benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

A Barcellona per riprendere il cammino di EuroLeague

30/01/2018
TUTTE LE NEWS »

Round 21 di EuroLeague a Barcellona per la gara di giovedì 1 febbraio (alle 19.00 per la concomitanza con la gara di Coppa del Re di calcio dell’FC Barcellona contro Valencia) contro i blaugrana catalani. C’è una vittoria di differenza tra le due squadre. Il Barcellona è 12-6 in campionato, secondo però a distanza enorme dal Real Madrid; in settimana ha aggiunto al proprio roster la guardia Edwin Jackson, proveniente da Guangdong nel campionato cinese dove segnava 15.8 punti di media, ma è un elemento che ha già militato nel Barcellona nella stagione 2014/15. Rispetto alla gara di andata non è disponibile Kevin Seraphin ma sta molto meglio Ante Tomic, allora appena recuperato da una lunga assenza, ed è stato recuperato Rakim Sanders. L’Olimpia verifica in questi due giorni il recupero di Mindaugas Kuzminskas e Mantas Kalnietis, ambedue reduci da attacchi influenzali e assenti nelle ultime uscite. Barcellona-Milano Game Notes

I PRECEDENTI DI OLIMPIA-BARCELLONA

Nei 15 precedenti, il Barcellona conduce 8-7. Nel 2014 l’Olimpia si impose con un clamoroso 91-63 ispirato dai 24 punti di Alessandro Gentile, record carriera in EuroLeague per lui e inflisse al Barcellona la peggiore sconfitta europea dal 2007 interrompendo una striscia di 24 vittorie consecutive nelle Top 16. La passata stagione il Barcellona vinse 89-75 in casa nonostante i 27 punti, record carriera, di Rakim Sanders, passato proprio ai catalani in estate e vinse 83-79 a Milano con 19 punti di Tomic e soverchiando i 14 di Abass. Nella gara di andata l’Olimpia vinse 78-74 con 19 punti di Jordan Theodore.

LA BARCELLONA CONNECTION

Nella storia dei club giocatori importanti come Aleksandar Djordjevic, Gregor Fucka, Dejan Bodiroga e Gianluca Basile hanno giocato per ambedue le formazioni. Per il resto, Petteri Koponen ha giocato nel campionato italiano a Bologna per quattro anni; Adrien Moerman lo scorso anno era compagno di squadra al Darussafaka di Dairis Bertans. Adam Hanga ha giocato un anno ad Avellino.

LA SANDERS CONNECTION

Rakim Sanders, l’unico ex, assente per infortunio nella partita di andata, ha giocato meno di due anni a Milano ma non si può dire che non abbia lasciato il segno. In due stagioni ha vinto quattro trofei, due Coppe Italia, uno scudetto e una Supercoppa. Nativo del New England e proveniente da Fairfield, università non lontana da New York frequentata a suo tempo dal grande Arthur Kenney, Sanders era stato uno dei protagonisti della stagione delle tre vittorie di Sassari. Proprio lui in gara 7 di semifinale aveva segnato a rimbalzo il canestro del supplementare che poi aveva permesso alla Dinamo di sbancare Milano. Ma dopo un infortunio serio alla mano e un lungo stop, era stata proprio l’Olimpia a tendere la mano a Rakim. Solo nel dicembre del 2015 è tornato in campo ma dopo due mesi è stato MVP delle Final Eight di Coppa Italia, la competizione che sfuggiva all’Olimpia dal 1996. E, dopo, Sanders è stato anche MVP della finale scudetto vinta contro Reggio Emilia. La sua striscia è proseguita in Supercoppa e nelle Final Eight di Rimini, dove l’Olimpia non sarebbe arrivata senza la sua mostruosa prova di semifinale contro Reggio Emilia.

