Successiva
Precedente
venerdì 13 luglio 2012
Il girone dell’EA7 in Eurolega

Dall’urna di Barcellona, nel giorno dell’ufficializzazione di Gianluca Basile, sono uscite per l’EA7 nella regular season di Eurolega queste cinque avversarie: Olympiacos Pireo, detentore del trofeo, Caja Laboral Vitoria, Anadolu Efes Istanbul, Zalgiris Kaunas e Cedevita Zagabria. Si tratta dell’unico girone con cinque squadre tutte in possesso di licenza A. L’eccezione è il Cedevita Zagabria che partecipa alla competizione per la prima volta.

COSA DICE IL COACH SCARIOLO - “Evidentemente si tratta di un girone difficile. E’ impossibile su due piedi identificare con certezza quattro squadre più forti delle altre due. La qualificazione alle Top 16 resta il nostro primo obiettivo ma per centrarlo dovremo essere pronti e competitivi fin dalla prima partita. E di questo è necessario prendere subito coscienza”:

COSA DICE L’AD PASCUCCI - “Il nostro è un girone molto equilibrato, in cui la punta di diamante ovviamente è la squadra che ha vinto l’Eurolega nell’ultima stagione, l’Olympiacos Pireo. Per noi è diventata una tradizione quella di incontrare i campioni in carica. Per il resto, giocheremo contro squadre di grandi tradizioni sia recenti che passate come Vitoria, Anadolu Efes e Zalgiris. Il Cedevita Zagabria invece è una realtà emergente dei Balcani e merita considerazione per aver posto fine all’egemonia del Cibona, storica potenza del basket croato”.

IL PARERE DI KEITH LANGFORD - “Ho giocato contro Cedevita e Zalgiris nella Lega Adriatica e ovviamente conosco Olympiacos, Caja Laboral e Anadolu Efes. E’ un girone senza partite facile, ma in Eurolega accade quasi sempre. Però credo nel progetto che abbiamo qui a Milano e sono fiducioso di andare avanti a dispetto delle difficoltà. Credo nella squadra che stiamo costruendo”.