benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Mike James, 32 punti contro Harden alla Drew League di Los Angeles

30/07/2018
TUTTE LE NEWS »

D’estate può anche capitare di segnare 32 punti contro… James Harden. Mike James l’ha fatto stanotte in una partita della Drew League, la lega estiva pro-am più quotata d’America al momento, con base a Los Angeles, che da anni si svolge durante il mese di luglio. Le regole sono abbastanza naif, tipiche dei tornei dei playground (ma si gioca al coperto, su parquet regolare): le squadre possono aggiungere e togliere giocatori a piacimento e i roster in qualche caso sono infiniti. E’ frequentata generalmente da giocatori del luogo, ma Los Angeles in questo momento ha il “pool” di talento più elevato d’America. Lo scorso anno James Harden convinse Chris Paul a giocare una partita della Drew League e quella fu anche la loro prima apparizione come compagni di squadra prima che lo facessero nella NBA a Houston. Mike James ha cominciato a frequentare questa lega come membro dell’All-Star Team della Crawsover League di Seattle (organizzata da Jamal Crawford: di qui il nome). Quest’anno è entrato nel giro della squadra dei Birdie’s Revenge, creata dall’artista rap di Los Angeles, Jayceon “The Game” Taylor che è anche in grado di giocare. James non ha giocato tutte le partite ma saltuariamente è stato presente, utilizzando la lega per trovare le condizioni atletiche e di gioco migliori. Ieri i Birdie’s Revenge cavalcavano una striscia di 26 vittorie consecutive contro i Los Angeles Unified, che sfortunatamente sono anche la squadra di James Harden. Così la partita è diventata un evento: Harden si è presentato lui stesso portando altri tre giocatori NBA, Bobby Brown (ex Siena, ultimo anno a Houston e all’Olympiacos), il centro dei Clippers, Montrezl Harrell e l’ala dei Rockets, PJ Tucker. Così hanno vinto la partita e chiuso la striscia di 26 successi dei Birdie’s Revenge, che hanno in squadra l’MVP uscente della Lega, Franklin Session. Ma è stata comunque una battaglia, con momenti di tensione riportati anche dai media americani. E Mike James ha tenuto in piedi la squadra segnando 32 punti (Harden ne ha fatti 26), top della partita con 7/10 nel tiro da tre, giocando per lo più da guardia. Qui mostriamo un po’ dei suoi canestri.

LA SCHIACCIATA DI MJ
RUBATA E TRIPLA DALL'ANGOLO
THE CORNERMAN