Successiva
Precedente
martedì 11 dicembre 2012
Langford, l’uomo dell’ultimo quarto

Ecco l’ultimo straordinario quarto di Keith Langford a Pesaro. La guardia texana è entrato in campo sul 62-60 (tiro libero di Cavaliero). Dopo un altro tiro libero di Barbour, Pesaro ha preso tre punti di vantaggio. Qui c’è stato il pareggio di Omar Cook a quota 63 e quindi un canestro di Cavaliero per il 65-63. Sull’attacco dell’Olimpia, a Langford è stato fischiato un fallo in attacco (hooking) e Mack ha segnato portando il vantaggio Scavolini a quota 4 punti, 67-63. A questo punto, Langford ha segnato quattro volte di fila, il 67-65 Pesaro, il 67 pari subendo fallo. Segnando dalla linea, ha sorpassato sul 68-67. Cavaliero ha pareggiato dalla lunetta. Ancora lui ha segnato il 70-68 Olimpia. Barbour ha pareggiato a quota 70 e 10 secondi da giocare. Qui il “winning basket” di Keith sulla sirena. “Avevo chiesto – spiega coach Sergio Scariolo – di aprire il campo per attirare fuori Crosariol. Questa è la ragione per cui avevamo cinque giocatori sul perimetro. Volevamo che Langford avesse il maggior spazio possibile per operare. Ma al di là degli schemi, questi sono i campioni. Langford doveva giocare un massimo di 15 minuti per i noti problemi, e nel finale è stato determinante”. Da segnalare che Langford non ha giocato in campionato in due delle tre gare perse dall’Olimpia in casa. Con Langford in campo il bilancio è 6-3. Nelle ultime quattro trasferte queste sono state le sue cifre nell’ultimo quarto.

Partita Punti Minuti T2 T3 TL OER
Siena 5 10 1/1 1/ 2 - 1.67
Cremona 4 7 2/2 0/1 - 1.33
Montegranaro 9 8 2/2 1/ 2 2/2 1.29
Pesaro 9 8 2/2 - 1/1 1.64
Media 6.75 8.25 100% 40.0% 100% 1.48