benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Non c’è spazio per recriminare, ora l’Olimpia deve “solo” vincere gara 3

01/06/2019
TUTTE LE NEWS »

L’Olimpia gioca domani a Sassari (ore 20.45, diretta su Rai Sport, Eurosport 2 ed Eurosport Player) l’ “elimination game” numero 28 nella storia dei suoi playoff (15-12 i precedenti) e il terzo di questa stagione dopo i due vinti contro Avellino. Ha bisogno di vincere per conquistarsi il diritto di giocarne un altro martedì 4 giugno. Ironicamente, nella sua storia nell’impianto di Sassari ha un record migliore di quello che ha al Mediolanum Forum contro la stessa squadra. Contando solo i playoff, a Sassari è 6-2, a Milano è 4-7. Nel 2011 vinse due volte su due qualificandosi, nel 2014 vinse tre volte su tre, nel 2015 perse gara 3 e 4 in Sardegna, ma vinse gara 6 che era anche quello un “elimination game”. Sassari è arrivata a 14 vittorie consecutive in campionato. Quest’anno due volte le stesse squadre hanno giocato un supplementare: Milano vinse a Sassari e Sassari ha vinto a Milano. Non c’è spazio per calcoli e recriminazioni. Serve solo una vittoria. Mike James viene dal record di punti in campionato, alla seconda prova dopo l’infortunio di Trento; Andrea Cinciarini ha superato i 300 assist in carriera nei playoff e i 400 in maglia Olimpia. La squadra si è ritrovata al Mediolanum Forum poi è partita da Linate per il ritiro di Alghero dove è arrivata attorno alle 18. Tutti presenti, anche se James Nunnally (occhio) e Kaleb Tarczewski (labbro) sono usciti malconci dalla rocambolesca maratona di gara 2. Ambedue saranno presenti. Domani dopo il walk-through mattutino lo staff deciderà se confermare o meno lo stesso roster delle precedenti gare. Rimontare uno 0-2 casalingo nelle serie al meglio delle cinque partite è successo in Italia una volta, nel 2003, quando Treviso rimontò Reggio Calabria assicurandosi la serie 3-2.

LA STORIA DELLA SERIE

Gara 1, Olimpia-Sassari 79-86: l’Olimpia parte meglio, ma non riesce a guadagnare un vantaggio consistente, perché sbaglia troppo al tiro. Il secondo quarto è favorevole a Sassari che piazza un 13-0 che la porta avanti di 11. Milano risponde nel terzo periodo, va avanti anche di tre, ma è senza Jeff Brooks per problemi di falli. A cavallo dei due periodi, esplode Stefano Gentile che finisce con 26 punti in 24 minuti. L’Olimpia resta agganciata alla partita, ma si smarrisce nel finale quando le opportunità di rifarsi sotto vengono frustrate dagli errori al tiro a dispetto delle 13 triple messe a segno.

Gara 2, Olimpia-Sassari 101-112: partita rocambolesca che Milano domina, guidando anche con 14 punti di scarto, ma perde nel finale, tra problemi di falli, tre tiri liberi sbagliati nel quarto periodo e un fallo mancato che permette a Dyshawn Pierre di segnare la tripla del pareggio a quota 95. Nel supplementare, l’Olimpia non ha lunghi e non regge l’urto di Sassari. Mike James segna 32 punti con 8/12 da tre. Vlado Micov firma 21 punti. L’Olimpia paga i 58 rimbalzi concessi, per lo più senza Kaleb Tarczewski in campo, limitato dai falli ad appena 13 minuti di utilizzo.

CHI SONO GLI ARBITRI

Gara 3 sarà arbitrata da Massimiliano Filippini, Alessandro Martolini e Luca Weidmann. Filippini è all’esordio stagionale in gare di playoff dell’Olimpia; Martolini ha diretto gara 3 del quarto di finale ad Avellino e Weidmann era uno degli arbitri di gara 5, giocata a Milano.

NOTE SUI PLAYOFF

JAMES – I 32 punti di Mike James in gara 2 sono record personale nel campionato italiano. Superano i 29 segnati contro Cantù nel girone di ritorno, a Milano. Sono primato personale anche le otto triple a segno.

MICOV – I 23 punti di Vlado Micov in gara 1 dei quarti sono il suo record stagionale in campionato e di tutti i tempi in una partita di playoff.

NUNNALLY – I 28 punti di gara 4 dei quarti di James Nunnally rappresentano il suo massimo stagionale. Il suo record in una partita di playoff è di 32 punti.

NUNNALLY 2 – James Nunnally ha segnato tutti gli ultimi 21 tiri liberi eseguiti in stagione, striscia avviata nel corso della gara di regular season con Avellino. Non ne ha tirati in gara 1 contro Sassari.

CINCIARINI – Andrea Cinciarini allunga ulteriormente il suo margine nella classifica di tutti i tempi nei playoff. Adesso il Capitano ha 301 assist in carriera.

CINCIARINI 2 – Il Capitano ha distribuito 117 assist nei playoff in maglia Olimpia, dopo gara 2. Mike D’Antoni è primo nella classifica di società con 191, Alessandro Gentile è secondo con 151. Cinciarini vanta 401 assist in assoluto in maglia Olimpia ed è anche qui terzo ogni epoca dietro Mike D’Antoni e Ale Gentile.

JERRELLS – Curtis Jerrells dopo le due triple di gara 5 dei quarti ha raggiunto quota 73 canestri da tre punti segnati nei playoff in maglia Olimpia ed è secondo di sempre, davanti a Roberto Premier. Il leader di sempre è Mike D’Antoni con 105.

TARCZEWSKI – Con le quattro schiacciate di gara 1, Kaleb ne ha 46 in maglia Olimpia nei playoff. Si rafforza la sua leadership nella classifica di ogni epoca nei playoff. Samardo Samuels è secondo con 37.

TARCZEWSKI 2 – I 13 rimbalzi di gara 1 sono il suo nuovo primato personale in una gara di playoff che era stato stabilito nei quarti di finale con 12. Il record carriera in assoluto è di 15 (contro Avellino in regular season).