benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

A Istanbul, l’Olimpia all’assalto dell’Efes

28/11/2017
TUTTE LE NEWS »

Torna in trasferta l’Olimpia a Istanbul contro l’Anadolu Efes. Palla a due alle 18.30 italiane di giovedì 30 novembre. Assenti naturalmente Patric Young e Andrew Goudelock. Milano è reduce da due vittorie nelle ultime tre gare, tutte tirate, con una vittoria a Valencia dopo due supplementari e una sconfitta con l’Olympiacos di un punto. L’Efes si è rifatto il trucco dopo un avvio incerto inserendo Edo Muric, Zoran Dragic e adesso recupera Derrick Brown sacrificando Justin Doellman. In campionato al momento è 6-2. L’aspetto più anomalo di questa gara è nel record dell’Efes che in casa non ha ancora vinto, 0-4. L’Efes è primo nei rimbalzi d’attacco con 13.3 per gara, grazie alla coppia Dunston-Stimac, mentre l’Olimpia è la miglior formazione di EuroLeague nel proteggere la palla (9.4 palle perse di media, unica sotto la doppia cifra). Questa gara è sempre stata vinta dalla squadra di casa negli ultimi cinque precedenti e 12 degli ultimi 13.

I PRECEDENTI DI EFES-MILANO

L’Olimpia ha tradizione sfavorevole contro l’Efes con cui ha giocato 22 volte in EuroLeague dal 2005/06 battendolo solo sei volte. Nella stagione 2010/11, gara di ritorno, 84-70 a Milano con 24 punti di David Hawkins; nel 2012/13, 80-75 con 23 punti di Ioannis Bourousis (8/10 dal campo più 7 rimbalzi) e 16 di Keith Langford e due volte nel 2013/14, 77-73 con una clamorosa rimonta nell’ultimo quarto in regular season e poi nelle Top 16, 76-69 con 17 punti di Curtis Jerrells e 15 di Alessandro Gentile. Due anni fa l’Olimpia vinse a Milano 88-84 con 26 punti di Jamel McLean. Nella partita di andata della scorsa stagione l’Olimpia vinse 105-92 con 22 punti di Rakim Sanders stabilendo il suo record di punti in una gara di EuroLeague. In assoluto il record è 17-7 per l’Efes e include la Coppa Korac. L’Anadolu Efes Istanbul infatti nel 1996 conquistò il primo trofeo continentale di una squadra turca vincendo la Coppa Korac contro la Stefanel Milano di Bogdan Tanjevic. Era la squadra di Petar Naumoski (in seguito all’Olimpia), Ufuk Sarica, Mirsad Turkcan e Conrad McRae. Da allora nonostante sia diventata una superpotenza a livello europeo, l’Efes non ha più vinto una coppa e non ha mai raggiunto al momento le Final Four di EuroLeague come aveva fatto invece nell’era Fiba. In compenso vanta 13 titoli turchi (ma l’ultimo l’ha vinto solo nel 2009).

LA KRUNO SIMON CONNECTION

Krunoslav Simon, uno dei due ex della partita (tutti e due con la maglia dell’Efes) ha giocato a Milano per due stagioni vincendo uno scudetto, due Coppe Italia e una Supercoppa nella quale fu nominato MVP della competizione dopo aver segnato 25 punti nella finale contro Avellino. Nel 2015/16 ha finito la regular season di Serie A al secondo posto nella classifica dei tiri liberi (ad un certo punto ebbe una striscia di 31 tiri liberi a segno consecutivamente) e al quarto in quella dei tiri da tre. Simon ha giocato con Cinciarini, Pascolo, Abass, Fontecchio, Kalnietis, Tarczewski. Attualmente sta segnando 10.1 punti per gara con il 39.1% nel tiro da tre.

LA ZORAN DRAGIC CONNECTION

Zoran Dragic è appena arrivato all’Efes dopo una stagione trascorsa a Milano ma interrotta anzitempo da un infortunio al ginocchio. Zoki a Milano ha vinto la Supercoppa 2016 e la Coppa Italia 2017 da protagonista, faceva parte del roster pur non giocando nella vittoria nella Supercoppa dello scorso settembre a Forlì. Dragic ha segnato quattro punti in 16 minuti nella sua partita di esordio a Kaunas.

EFES: LA STORIA

L’Efes, fondato nel 1976, ha vinto 13 volte il campionato turco ma l’ultimo titolo risale al 2009. Il primo fu vinto nel 1979. Ha vinto anche 10 volte la Coppa di Turchia, l’ultima volta è successo nel 2015. Dieci volte ha vinto la Coppa del Presidente che si svolge a inizio stagione, l’ultima nel 2015. Rimane però l’unico club turco ad aver vinto un titolo europeo, la Coppa Korac nel 1996. Non ha mai raggiunto le Final Four nell’era EuroLeague però le giocò sotto l’ombrello Fiba, l’ultima volta nel 2001 a Parigi, quando perse la semifinale e il titolo andò al Maccabi Tel Aviv.

