Successiva
Precedente
mercoledì 7 novembre 2012
EA7 pronta: arrivano i campioni d’Europa

Giovedì sera, alle 20.45, di scena al Mediolanum Forum i campioni d’Europa nell’Olympiacos in una partita che coach Sergio Scariolo ha già identificato come “uno spareggio” almeno nell’approccio. Tutte le statistiche e le curiosità della partita potete scaricarle qui in forma completa: game notes EA7-Olympiacos.

OLYMPIACOS PIREO: LA STORIA

L’Olympiacos è uno dei club, dei marchi, più noti dello sport greco. Affonda le sue radici negli anni ’30 ed è stato legato per molto tempo alla sezione calcio della polisportiva (adesso invece appartengono a due entità separate). Nel basket l’Olympiacos è diventato una potenza negli anni ’90 quando si affidò per la sua esplosione al leggendario coach Ioannis Ioannidis, stratega difensivo e maniaco della superstizione: con lui in breve scalò i vertici del basket ellenico ed europeo. Nel 1993 vinse il primo scudetto dal 1978 e poi riuscì a ripetersi per quattro stagioni consecutive, una vera e propria dinastia che riuscì a produrre due finali europee, perse tutte e due però nel 1994 e nel 1995, sempre contro squadre spagnole e sempre contro lo stesso allenatore, Zelimir Obradovic. Era lui a guidare la Joventut Badalona e poi il Real Madrid. L’Olympiacos salì sul torno europeo nella notte di Roma 1997 battendo in finale il Barcellona con il playmaker (poi ebbe un’apparizione anche in Italia alla Fortitudo) David Rivers ad alzare il trofeo di Mvp. Ma al Palaeur i tifosi greci inneggiarono soprattutto al coach, Dusan Ivkovic. Incredibilmente, Ivkovic è stato il coach della prima Eurolega, nel 1997, e della seconda, nel 2012 a Istanbul prima di ritirarsi. Ivkovic è stato in sostanza l’unico allenatore che abbia abbattuto la maledizione di Obradovic, che – passato al Panathinaikos – ha sempre sbarrato all’Olympiacos la strada del successo. Non solo il titolo europeo è mancato dal ’97 al 2012 ma anche quello greco. E nel 2009, a Berlino, l’Olympiacos perse la semifinale europea proprio contro il Panathinaikos che riuscì a sconfiggerlo anche nella Coppa di Grecia e in campionato. Nel 2010 a Parigi, l’Olympiacos raggiunse la finale perdendola però contro il Barcellona di Gianluca Basile. Nel 2011, nel tentativo di imporsi su tutti i fronti, sotto l’ala dei fratelli Angelopoulos, proprietari del club, l’Olympiacos pur perdendo la star NBA, Josh Childress, mise sotto contratto fuoriclasse come Vassilis Spanoulis e Rasho Nesterovic. Nondimeno, fu eliminato nei quarti da Siena, contro cui pure aveva vinto di 48 (!) la prima partita dei playoff. Asciugando l’organico lo scorso anno l’Olympiacos era considerato un club in fase di ridimensionamento. E invece contro i pronostici ha eliminato Siena nei quarti di finale, ha vinto l’Eurolega rimontando contro il CSKA Mosca e infine ha vinto il campionato greco rompendo l’egemonia del Panathinaikos e abbattendo anche la maledizione di Obradovic. Sempre con Ivkovic in panchina. Via il vecchio drago Ivkovic, la squadra adesso è stata affidata a Giorgios Bartzokas, allenatore greco emergente.

OLYMPIACOS IN EUROLEGA

L’Olympiacos ha giocato già tre volte in casa e solo una in trasferta in Eurolega. Il bilancio è 2-1 al Pireo dove ha battuto il Caja Laboral 85-81 e il Cedevita Zagabria 79-77. Però ha perso con lo Zalgiris Kaunas 79-61. L’unica gara in trasferta l’ha giocata a Istanbul perdendola 98-72. Finora tre uomini stanno segnando in doppia cifra capeggiati da Vassilis Spanoulis (15.3) cui si aggiungono Giorgios Printezis e l’americano Kyle Hines. Quest’ultimo è il miglior rimbalzista della squadra con 7.5 di media.

L’OLYMPIACOS IN GRECIA

L’Olympiacos è imbattuto nel campionato greco con 4 vittorie in 4 partite. La squadra di Bartzokas ha battuto nell’ordine Paok, Panathinaikos, Ikaros e KAOD. Quest’ultima, domenica scorsa, con il punteggio di 103-67 con 20 punti e 8 rimbalzi di Giorgios Printezis.

OLYMPIACOS: THE ITALIAN CONNECTION

Kyle Hines è l’unico giocatore dell’Olympiacos che abbia mai giocato in Italia. L’ha fatto in Legadue a Veroli per due stagioni. Tuttavia negli ultimi giorni, l’Olympiacos ha firmato anche Josh Powell, l’ultima stagione ad Atlanta nella NBA. Powell a inizio carriera ha giocato a Scafati e Caserta in Legadue.

BOUROUSIS, IL GRANDE EX

Ioannis Bourousis gioca per la prima volta contro l’Olympiacos da quando l’ha lasciata nell’estate del 2011. Prima, il centro dell’Olimpia aveva giocato cinque anni al Pireo dopo le esperienze all’AEK Atene e quella brevissima al Barcellona. Con l’Olympiacos ha vinto due volte la Coppa di Grecia e giocato due Final Four di Eurolega, perdendo la semifinale del 2009 contro il Panathinaikos di Antonis Fotsis e la finale del 2010 contro il Barcellona di Gianluca Basile. Con la maglia dell’Olympiacos, Bourousis è stato miglior tiratore da due dell’Eurolega (2007), miglior rimbalzista difensivo (2009) ed è stato incluso nel 2009 nel primo quintetto della competizione quale miglior centro.