benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

L’Olimpia subito in campo con Brindisi, Messina: “Sfruttiamo la fiducia dataci dallo Zalgiris”

12/10/2019
TUTTE LE NEWS »

A meno di 48 ore dalla battaglia vinta con lo Zalgiris, l’Olimpia torna in campo al Mediolanum Forum (ore 17.30, clicca qui per i biglietti) contro Brindisi che cavalca una striscia di due vittorie consecutive dopo la sconfitta all’esordio con Cantù. Reduce dai playoff della passata stagione, Brindisi ha confermato due delle colonne della squadra ovvero Adrian Banks e John Brown, oltre al coach Frank Vitucci (550 presenze in Serie A con questa partita). Gara speciale ovviamente per Riccardo Moraschini, che l’anno scorso a Brindisi è stato MVP italiano del campionato.

L’OLIMPIA – L’Olimpia tenta di completare la settimana perfetta, battendo Brindisi dopo averlo fatto con Trieste in campionato e Zalgiris in EuroLeague. In quest’ultima partita è tornato su percentuali alte il tiro da tre punti. Assenti ancora Shelvin Mack, Arturas Gudaitis e Nemanja Nedovic. Coach Ettore Messina cerca la vittoria numero 350 in Serie A.

COACH ETTORE MESSINA – “Brindisi è una squadra che ha cominciato bene la stagione. Ha l’impronta molto forte di un allenatore di qualità come Frank Vitucci, che enfatizza il gioco in campo aperto, le capacità dei suoi giocatori nell’uno contro uno, la ricerca di buoni tiri da tre punti e l’atletismo. E’ un altro avversario che dovremo battere sul ritmo, con aggressività mentale e circolazione di palla, sfruttando l’onda della fiducia derivante dalla vittoria con lo Zalgiris in EuroLeague”

L’AVVERSARIO – Brindisi ha vinto le ultime due partite segnando 87.5 punti di media. La grande stella della squadra è Adrian Banks, 21.7 di media con il 41.2% nel tiro da tre, ma anche 5.7 rimbalzi e 4.0 assist a partita, un giocatore totale che Coach Vitucci allenava già a Varese nel 2012/13, la sua prima stagione italiana. John Brown, veterano del campionato italiano, ma solo alla seconda stagione in Serie A, è un’ala forte “undersized” da 15.3 punti a partita con 5.3 rimbalzi in questo avvio di stagione, in cui il centro Tyler Stone – ex Cantù – ha giocato solo una gara con 15 punti e sette rimbalzi. Kelvin Martin, 6.3 rimbalzi a partita, è alla terza stagione consecutiva in Serie A, con la terza squadra differente: due anni fa era a Cremona, l’anno passato alla Virtus Bologna. Il quintetto lo completa Darius Thompson, MVP del campionato olandese a Leiden, che sta tirando con il 55.6% da tre. Gli italiani Raphael Gaspardo e Antonio Iannuzzi completano il reparto lunghi. Alessandro Zanelli e Luca Campogrande, avversario di Milano nei playoff dell’anno passato quand’era ad Avellino, fortificano il reparto esterni.

I PRECEDENTI VS. BRINDISI – Sono 29 i precedenti tra Olimpia Milano e Brindisi, con 24 vittorie dell’Olimpia che ha perso solo cinque volte contro i pugliesi, sempre in trasferta, nella stagione 1981/82, debutto di Brindisi nel massimo torneo, per 74-72, poi nella partita di andata del campionato 2013/14, 88-80, nel ritorno del 2015/16, 64-50, nel ritorno nel 2016/17, 70-68 e infine la scorsa stagione 101-92. Siamo quindi 12-0 a Milano e 9-5 a Brindisi; 3-0 in campo neutro. Tuttavia giova precisare che nove precedenti risalgono alla Coppa Italia, incluso il quarto di finale 2017 vinto a Rimini con canestro allo scadere di Milan Macvan, e uno alla Supercoppa del 2014, in campo neutro a Sassari. In campionato il record per ora è di 15-5 a favore dell’Olimpia. Lo scorso anno, l’Olimpia ha vinto a Milano 103-92 con 20 punti di Mike James e 14 di Amedeo Della Valle. Nel ritorno quando Brindisi vinse 101-92: Riccardo Moraschini – ora a Milano – segnò 25 punti, con 5/6 nel tiro da tre.

LA BRINDISI CONNECTION  – L’ex più atteso è ovviamente Riccardo Moraschini, che ha giocato un solo anno a Brindisi, ma è stato quello in cui ha ricevuto il premio di MVP italiano del campionato, segnando inoltre la tripla allo scadere della partita di Trento, che consentì a Brindisi di accedere alle Final Eight di Coppa Italia. In tutto, Moraschini a Brindisi ha giocato 33 partite su 33 con 12.3 punti di media, 2.8 assist, 3.3 rimbalzi per gara, tutti record carriera, con un top di 30 punti in singola partita contro Trieste. Uno degli assistenti di Ettore Messina, Marco Esposito, brindisino, è stato assistente per tre stagioni della squadra locale prima di arrivare a Milano dove peraltro aveva già allenato nelle giovanili biancorosse. Francesco Vitucci, capo allenatore di Brindisi, è stato assistente di Ettore Messina a Treviso.

GLI ARBITRI – La partita Milano-Brindisi sarà diretta da Saverio Lanzarini, Alessandro Perciavalle, Mauro Belfiore.

LA TELEVISIONE – La partita Milano-Brindisi è un’esclusiva di Eurosport Player.

Qui puoi scaricare le note complete della partita: Milano-Brindisi Round 4 Serie A