LA PRIMA NOTTE DI JERRELLS

I 30 punti segnati da Curtis Jerrells a Valencia sono la terza prestazione realizzativa di un giocatore dell’Olimpia da quando esiste l’EuroLeague. Il record in maglia Olimpia appartiene a Samardo Samuels che fece 36 punti a Nizhny Novgorod nella stagione 2014/15. Luca Vitali ne segnò 32 nella stagione 2008/09 ad Atene contro il Panionios. Tutte le tre prestazioni sono arrivate in coincidenza di altrettante vittorie. Si è trattato anche del record carriera di Jerrells sia in maglia Olimpia che in EuroLeague. In quest’ultima competizione il suo top erano i 27 punti che nella stagione 2012/13 segnò a Bamberg con il Besiktas. In maglia Olimpia il suo top erano i 26 segnati contro Siena in gara 1 della finale scudetto del 2014. Le sei triple messe a segno rappresentano la terza prestazione in singola gara di un giocatore Olimpia dopo le 8 di Linas Kleiza a Turow (2014/15) e le 7 di Luca Vitali ad Atene (2008/09). Sei in EuroLeague le hanno segnate in un’occasione anche Massimo Bulleri (2006, contro il Barcellona) e Dante Calabria (2005, contro il Maccabi).

NOTE OLIMPIA IN EUROLEAGUE

103! – I 103 punti segnati dall’Olimpia a Valencia sono la seconda prestazione di squadra in EuroLeague (dal 2000 in poi) dopo i 105 punti segnati all’Efes la stagione scorsa e il top stagionale anche se ottenuto con l’ausilio di due tempi supplementari. E’ stata la quarta volta dell’Olimpia oltre i 100 in EuroLeague. Il record in queste gare è 3-1, unica sconfitta lo scorso anno a Bamberg anche in quel caso dopo un supplementare.

TRIPLE – Le 17 triple di Valencia sono record societario in EuroLeague. Superate le 16 segnate contro il Maccabi nella stagione 2005/06. Otto giocatori diversi hanno segnato almeno una tripla inclusa la prima stagionale di Andrea Cinciarini e Cory Jefferson.

DREW – Andrew Goudelock ha giocato a Mosca la sua partita numero 50 in EuroLeague. Contro il Fenerbahce si è interrotta a quota 25 la sua striscia di gare consecutiva in doppia cifra, riavviata a Madrid. Ora sono 29 delle ultime 39 giocate.

GUDAITIS – I 20 punti, i 28 di valutazione e le 4 stoppate di Madrid sono tutti record carriera per il centro lituano. Contro l’Olympiacos ha realizzato la prima doppia doppia (19 più 10) della sua carriera in EuroLeague. Sono stati record personale nella stessa gara i 28 di valutazione e i sette rimbalzi d’attacco.

GUDAITIS 2 – A Madrid ha stabilito il record di società per il maggior numero di canestri da due punti senza errori con 9. Il primato di canestri da due è di Samardo Samuels con 14 ma due errori. Pape Sow e Malik Hairston hanno segnato 11 canestri ma anche loro con errori.

GUDAITIS 3 Contro il Barcellona ha stabilito i suoi nuovi primati in rimbalzi (11, prima volta in doppia cifra) e rimbalzi difensivi con sette.

GUDAITIS 4 – Attualmente con 6.2 è l’ottavo rimbalzista di EuroLeague; con 2.4 è il nono rimbalzista offensivo; è quarto nei tiri liberi segnati, con 3.89 di media; secondo con 5.33 per gara nei tiri liberi procurati (lo precede solo Luka Doncic del Real Madrid); è sesto con il 64.0% nel tiro da due.

KALEB – Kaleb Tarczewski è andato in doppia cifra per la prima volta in carriera (EuroLeague) contro il Barcellona, segnando 11 punti, poi si è ripetuto a Tel Aviv e contro il Bamberg. Per la terza volta nelle ultime quattro partite contro l’Olympiacos ha catturato 10 rimbalzi in una singola gara, pareggiando il suo record personale. I sei rimbalzi offensivi conquistati contro l’Olympiacos sono stati invece la sua miglior prova. In questo momento Tarczewski è il terzo rimbalzista di EuroLeague con 7.1 per gara, preceduto solo da Thomas Robinson (Khimki) con 8.1 e Gustavo Ayon (Real Madrid) con 8.0. Con 3.3 di media è anche il secondo rimbalzista offensivo preceduto da Othello Hunter (CSKA Mosca).

KALEB 2 – Tarczewski è quinto assoluto nel tiro da due con il 66.7% e ha l’82.1% dalla lunetta (23/28) che varrebbe l’ottavo posto assoluto se avesse un numero sufficiente di tiri liberi per entrare in classifica.

MK FOR 100 – Kalnietis ha 99 assist in maglia Olimpia in EuroLeague.

LA VITTORIA DELL'ANNO SCORSO
McLEAN MVP vs EFES NEL 2015