Successiva
Precedente
giovedì 21 marzo 2013
Arriva la Sutor, ritorna Keith Langford

L’Olimpia prepara la gara di domenica contro la Sutor Montegranaro (differita su Milanow) alle 18.15 senza Malik Hairston, fermato per problemi alla schiena, e ancora senza David Chiotti, per il distacco della retina. Rientra però Keith Langford, dopo la nascita in Texas del figlio Kaycen, che nella partita di andata segnò 30 punti, record carriera. Ieri la squadra ha svolto uno scrimmage contro i Lugano Tigers, squadra terza in classifica nel campionato svizzero. Qui le Game notes scaricabili: EA7-Montegranaro Game Notes

MILANO-MONTEGRANARO: I PRECEDENTI

Sono 22 i precedenti tra Olimpia e Sutor Montegranaro. Il bilancio è favorevole all’EA7 14-8. Il momento più importante nella storia di questo confronto risale ai quarti di finale dei playoff del 2008 in cui l’Olimpia ribaltò due volte il fattore campo per vincere gara 5 in trasferta e approdare in semifinale: la gara decisiva fu vinta 78-61 con 27 punti e 10 rimbalzi di Danilo Gallinari. Le due squadre si affrontarono anche nei quarti di finale del 2010 ma in quell’occasione l’Olimpia vinse 3-0. Lo scorso anno l’Olimpia ha vinto tutte e due le volte, 88-72 a Milano e 98-92 ad Ancona con 21 punti di Fotsis e Bourousis. Nella partita di andata, l’Olimpia ha vinto 82-76 rimontando nell’ultimo quarto con 30 punti di Keith Langford, miglior prestazione stagionale di un giocatore dell’EA7.

COSI’ QUEST’ANNO

Sutor Montegranaro-EA7 Emporio Armani Milano 76-82: l’Olimpia va sotto di sette nel primo quarto e ci resta per tre periodi ma nel quarto segna 25 punti, tiene gli avversari a 12, rimonta e prende il largo. Keith Langford segna 30 punti in 31 minuti di cui 22 nel secondo tempo, 13 nel terzo quarto e nove nel quarto periodo.

GLI ARBITRI DI MILANO-MONTEGRANARO

Gianluca Mattioli: ha arbitrato l’Olimpia solo una volta in questa stagione, nel girone di ritorno, in occasione della vittoria di Roma.

Alessandro Vicino: seconda uscita di Vicino in gare dell’Olimpia, anche la prima fu al Forum, in occasione della sconfitta dell’EA7 contro Cantù.

Gianluca Calbucci: ha arbitrato l’Olimpia due volte nel girone di andata, una in casa (sconfitta con Venezia) e una fuori (a Pesaro).

LA MONTEGRANARO CONNECTION

L’unico ex tra i giocatori è Fabio Di Bella, playmaker pavese che ha giocato a Milano l’ultima parte della stagione 2007/08 ed era in campo quando l’Olimpia vinse 3-2 il quarto di finale contro la Sutor nella stessa stagione. Il preparatore atletico della Sutor, Renzo Colombini, ha lavorato anche all’Olimpia nel 2008/09.

SCARIOLO CONTRO RECALCATI: ARGENTI OLIMPICI

Sfida numero 14 tra Sergio Scariolo e Carlo Recalcati. Il  bilancio è di 7-6 per il coach dell’Olimpia. Recalcati ha allenato contro l’Olimpia 51 volte in carriera con 25-26 di record. Si tratta di due degli allenatori più vincenti degli ultimi 20 anni. Recalcati ha vinto tre scudetti in Italia, con Varese, Fortitudo e Siena. Scariolo li ha vinti tra Italia e Spagna, con Pesaro, Real Madrid e Malaga. Ma soprattutto tutti e due vantano una medaglia d’argento olimpica, Recalcati nel 2004 ad Atene con l’Italia e Scariolo nel 2012 a Londra con la Spagna. Recalcati fu battuto in finale dall’Argentina, Scariolo dagli Stati Uniti. Recalcati vanta anche una medaglia di bronzo europea (2003), Scariolo due ori (2009 e 2011, sempre con la Spagna naturalmente).

L’ORA DI ALESSANDRO?

Nelle ultime cinque partite, Alessandro Gentile è stato dell’Olimpia il più utilizzato, il miglior marcatore, il giocatore che ha subito più falli, ha tirato meglio da due punti e ha avuto la valutazione più alta. E’ stato anche il secondo negli assist dopo Green e il secondo nei rimbalzi dopo Bourousis.

IL TRENTELLO DI LANGFORD NELL’ANDATA

Ad Ancona nella partita di andata, contro la Sutor Montegranaro, Keith Langford ha ritoccato il proprio primato di punti nel campionato italiano segnandone 30. Era dal 15 febbraio 2009 che un giocatore dell’Olimpia non toccava i 30 punti in una singola partita. I 30 punti sono ad oggi il massimo stagionale per un giocatore dell’Olimpia.

GLI ASSIST DI MARQUES GREEN

Marques Green viaggia alla media di 5.1 assist a partita con un top di 8 stabilito proprio nell’ultima partita, quella persa in casa contro Cremoma. Avendo giocato solo dieci gare, Green non è eleggibile per entrare in classifica ma i 5.1 assist gli varrebbero il quarto posto assoluto dietro Travis Diener (7.7), Mike Green (5.8) e Scottie Reynolds (5.3). Tuttavia Marques è secondo negli assist per minuto giocato con una media di 7.7 ogni 40 minuti in campo. Travis Diener ne ha 9.1, Mike Green 7.34 e Scottie Reynolds 6.6.

IL BOMBER GREEN

Marques Green ha il 47.1% nel tiro da tre. Anche in questa graduatoria non può figurare nella classifica assoluta, tuttavia il valore sarebbe abbastanza alto da collocarlo al quarto posto assoluto dietro Keith Langford. I 13 punti segnati contro Cremona sono il suo record milanese, così lo sono gli 8 assist e gli 8 rimbalzi (il record carriera invece è di 12).