieri 1963-1968
Sandro Riminucci 1968-1970
Massimo Masini 1970-1974
Pino Brumatti 1974-1977
Vittorio Ferracini 1977-1983
Mike D’Antoni 1983-1990
Riccardo Pittis 1990-1993
Antonello Riva 1993-1994
Ferdinando Gentile 1994-1998
Flavio Portaluppi 1998-2002
Hugo Sconochini 2002-2003
Claudio Coldebella 2003-2006
Joe Blair+Dante Calabria 2006-2007
Massimo Bulleri 2007
Travis Watson 2007-2008
Marco Mordente 2008-2010
Joey Beard 2010
Mason Rocca 2010-2012
Omar Cook 2012
Malik Hairston 2013
ALESSANDRO GENTILE 2013-

NOTE ALESSANDRO GENTILE
Nel 2013/14 è stato eletto miglior Under 22 del campionato italiano. Ha vinto il titolo di Mvp della finale dei playoffs italiani… A Istanbul contro l’Efes ha stabilito il suo nuovo primato di punti segnati in Eurolega con 19, stracciato successivamente segnando 24 punti al Barcellona. A Cantù ha ritoccato il primato di punti in una partita di Serie A segnandone 28. Il record è stato battuto una seconda volta a Montegranaro con 29 punti. In quella gara ha anche ritoccato il proprio primato di rimbalzi con 10 e di valutazione con 40… Ha segnato 23 punti con 4/5 da tre contro Sassari in gara 1 di semifinale, stabilendo il primato personale nei playoff che ha ritoccato segnandone 25 in gara 3… E’ diventato il terzo giocatore italiano a segnare almeno 20 punti in tre consecutive gare di playoffs dopo Giampiero Savio, Antonello Riva e Roberto Premier… Ha segnato 23 punti con 7 rimbalzi in gara 6 della finale scudetto assicurandosi poi il trofeo di Mvp… Gentile ha esteso il contratto con l’Olimpia fino al 2017.

SETTIMO SCORER OLIMPIA DI SEMPRE NEI PLAYOFFS
Nel corso dei playoffs del 2014 Alessandro Gentile si è issato al settimo posto nella classifica di sempre dei realizzatori Olimpia nei playoffs. Ecco i Top Ten.

Pos. Giocatore Punti Partite
1 Mike D’Antoni 1078 86
2 Roberto Premier 1074 66
3 Bob McAdoo 732 29
4 Dino Meneghin 599 70
5 Franco Boselli 545 61
6 Antonello Riva 509 24
7 ALESSANDRO GENTILE 453 37
8 Flavio Portaluppi 420 43
9 Riccardo Pittis 419 46
10 Piero Montecchi 390 36

NOTE DANIEL HACKETT
Daniel Hackett è arrivato a Milano il 24 dicembre 2013 dopo una stagione e mezzo a Siena. E’ alto 1.95, gioca almeno due ruoli, playmaker e guardia. Negli ultimi due anni ha vinto lo scudetto due volte, più una Coppa Italia e una Supercoppa. Da questa stagione torna ad indossare il suo vecchio numero 23, abbandonato l’anno passato quando era indisponibile.

NOTE NICOLO’ MELLI
Nicolò Melli in Eurolega ha stabilito il primato personale di rimbalzi con 10 contro Strasburgo. In casa contro lo Zalgiris ha stabilito il proprio record anche di valutazione (28) e punti (20). Contro Cremona ha fatto il record di punti in una gara di campionato con 19. Lo stesso record è stato poi frantumato contro Roma quando ha segnato 24 punti. Contro Caserta ha ritoccato il primato di rimbalzi difensivi con 9. In gara 7 della finale scudetto ha realizzato la sua seconda doppia doppia in carriera con primato di rimbalzi incluso (13).

NOTE BRUNO CERELLA
Cerella con il 70.0% è stato il miglior tiratore da tre punti delle Top 16 di Eurolega… Ha segnato 13 punti, record stagionale, in gara 5 dei quarti di finale contro Pistoia… Cerella ha esteso il contratto con l’Olimpia fino al 2016.

NOTE SAMARDO SAMUELS
La sua stagione 2013/14 è stata condizionata dalla frattura della mano destra riportata a Kaunas che l’ha costretto ad un intervento chirurgico e ad un’assenza di circa due mesi… Ha segnato 21 punti contro Varese all’esordio casalingo, record superato all’ultima di regular season a Siena con 23 punti (8/8 dal campo)… Ha segnato ancora 23 punti in gara 1 di semifinale. Con 5 schiacciate ha stabilito il record per una semifinale italiana… In gara 4 a Sassari ha catturato 13 rimbalzi. In gara 2 di finale contro Siena ha catturato 15 rimbalzi.

NOTE DAVID MOSS
David Moss ha vinto quattro scudetti consecutivi incluso quello di Milano. Ha superato diversi traguardi nell’ultima stagione, ad esempio i 2000 punti segnati in Serie A, le 200 presenze nel massimo campionato e le 100 triple segnate in Eurolega… Ha segnato 26 punti contro Sassari, pareggiando il proprio record nel campionato italiano che aveva stabilito a Siena proprio contro Milano. Ad Avellino ha segnato i tiri liberi della vittoria a 44 centesimi dalla fine del supplementare.


OLIMPIA CAMPIONE ANCHE DI PUBBLICO

213.284 spettatori hanno assistito alle 25 gare interne dell’EA7 Emporio Armani nel campionato di Serie A. La media spettatori è stata di 8531 paganti per partita per un totale di 231.284 spettatori. L’incasso medio è stato di 78.855 euro per partita. Quello totale è stato di 1.971.373 euro globali. In tutte queste graduatorie l’Olimpia ha vinto il suo “scudetto” del pubblico. Ecco la graduatoria delle prime cinque per numero di spettatori.
Squadra Spettatori Media Incasso Media
1 MILANO 213.284 8.531 1.971.373 78.855
2 Siena 102.847 4.285 754.633 31.443
3 Sassari 92.882 4.644 1.472.050 73.603
4 Bologna 85.908 5.727 842.899 56.193
5 Cantù 63.280 3.722 716.051 42.121

PUBBLICO E ABBONATI: I DATI
Ecco la situazione pubblico a Milano dal 2009 ad oggi. I dati sono globali, cioè includono campionato ed Eurolega. Il dato degli abbonati è imperfetto perché in alcune stagioni l’abbonamenti includeva tutte le partite, nel 2012/13 non includeva le gare di playoff e nel 2013/14 come quest’anno l’inclusione di tutte le partite è opzionale. Al momento sono stati venduti 3295 abbonamenti per 989.000 euro di incasso. La campagna abbonamenti chiuderà il 10 ottobre.

Stagione Spettatori Media Abbonati
2009/10 104.241 3.781 1.313
2010/11 108.705 3.996 1.355
2011/12 113.414 3.780 1.896
2012/13 110.504 4.604 1.685
2013/14 336.845 8637 2.004