benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Coach Messina: “Segnare 89 punti dovrebbe essere sufficiente, la difesa non è oggi all’altezza”

13/10/2019
TUTTE LE NEWS »

Così Coach Ettore Messina sulla partita con Brindisi: “89 punti dovrebbero essere sufficienti per vincere qualsiasi partita, soprattutto in casa, ma in difesa abbiamo commesso errori di ogni tipo. Hanno tirato 15 volte più di noi, perché hanno perso otto palloni in meno e noi abbiamo mancato qualche rimbalzo. Se per tre quarti il rendimento della squadra non è stato sufficiente, la responsabilità è mia. Ringrazio i tifosi, perché sono stati pazienti e ci hanno anche spinto nella rimonta finale, che per poco non ci è concretizzata. Anche lì, un paio di palle perse e rimbalzi mancati, ci hanno impedito di concluderla. Ma ripeto sono i 92 punti subiti che li ritengo inaccettabili. Perché, e come, li abbiamo concessi lo vedremo, non sto a sindacare se abbiamo o non abbiamo difensori. Dico solo che andremo in palestra per risolvere questa situazione e lo faremo”.

Sulla rimonta: “Quando siamo passati a zona loro, che avevano tirato molto bene per tre quarti, hanno perso un po’ di fluidità. Lì, con Rodriguez e Micov che hanno fatto le cose giuste, siamo andati un po’ di più in transizione, ci siamo costruiti qualche tiro aperto e siamo andati vicini a rimontare, ma la sensazione è che se vuoi competere ai massimi livelli devi difendere molto meglio, mentre il nostro livello difensivo oggi è scadente e deve assolutamente migliorare”.

Sulla condizione fisica: “Qualcuno fa fatica a giocare due gare così ravvicinate, ma non vorrei a ottobre parlare di stanchezza. Recuperando gli infortunati, ad esempio Gudaitis, miglioreremo anche in questo versante. Sulla qualità del lavoro non ho niente di cui lamentarmi, per cui dobbiamo continuare a lavorare e migliorare”.