Successiva
Precedente
sabato 2 marzo 2013
Hairston, l’ex di Siena nel segno della costanza

Lo scorso anno in gara 3 della finale scudetto, Malik Hairston contro Siena ebbe 25 punti (due in meno del suo primato personale di 27) ma stabilì il record carriera di valutazione (31), subì sette falli, fece 9/9 dalla lunetta e 8/8 nel tiro da due. Questo genere di exploit sono nelle corde del capitano dell’Olimpia. Quest’anno ha segnato 25 punti contro Sassari. Ma il pezzo forte del giocatore nato a Detroit e cresciuto nell’università dell’Oregon è la costanza. Quest’anno ad esempio in 20 gare di campionato Hairston ha segnato in doppia cifra 18 volte, inclusa una striscia – interrotta a Roma – di 15 gare consecutive. Ma a parte i citati 25 contro Sassari – non c’era Keith Langford e dovette probabilmente assumersi maggiori responsabilità – non ha mai toccato i venti punti segnati, ha sempre segnato tra i 10 e i 18 punti. Non è uomo da esplosioni, è uomo affidabile.

Poi c’è la duttilità: Hairston quest’anno quattro volte ha distribuito 4 assist in una singola partita; nelle ultime sette partite ha dispensato 8 stoppate, un’enormità per una guardia-ala che può tirare da fuori, giocare spalle a canestro o finire al ferro: in 20 partite, ha schiacciato 17 volte. Ci sono altre statistiche che spiegano meglio il gioco di Malik: considerando solo i giocatori di perimetro con il 57.4% è il terzo assoluto nel tiro da due, dietro Drake Diener e Pietro Aradori che però hanno tirato 40 volte di meno; è primo nelle stoppate e ne ha date il doppio della seconda guardia-ala piccola (Alessandro Gentile, peraltro).

Malik Samory Hairston (il nome completo), laureato in scienze politiche, figlio d’arte (il padre Richard ha giocato al Morris Brown College di Atlanta) è al secondo anno a Milano, al terzo in Italia, ma nonostante possa essere considerato un veterano (due finali scudetto giocate ad esempio, una Final Four di Eurolega, esperienze NBA a San Antonio) ha solo 26 anni, compiuti una settimana fa e quindi anche margini di miglioramento

Malik vs. Hairston

Ecco in sintesi il duello Hairston-Moss della partita di domenica al Forum. I due hanno giocato assieme nella stagione 2010/11