BARCELLONA: LA STORIA

Il Barcellona ha vinto 18 volte il titolo spagnolo, il primo nel 1959, e due volte ha prevalso a livello europeo, la prima nel 2003 e la seconda nel 2010. Ha vinto anche due volte la Coppa Korac e due volte la Saporta Cup. 22 volte ha vinto la Coppa del Re e cinque volte la Supercoppa spagnola. Tra i grandi giocatori della storia blaugrana ci sono Pau Gasol, Juan Antonio San Epifanio, Candido Sibilio, Dejan Bodiroga, Sarunas Jasikevicius, Ricky Rubio, Mario Hezonja, Alex Abrines e naturalmente Juan Carlos Navarro, il top scorer di ogni epoca in EuroLeague, che ha speso tutta la carriera in blaugrana ad eccezione di un anno trascorso nella NBA a Memphis.

LA LEGGENDA DI NAVARRO

Juan Carlos Navarro è uno dei più grandi giocatori della storia del basket spagnolo. 38 anni il prossimo giugno, Navarro ha vinto l’EuroLeague due volte con il Barcellona, nel 2003 e nel 2010. In quest’ultima edizione fu MVP delle Final Four. Nel 2009 è stato MVP della stagione. Cinque volte è stato incluso nel primo quintetto All-EuroLeague della competizione e altre due volte nel secondo. E’ stato MVP degli Europei del 2011, ha giocato tre edizioni dei Giochi Olimpici vincendo due volte la medaglia d’argento e una volta quella di bronzo. E’ stato due volte oro europeo, due volte argento e due volte bronzo. Nel settembre scorso ha firmato un contratto di 10 anni con il Barcellona: al termine di questa stagione deciderà se continuare la propria carriera o assumere un nuovo ruolo all’interno del club. In EuroLeague è top scorer, leader di tutti i tempi di partite giocate, canestri segnati, triple segnate e minuti giocati.

TUTTI I NUMERI DI KALEB TARCZEWSKI

Contro il CSKA Mosca, Kaleb Tarczewski ha stabilito il suo nuovo primato personale di punti segnati in una gara con 17. Ma sono record personale in EuroLeague anche i 25 di valutazione, le tre stoppate e i tre assist accumulati nella stessa partita. Record anche i sette tiri liberi segnati in una singola partita. Tarczewski figura nella Top 10 di EuroLeague in quattro graduatoria statistiche: terzo nei rimbalzi (6.25), settimo nei rimbalzi offensivi (2.35), terzo nel tiro da due (70.4%), terzo nel tiro dal campo (stesso 70.4%). Tarczewski ha catturato almeno cinque in rimbalzi in 15 delle ultime 17 gare giocate. E’ l’unico giocatore dell’Olimpia partito in quintetto in tutte le gare di EuroLeague.

TUTTI I NUMERI DI ARTURAS GUDAITIS

Arturas Gudaitis è primo in tutta l’EuroLeague nel tiro da due e dal campo con il 73.2%. Con  5.16 di media è terzo per tiri liberi procurati ma primo davanti a Luka Doncic per tiri liberi procurati per minuti giocato (10.32 ogni 40 minuti in campo). I 20 punti, i 28 di valutazione e le 4 stoppate di Madrid sono tutti record carriera per il centro lituano. Contro l’Olympiacos ha realizzato la prima doppia doppia (19 più 10) della sua carriera in EuroLeague. Sono stati record personale nella stessa gara i 28 di valutazione e i sette rimbalzi d’attacco. Nelle ultime due partite è 9/9 dal campo.

ANCORA GUDA – A Madrid ha stabilito il record di società per il maggior numero di canestri da due punti senza errori con 9. Il primato di canestri da due è di Samardo Samuels con 14 ma due errori. Pape Sow e Malik Hairston hanno segnato 11 canestri ma anche loro con errori.

NOTE OLIMPIA IN EUROLEAGUE

103! – I 103 punti segnati dall’Olimpia a Valencia sono la seconda prestazione di squadra in EuroLeague (dal 2000 in poi) dopo i 105 punti segnati all’Efes la stagione scorsa e il top stagionale anche se ottenuto con l’ausilio di due tempi supplementari.

OVER 100 – Quest’anno l’Olimpia ha superato i 100 tre volte, con 2-1 di record. Ha perso infatti con il Maccabi segnandone 102. E’ stata questa la quarta prestazione di sempre in EuroLeague, la migliore di questa stagione senza l’ausilio di tempi supplementari con vittoria annessa.

