benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

La capolista Brescia arriva a Milano: il campionato s’infiamma

24/12/2017
TUTTE LE NEWS »

L’ultima partita del 2017 di campionato è anche la più importante finora: l’Olimpia al Mediolanum Forum, il 26 dicembre alle 12 riceve la visita della Germani Brescia, prima in classifica con 10 vittorie e una sconfitta. Brescia, che non gioca le coppe, non ha mai perso in trasferta dall’inizio della stagione e l’unica sconfitta, contro Sassari, è arrivata con un solo punto di scarto. Vincendo Brescia timbrerebbe in modo probabilmente definitivo il primo posto nel girone di andata e quindi la testa di serie numero 1 delle Final Eight di Coppa Italia. L’Olimpia tenterà invece di avvicinare in classifica la Leonessa portandosi ad una vittoria di distanza dalla squadra capitanata dall’ex David Moss e rinforzata negli ultimi giorni da Benjamin Ortner, che durante la preseason è stato apprezzato aggregato dell’Olimpia. Brescia si basa su una difesa efficacissima, tantissima zona, con giocatori esperti come Luca Vitali, l’MVP uscente del campionato Marcus Landry, David Moss e Brian Sacchetti. Nell’ultima vittoria, contro Venezia, è stato decisivo la guardia Lee Moore, il più giovane tra chi gioca con regolarità, al secondo anno in Italia. Un grande contributo arriva dal fratello di Luca Vitali, Michele, gran tiratore, e dal centro Dario Hunt. L’Olimpia nella storia è 12-0 in casa contro Brescia, è reduce dal doppio turno di EuroLeague con la vittoria su Baskonia e la sconfitta in volata a Malaga. Rientrata nella notte dalla Spagna, l’Olimpia ha programmato tre allenamenti, l’ultimo il giorno di Natale, per preparare questa sfida al vertice. Milano-Brescia Game Notes

MILANO-BRESCIA: I PRECEDENTI

Nella storia Milano e Brescia si sono incontrate 24 volte con 21 successi di Milano e tre di Brescia. L’Olimpia è 12-0 in casa e 9-3 in trasferta. Lo scorso anno vinse ambedue le partite. Nel 1981/82 le due squadre si affrontarono nei playoffs scudetto con l’allora Cidneo che proveniva dal campionato di A2. Il Billy vinse 2-1 nella sua corsa verso lo scudetto ma perse comunque a Brescia, 78-71. Era la squadra di Riccardo Sales, un ex Olimpia, con giocatori come Stan Pietkiewicz, Tom Abernethy, Marco Solfrini e Ario Costa. Un altro motivo di legame tra le due squadre è lo sponsor Simmenthal che dopo aver firmato la lunga epopea biancorossa fu anche sponsor di Brescia.

LA BRESCIA CONNECTION

Ci sono due ex nella squadra di Brescia. Luca Vitali ha giocato a Milano nella stagione 2008/09 ed è tuttora il detentore della seconda prestazione realizzativa di sempre (era EuroLeague, dalla stagione 2000/01) di un giocatore dell’Olimpia nella competizione internazionale con 32 punti contro il Panionios ad Atene. Nessun italiano ha segnato più di lui. Il secondo ex è David Moss che ha giocato a Milano due anni nelle stagioni 2013/14 e 2014/15. Moss a Milano ha vinto lo scudetto numero 26 assieme a Curtis Jerrells. Il coach di Milano, Simone Pianigiani ha allenato Luca Vitali a Siena nelle giovanili e David Moss sempre a Siena in prima squadra. L’assistente di Andrea Diana a Brescia è Alessandro Magro che è stato a sua volta assistente di Pianigiani ancora a Siena.

CHI SONO GLI ARBITRI

La partita tra Milano e Brescia sarà diretta da Enrico Sabetta, Massimiliano Filippini e Fabrizio Paglialunga.

