Successiva
Precedente
mercoledì 19 settembre 2012
EA7 resiste in Spagna: 85-89

Il fallo antisportivo che elimina dalla partita Andres Nocioni manda in lunetta Ioannis Bourousis. A meno 1’21″ l’Olimpia torna a meno due, in posizione per un’impresa contro il Caja Laboral, una delle grandi storiche di Eurolega, la prima squadra spagnola allenata da Sergio Scariolo e prossima avversaria dell’Olimpia. L’impresa non viene completata nonostante due grandi canestri di Hairston e Langford. Sul meno due a 15 secondi dalla sirena, l’Olimpia difende bene e si procura il possesso del potenziale sorpasso. Fotsis rimedia due tiri liberi ma l’errore sul primo lo condanna a sbagliare di proposito il secondo. Il Caja Laboral controlla il pallone e porta in fondo la vittoria, 89-85. Oggi l’Olimpia torna in campo contro il Knet Logrono, squadra della seonda lega iberica, ma intanto archivia positivamente la gara con Vitoria. Ha inseguito per tutta la tardo quasi ma ha accettato la sfida, ha combattuto, non ha ceduto. Il parziale di 10-0 dei primi minuti era stato illusorio, dopo la gara ha assunto le sembianze della battaglia. Primo quarto chiuso a quota 19 pari dopo una tripla di Cabezas sulla sirena. Poi Vitoria ha preso il largo ma quando poteva dilagare si e’ ritrovata l’EA7 incollata addosso. Nel terzo periodo un canestro di Richard Hendrix ha firmato la ritrovata parità a quota 53. Il Caja Laboral ha allungato di nuovo ma solo per ritrovarsi l’Olimpia di nuovo alle costole come nel convulso finale.

IL TABELLINO - Caja Laboral: Nocioni 15, Cabezas 12, San Emeterio 10, Pleiss 13, Huettel 2, Oleson 15, Hernansez Sonseca 2, Njelica 9, Causeur 11. EA7 Emporio Armani: Langford 18, Giachetti 2, Stipcevic 5, Hairston 8, Cook 2 (8 assist), Basile 9, Fotsis 13, Melli 5, Chiotti 2, Hendrix 13, Bourousis 8.