benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Gravaghi sulla sirena: l’Under 18 Olimpia batte Varese

10/12/2019
TUTTE LE NEWS »

Under 18 Eccellenza – 10° Giornata

A|X Armani Exchange – Coelsanus Varese 88-86

Olimpia Milano: Galicia 8, Erba 6, Gravaghi 20, Tam 1, Bonetti 12, Musumeci 7, Cassano 1, Maioli Romanò 6, Sconochini 4, Invernizzi 3, Tosi, Meani 20.

Coelsanus Varese: Resemini 4, Napoletano 9, Isella, Schieppati 12, Veronesi 3, Bacchiega 6, Pavese, Macchi 5, Alesina 11, Coulibaly 20, Rovera 16, Magugliani.

Vittoria al fotofinish per l’Olimpia che, sotto di una lunghezza ad un secondo dal termine, centra con Gravaghi il canestro della vittoria. Gara dai due volti quella interpretata dai biancorossi che giocano un primo tempo efficace e solido soprattutto vicino a canestro, con Meani autore di una prestazione attenta e concreta sotto canestro. La sensazione di non avere completamente il giusto controllo mentale della gara si certifica però al rientro dalla pausa lunga dove Milano, avanti 49-32, si riaffaccia al match con troppa superficialità e disattenzione. Gli ospiti varesini non si lasciano scappare l’occasione e a suon di triple e di uno contro uno (che l’Olimpia fatica a contenere) riagganciano Milano sotto la doppia cifra di scarto. Così le troppe palle perse e le numerose scelte offensive avventate costano ai padroni di casa il definitivo riaggancio della Robur, che impatta dall’arco sull’81-81 a un paio di minuti dalla fine. I ragazzi di coach Cattalani sono anche vicini al sorpasso, che non avviene grazie ad una preziosissima stoppata di Meani (di gran lunga il migliore in maglia AX); Milano segna in fiducia dalla lunetta con Bonetti e si porta sul +2 ad una manciata di secondi dal termine. È ancora dalla lunga distanza però che la Robur, in uscita dal time out, sgancia il tiro dalla lunga distanza che, aiutato dal tabellone, fa esplodere la panchina ospite regalando il sorpasso sull’85-86. Il cronometro segna ancora un secondo da giocare e, dopo il minuto di sospensione milanese, questa volta è Gravaghi a bucare la retina dai 6,75 sulla sirena, regalando così il successo sull’88-86.

Under 15 Eccellenza – 9° Giornata

A|X Armani Exchange – BluOrobica Bergamo 84-83

Olimpia Milano: Fiorillo 15, Langella 16, Marcucci 6, Stanzione 17, Bortolani 5, Lobina 5, Nobile 6, Porcelli 2, D’Ambrosio 12, Ghisleni, Bevilacqua, Bertini.

BluOrobica: Dembele 26, Chiappa 4, De Martin 15, Luciano 2, Tasic 15, Oberti 13, Garino 6, Corini 2, Moro, Cereda, Albani.

I biancorossi partono decisamente male: la scarsa intensità difensiva concede facili rimbalzi agli avversari, e anche in attacco l’Olimpia fatica molto inizialmente, complice sicuramente la notevole taglia fisica degli avversari. Così si va all’intervallo lungo in svantaggio di 10 punti. Al rientro dagli spogliatoi, i ragazzi di coach Edoardo Pogliaghi hanno una diversa determinazione sia offensiva che difensiva, che fa svoltare la partita e permette ai padroni di casa di recuperare e portarsi in vantaggio. La partita nel finale è un continuo superarsi nel punteggio, ma all’ultima sirena il tabellone recita 84-83 per i milanesi.