TRIPLE – 17 triple di Valencia sono record societario in EuroLeague. Superate le 16 segnate contro il Maccabi nella stagione 2005/06. Otto giocatori diversi hanno segnato almeno una tripla inclusa la prima stagionale di Andrea Cinciarini e Cory Jefferson. Contro Malaga l’Olimpia ha segnato 15 triple per la sua terza prestazione di sempre in EuroLeague.

ASSIST – I 23 assist effettuati contro Malaga rappresentano il record stagionale ma anche la quinta prestazione di squadra di sempre in EuroLeague. Il record assoluto è di 29, contro il Maccabi la scorsa stagione. Due giorni dopo i 23 di Malaga, l’Olimpia ne ha accumulati altri 21 a Vitoria.

COPPA DEL RE – Una curiosità: l’Olimpia ha vinto cinque partite di EuroLeague contro le squadre spagnole su sette confronti. E’ 3-0 in casa (Barcellona, Baskonia, Malaga) e 2-2 in trasferta (vittorie a Valencia e Vitoria). Il bilancio è 5-2.

THEODORE – Jordan Theodore contro Malaga ha stabilito il proprio record personale di assist in una gara con 11 (il precedente era 8) realizzando di conseguenza la prima doppia doppia della sua carriera di EuroLeague. Gli 11 assist di Theodore rappresentano la seconda prestazione di un giocatore dell’Olimpia in EuroLeague dopo i 12 di Omar Cook, il 23 febbraio 2012, contro il Panathinaikos. Nessun altro giocatore dell’Olimpia è mai andato in doppia cifra negli assist, ma Kruno Simon, Daniel Hackett, Joe Ragland e Dante Calabria sono arrivati a nove. Theodore ha poi dato via otto assist a Vitoria. Con 4.58 è nono assoluto per la stagione.

KALNIETIS – Mantas Kalnietis ha superato contro il CSKA Mosca i 500 assist in carriera. Ha impiegato 171 partite per superare la barriera. Attualmente in EuroLeague è al numero 22 della classifica di tutti i tempi capeggiata da Dimitri Diamantisis con 1.255. Tra i giocatori in attività in EuroLeague è 11° assoluto.

MICOV – Vlado Micov ha segnato almeno una tripla in 11 delle ultime 12 gare di EuroLeague giocate.

CINCIARINI – I 20 di Andrea Cinciarini di valutazione contro la Stella Rossa sono il suo nuovo record carriera in EuroLeague. Lo sono anche le tre palle rubate nella stessa partita.

JERRELLS – I 30 punti segnati da Curtis Jerrells a Valencia sono la terza prestazione realizzativa di un giocatore dell’Olimpia da quando esiste l’EuroLeague. Il record in maglia Olimpia appartiene a Samardo Samuels che fece 36 punti a Nizhny Novgorod nella stagione 2014/15. Luca Vitali ne segnò 32 nella stagione 2008/09 ad Atene contro il Panionios. Tutte le tre prestazioni sono arrivate in coincidenza di altrettante vittorie. Si è trattato anche del record carriera di Jerrells sia in maglia Olimpia che in EuroLeague. In quest’ultima competizione il suo top erano i 27 punti che nella stagione 2012/13 segnò proprio a Bamberg con il Besiktas. In maglia Olimpia il suo top erano i 26 segnati contro Siena in gara 1 della finale scudetto del 2014. Le sei triple messe a segno rappresentano la terza prestazione in singola gara di un giocatore Olimpia dopo le 8 di Linas Kleiza a Turow (2014/15) e le 7 di Luca Vitali ad Atene (2008/09). Sei in EuroLeague le hanno segnate in un’occasione anche Massimo Bulleri (2006, contro il Barcellona) e Dante Calabria (2005, contro il Maccabi).

JERRELLS 2 – Curtis Jerrells ha stabilito contro Baskonia a Milano il suo nuovo primato personale di assist con sette. È il suo secondo record da quando è tornato a Milano dopo i 30 punti di Valencia. L’aspetto più incredibile è che ha stabilito il proprio high in appena 14 minuti.