benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

Abbattere le barriere: il sogno realizzato da Olimpia e Laureus

01/02/2019
TUTTE LE NEWS »

Diffidenza, timore. Tutto ciò che è novità a volte può mettere ansia, addirittura spaventare, intimorire. Spesso l’inizio di un progetto non è affare semplice. Ma questo non è avvenuto con i ragazzi di “Basket for good”. Loro hanno creduto in nuove esperienze, hanno riposto la propria fiducia su due persone che circa 4 mesi fa circa sono comparse ed entrate nella palestra dell’istituto, e che li hanno accompagnati a conquistare piccoli traguardi, per alcuni di loro addirittura grandi traguardi, sia nel campo, dalla lunetta, che fuori dal campo.

L’Olimpia Milano e Fondazione Laureus, grazie alla collaborazione e all’aiuto di Michele Samaden e Marilisa Zanini, due giovani istruttori dell’Olimpia hanno regalato e realizzato un sogno a chi difficilmente certe cose può solo immaginarle.

Attraverso lo sport, alcuni dei bambini hanno abbattuto le proprie barriere, sociali o addirittura fisiche; si sono avvicinati con maggiore tenacia e vigore ai traguardi che possono conquistare, a ciò che possono fare di bello nella vita. Hanno compreso che non esistono solo delusioni ma anche molte soddisfazioni. E questi ragazzi e ragazze ci sono riusciti. Vincendo le proprie paure sono scesi sul parquet di un palazzetto gremito di persone, hanno giocato e si sono confrontati con giocatori che, come loro, sognavano in grande e sono riusciti ad acchiappare il sogno e farlo diventare realtà.

Al termine di questo progetto alcuni di loro hanno scoperto lati importanti di loro stessi e che non conoscevano, affrontando un processo di crescita, aiutandosi, offrendosi supporti in gruppo e soprattutto fidandosi di chi, in punta di piedi, è entrato in quella palestra con un pallone da basket, per aiutarli a crescere, imparando a superare le difficoltà derivanti dal contesto di provenienza o dalle proprie fisicità o problematicità. La pallacanestro ha aiutato ognuno di loro, a mettere un mattoncino importante nel loro presente, per un futuro più gioioso e permettendo di inserirsi in un nuovo contesto di vita che possono scegliere e sognare. Offrendo nuove prospettive e un nuovo futuro.

Grazie al contributo dell’ambasciatore One Team Amedeo Della Valle e di Hugo Sconochini, i ragazzi della Scuola Baroni si sono divertiti e si sono avvicinati di più al mondo Olimpia e della pallacanestro; ognuno di loro ha raggiunto piccoli traguardi divertendosi in un atto di gioia collettiva.