Successiva
Precedente
domenica 23 dicembre 2012
9000 al Forum ma non c’è la vittoria

Neppure un Mediolanum Forum da 9000 presenze riesce a chiudere la striscia perdente interna dell’Olimpia, giunta a quota 4 dopo la gara con Varese. Una battaglia di 40 minuti, molto intensa giocata fino alla fine, in parte rovinata dal secondo fallo iniziale di Langford che ha spaccato le rotazioni e costretto Keith ad una partita in “rimonta”, zero punti nel primo tempo e 17 nella ripresa. Bremer porta energia e ritmo in attacco, anche qualche canestro ma non la vittoria.

PRIMO TEMPO - Gara subito combattuta, Malik Hairston segna due triple, risponde Mike Green, c’è una fiammata di Ioannis Bourousis ma Varese ribatte con gli esterni, Adrian Banks segna 7 punti nel primo quarto. Bremer va in quintetto, Gentile entra presto perché Langford ha due falli, poi ne ha due anche Melli, Stipcevic segna dallo stesso angolo prima una tripla poi un lunghissimo due. Alla fine del primo quarto è 24 pari. Varese comincia meglio il secondo quarto, Green mette subito una tripla, Polonara lo imita e Talts chiude un parziale di 8-2 (Stipcevic segna dalla media) con un gancio sinistro. Al rientro dal time-out, JR Bremer segna il primo canestro della sua nuova esperienza milanese, da tre, poi serve un assist a Bourousis e Fotsis in transizione firma l’8-0 che riporta l’EA7 avanti 34-32. Gli ultimi cinque minuti del primo tempo diventano una battaglia. Al riposo è 43-40 Cimberio, con Bourousis a quota 10 rimbalzi e 19 di valutazione.

SECONDO TEMPO - Langford segna sette punti consecutivi ma trova le risposte di Banks che firma sei punti dalla media. Quando Keith segna quattro liberi di fila l’EA7 va avanti 56-53 ma qui c’è la reazione di Varese con Green e Banks ancora. Il 6-0 riporta i varesini avanti 59-56, poi anche 64-57 dopo una schiacciata di Polonara. All’inizio del quarto è 64-60 Varese. Il vantaggio sale a +8 quando segnano Fotsis e Hairston ma l’EA7 non si sblocca in attacco. Langford commette il quarto fallo. Varese tiene la testa avanti con uno straordinario Banks che segna tutto dalla media e tiene l’Olimpia sotto nel punteggio per tutto il periodo. Bourousis e Langford avvicinano a meno 4, segnando due volte a testa ma è tutto quello che riesce nel tentativo di rimonta.