Successiva
Precedente
venerdì 16 novembre 2012
Il blog di Langford: “Io credo nel lavoro”

Keith Langford è titolare di un blog su www.euroleague.net. Questa settimana ha realizzato la sua seconda fatica. Ecco tradotto una parte di quello che ha scritto.

“La seconda fase di Eurolega sta cominciando e sembra sia successo di tutto dal mio primo blog. Obama è stato eletto per il suo secondo quadriennio (yes!), il mio ex college, i Kansas Jayhwaks, hanno cominciato la stagione, e l’EA7 è nel mezzo di una dura lotta per arrivare alle Top 16… Ovviamente perdere non fa mai bene ma mi hanno insegnato tanto tempo fa che nella vita non conta quello che accade ma come rispondi a quanto ti accade. In quest’ultimo periodo abbiamo sentito voci, siamo stati criticati sui media e abbiamo lasciato che alcune opportunità ci sfuggissero dalle mani. Ma a chi pensa o dice che l’EA7 è pronta per arrendersi… rispondo NO!

Nel 2007 ho giocato brevemente nei San Antonio Spurs (molto brevemente). Lo dico non per vantarmi di aver giocato nella NBA ma per portare alla luce una lezione che ho imparato e si applica alla mia squadra di ora. Sono così orgoglioso di presentarvi Jacob Riis e lo “Stonecutter’s Credo”… “Quando nulla sembra aiutarti, mi piace guardare uno spaccapietre e come martella la sua roccia, forse anche cento volte senza mai avvertire anche una piccola crepa. Poi al cento-unesimo colpo, la pietra si spacca in due. E io so che non è stato l’ultimo colpo a spaccarla ma tutti quelli che ci sono stati prima”. Ecco la mentalità vincente! Io ho trascorso poco a San Antonio ma ogni giorno quando entravo nello spogliatoio quella frase scritta e incorniciata mi guardava da un posto dov’era facilmente leggibile da tutti. E’ interessante perché a quel tempo, da ragazzino, capivo cosa significasse ma al tempo stesso non lo capivo. Adesso, seduto qui a scrivere, la capisco perfettamente. Significa che devi colpire la pietra. Significa che se fai qualcosa in cui credi, devi continuare a lavorarci ogni giorno. Significa che sei hai un allenatore e giocatori in cui credi, li sostieni al 100% perché sai che alla fine completeranno il loro lavoro.

Vale per una filosofia di gioco, metodi di allenamento… Continua a colpire la pietra perché un giorno quella pietra si spaccherà in due… Verrà un giorno in cui fermerai l’avversario in difesa e un giorno in cui capirai che tutto il loro svolto ha avuto senso. Se pensi a come una spaccapietre possa sentirsi quando finalmente la pietra si spacca, immagina come ci sentiremo noi dell’EA7… Il mio allenatore al college, Roy Williams, una volta mi disse che il dizionario è l’unico posto dove “Success” viene prima di “Work”. Semplice ma vero. Non ci sono scorciatoie e sei vuoi il successo devi avere la volontà di lavorare e avere la pazienza di aspettare… Questo dico a tutti i miei compagni dell’EA7, gli allenatori, lo staff e i tifosi… Io ci credo. Davvero.