Successiva
Precedente
domenica 9 settembre 2012
Modena: 88-92 contro l’Umana

92-88 per l’Umana. Finisce con una sconfitta su punteggi alti la semifinale del torneo di Modena, promosso da EA7 Emporio Armani e SAIE3 per aiutare le zone dell’Emilia Romagna colpite dal terremoto. Partita frizzante, con attacchi superiori alle difese di stagione, Venezia ad esempio tira con il 53% da tre e segna 27 punti dalla lunetta contro 18. L’Olimpia finisce con il 56% da due ma è meno precisa dall’arco (10/28) e produce meno dalla lunetta, anche sbagliando qualcosa (69%). Molti giocatori dell’EA7 emergono solo a tratti. Il potenziale si vede ma non con continuità. Il top scorer è ancora Keith Langford con 18 punti ma 16 sono nella ripresa. 13 dei 15 di Richard Hendrix sono anch’essi nella ripresa in cui Milano produce 52 punti ma ne subisce altrettanti. Il più brillante è stato Omar Cook con 16 punti e 11 assist, 31 di valutazione e +14 di plus/minus nei 28 minuti di impiego. Read More LA CRONACA – Coach Scariolo parte con Cook, Langfiord, Hairston, Fotsis e Bourousis. Venezia ha un grande Yakhouba Diawara che segna 11 punti nel primo quarto inclusa una tripla da metà campo allo scadere dei 24″. L’Umana tira con il 75% da due nel primo periodo, prende anche sette punti di vantaggio complici i problemi di falli dell’EA7. Hendrix entra ed esce con tre penalità a carico, due falli li ha Bourousis che duella con Eric Williams e altri due li ha Keith Langford. Scariolo dà spazio anche a Tsiaras e Fernandez (eccellente un canestro in penetrazione), poi si accende Basile. Venezia nel secondo quarto allunga sul 33-23 dopo un gioco da quattro punti di Alvin Young. L’Olimpia richiama in campo il quintetto iniziale, Bourousis schiaccia due volte, l’ultima subendo fallo e addirittura spostando il canestro. C’è anche una tripla dall’angolo di Cook. A 1’44″ dalla fine del primo tempo si impatta a quota 34, parziale di 11-1. Il terzo fallo si Bourousis (11 punti, 6 rimbalzi, 5 falli subiti all’intervallo) è su una stoppata su Eric Williams. Al riposo è 40-36 Venezia che finisce bene. Fotsis, nella ripresa resta in panchina con la mano sinistra fasciata, Hendrix attacca il canestro e segna 7 punti, 4 li firma Langford. L’Olimpia sorpassa sul 48-47. La risposta è di Diawara che segna nove punti consecutivi di cui sei dalla lunetta. Sul 59-52 Umana, Keith Langford va al lavoro, segna sei punti di fila. La tripla di Cook vale la parità a 59. Sale in cattedra Szewczyk con sette punti di fila. Venezia torna a più 4 sul 66-62. L’ultimo periodo comincia sul 68-66 Venezia che scatta con un 8-0 che la porta a più 10. La risposta viene da un canestro dalla media di Cook per il meno 5, Hendrix ruba palla a Williams e alimente il contropiede chiuso da Fotsis. Tripla di Basile per il meno 3 a due minuti e mezzo. Ma l’Umana tiene, c’è un libero di Zoroski, un tiro cadendo all’indietro di Fantoni, altri quattro liberi di Zoroski ed è il 92-88 conclusivo. IL TABELLINO – Umana-EA7 Emporio Armani 92-88. EA7: Langford 18, Giachetti, Hairston 2, Fernandez 2, Cook 16 (11 assist), Basile 8, Fotsis 12, Tsiaras 2, Hendrix 15 (5 rimbalzi), Bourousis 13 (8 rimbalzi, 7 falli subiti). Umana: Clark 3, Diawara 26, Zoroski 19, Szewczyk 11, Young 6, Fantoni 10, Rosselli 6, Candussi, Williams 11.