Successiva
Precedente
lunedì 4 novembre 2013
L’Olimpia controlla e vince: 75-55

Controlla i rimbalzi, forza tante palle perse e riesce così ad ovviare ad una serata modesta in termini di precisione al tiro. L’Olimpia di campionato vince la terza gara consecutiva e resta nel gruppetto delle prime, sconfiggendo Pistoia nella “seconda casa” di Desio con 4800 presenti. Vanno in doppia cifra Moss, Langford (top scorer) e Melli, gioca una gara intensa nonostante gli errori al tiro anche Samuels.  75-55 per l’Olimpia il finale.

IL PRIMO TEMPO - L’Olimpia parte a rilento in attacco, sbaglia sette dei primi otto tiri (eccezione: Nicolò Melli dall’arco) e Pistoia va avanti 8-3 con un paio di bei canestri di JaJuan Johnson. La difesa però tiene, forza un paio di palle perse, forza tiri allo scadere dei 24″ e alimenta un po’ il contropiede. Arrivano così un lay-up di Samuels e cinque punti consecutivi di Moss, con Gentile in versione passatore. Il parziale di 11-0 vale il sorpasso sul 14-8. Segnano Johnson da tre e Wanamaker con un gioco da tre punti ma alla fine del primo quarto l’Olimpia è a +5, sul 18-13. Johnson prosegue il suo show, segna dall’angolo poi ruba palla e schiaccia. Pistoia pareggia a quota 21 dopo un tecnico a Langford per proteste dopo una stoppata. La risposta è un parziale di 5-0 nel quale ci sono un gioco da tre dello stesso Langford e un mezzo gancio di Wallace. Il vantaggio ritorna a quota sette dopo un assist lungo di Wallace che innesca la schiacciata di Langford del 30-23, ma gli errori al tiro continuano e all’intervallo è un 33-24 molto stretto.

IL SECONDO TEMPO - La ripresa parte meglio, segna Gentile dalla media, Samuels fa la voce grossa, Moss segna a rimbalzo d’attacco e poi con una tripla dall’angolo per il 45-26. Pistoia prova a rispondere ancora, produce un 7-0 che la riporta sotto di 12, mentre l’Olimpia gioca con quattro esterni e un centro che prima è Samuels e poi Wallace. Moss gioca un quarto da sette punti e l’Olimpia si mantiene saldamente al comando chiudendo sul 56-39 nonostante il canestro sulla sirena di Cortese dall’angolo. Pistoia prova a impensierire l’EA7 all’inizio del quarto periodo con un parziale di 5-0 che vale ancora il meno 12. Ma Wallace da tre frontale la ricaccia indietro di 15, Ma il trend è favorevole ai toscani, Wanamaker conclude una penetrazione, Daniel mette un libero su due e il punteggio dice 59-47 Milano. E’ Langford arrivando al ferro e poi con un jump dalla media a fermare il tentativo di rimonta pistoiese. Gli ultimi cinque minuti servono per far debuttare Momo Tourè in Serie A e poi anche Lollo Restelli, campione d’Italia Under 17 (Merlati aveva già esordito) che segna la tripla sulla sirena.

DON RODRIGO PRESENTE

Rodrigo Palacio, bomber dell'Inter, presente a Desio a fare il tifo per l'Olimpia del suo amico Bruno Cerella

KEITH THE SCORER

Keith Langford è partito piano ma come gli capita spesso è cresciuto alla distanza segnando infine 17 punti, più di tutti. Con 22.0 punti di media è il secondo realizzatore della Serie A

SAM THE REBOUNDER

Samardo Samuels ha segnato 9 punti contro Pistoia ma i suoi 8 rimbalzi sono stati il top di squadra.