I RIMBALZI DI ARTURAS GUDAITIS

Contro Avellino, Gudaitis ha catturato 20 rimbalzi. Si è trattato della prima prova “over 20” a rimbalzo di un giocatore di Milano dalla stagione 2000/01 quando ne catturò 21 Stefano Rusconi contro Imola. Il record di rimbalzi societario appartiene con 23 ad Antonio Davis e Cozell McQueen. Dalla stagione 1987/88 in poi, è la settima volta che un giocatore dell’Olimpia cattura almeno 20 rimbalzi, ma Gudaitis è solo il quinto giocatore a riuscirci. Zan Tabak e Stefano Rusconi infatti vantano due prestazioni del genere. Degli autori di prove da almeno 20 rimbalzi, McQueen è stato colui che ha chiuso la stagione con la media rimbalzi più alta (12.1 per partita). Rusconi ne catturò 11.2 nel 1999/00 e 10.3 l’anno seguente, Tabak finì a 10.6, Antonio Davis a 9.3. Al momento Gudaitis sta catturando 9.6 rimbalzi per partita. Quella di domenica è stata la sua terza doppia doppia in campionato dopo i 17+17 di Cremona e i 16+11 della vittoria su Bologna. I suoi 34 di valutazione rappresentano il record carriera ma anche il dato più alto della stagione per un giocatore dell’Olimpia.

Rimbalzi in una gara di un giocatore dell’Olimpia

23: Cozell McQueen, 1990-91, vs Napoli (39 minuti, 14 punti, 9 offensivi)

23: Antonio Davis, 1992-93, vs Reggio Calabria (38 minuti, 18 punti, 6 offensivi)

22: Stefano Rusconi, 1999-00, vs Pesaro (36 minuti, 25 punti, 8 offensivi)

21: Stefano Rusconi, 2000-01, vs Imola (42 minuti, 24 punti, 8 offensivi)

21: Zan Tabak, 1993-94, vs Cantù (37 minuti, 14 punti, 6 offensivi)

20: Zan Tabak, 1993-94, vs Reggio Calabria (38 minuti, 18 punti, 6 offensivi)

20: Arturas Gudaitis, 2017/18, vs Avellino (36 minuti, 17 punti, 9 offensivi)

LA VALUTAZIONE DI ARTURAS GUDAITIS

I 31 di valutazione di Arturas Gudaitis a Cremona sono stati il massimo nell’esordio in campionato per un giocatore dell’Olimpia dal 2009 quando Morris Finley fece 34 a Varese. Dal 1987/88, da quando sono disponibili le statistiche gara per gara, si tratta della 14° volta in cui un giocatore dell’Olimpia tocca o supera i 30 di valutazione nella prima partita della stagione. Il record appartiene ad Antonello Riva con 40, contro Firenze, nel 1989. Gudaitis ha battuto i 31 contro Avellino quando ha fatto.

NOTE OLIMPIA IN CAMPIONATO

CINCIA FOR 1000 – I sei rimbalzi che Andrea Cinciarini ha catturato a Reggio Emilia sono il suo record stagionale e rappresentano una piccola impresa per un playmaker. Con quei sei rimbalzi infatti Cinciarini è arrivato a quota 1.000 rimbalzi in carriera.

CINCIA IN DOPPIA – Contro Brindisi, Andrea Cinciarini ha segnato 13 punti. Si tratta della sua prova in doppia cifra numero 11 in campionato a Milano. In queste gare, il record di squadra è 8-3.

PASCOLO – Le 5 palle rubate contro Bologna sono il suo nuovo record carriera. Pascolo non aveva mai recuperato più di quattro palloni in una singola gara in Serie A.

GOUDELOCK – Al rientro in campionato dopo l’infortunio, Andrew Goudelock ha segnato contro Cantù 23 punti in 21 minuti, suo record stagionale. Record precedente erano i 21 punti realizzati contro Varese alla seconda giornata. Anche i 5 tiri realizzati da tre in una singola gara sono suo record personale in Italia.

TARCZEWSKI – Kaleb Tarczewski in due partite di campionato viaggia a 11.0 punti e 10.5 rimbalzi di media (il top di Tarczewski in Italia è di 15 punti). A Torino con 12 rimbalzi ha pareggiato il record italiano.