benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

E con il numero 5… Gentile!

17/07/2013
TUTTE LE NEWS »

Nel 1995/96 il numero 5 dell’Olimpia Milano si chiamava Gentile. Il nome però era Nando e si trattava del padre di Alessandro Gentile, che all’epoca aveva tre anni ed era completamente disinteressato a quanto accadeva al Forum. Ma quest’anno quando Massimo Miccoli presenterà la squadra al Mediolanum Forum potrà gridare di nuovo “E con il numero 5… Gentileeeee”. La differenza è che adesso si chiama Alessandro. Partito Jacopo Giachetti, Gentile ha chiesto di indossare la maglia con il numero che fu del padre Nando, playmaker e capitano dell’ultimo scudetto. Nella sua carriera Gentile ha sempre giocato con un numero che onorava la grande storia del padre, era il 15 a Treviso ed era diventato il 25 a Milano. Ma adesso il 5 è libero e Alessandro ha ottenuto di poterlo indossare. Nando non è stato comunque il primo grande numero 5 dell’Olimpia. Anzi il più famoso in realtà è Giulio Iellini, che indossò quel numero in occasione della prima Coppa dei Campioni vinta, nel 1966. La storia del numero 5 comunque è interessante: ad indossarlo infatti fu persino Mike D’Antoni nella sua prima stagione milanese. A fine anno, Dino Boselli, prodotto del settore giovanile e tifosissimo di Iellini, chiese a D’Antoni di poter indossare il numero del suo idolo. Per D’Antoni non ci furono problemi. Lasciò il 5 a Boselli e prese l’8 che sarebbe diventato storico e avrebbe avuto un’influenza anche sulla storia del basket americano, perché – innamorato di D’Antoni – il piccolo Kobe Bryant, per sette anni in Italia al seguito del padre Joe, scelse di giocare con l’8 una volta arrivato ai Los Angeles Lakers.