benvenuto nel sito ufficiale olimpiamilano.com

L’Olimpia prima volta a Reggio Emilia dal 13 giugno 2016

02/12/2017
TUTTE LE NEWS »

Quella di domenica 3 dicembre alle 17 è la prima partita dell’Olimpia a Reggio Emilia dal 13 giugno 2016 quando vinse gara 6 in trasferta assicurandosi il 27° scudetto. Lo scorso anno infatti la Reggiana scelse di giocare contro Milano a Bologna. L’Olimpia ha battuto Reggio Emilia anche nella semifinale di Coppa Italia di Rimini dell’anno passato, mentre la finale di Supercoppa nel 2015 premiò la Reggiana. L’Olimpia arriva a questa partita dalla trasferta di Istanbul, rientro venerdì nel pomeriggio con allenamento immediato, con numerosi giocatori in condizioni fisiche da rivalutare in queste ore oltre agli assenti certi Andrew Goudelock e Patric Young. Andrea Cinciarini e Marco Cusin non erano disponibili a Istanbul; Curtis Jerrells e Arturas Gudaitis hanno giocato in condizioni imperfette e andranno rivisti. Reggio Emilia inserirà il playmaker Pedro Llompart e il grande veterano James White. Reggio Emilia-Milano Game Notes

REGGIO EMILIA-MILANO: I PRECEDENTI

Sono 55 i precedenti tra le due squadre, con 38 vittorie dell’Olimpia e 17 di Reggio Emilia. A Milano il record è 22-4 per l’EA7, a Reggio Emilia è 14-11 sempre in favore dell’Olimpia. Reggio Emilia però ha vinto in campo neutro la Supercoppa 2015 a Torino 80-68, mentre l’Olimpia ha vinto la semifinale di Coppa Italia 2017 a Rimini 87-84 con 22 punti di Rakim Sanders (in tutto 4 gare in campo neutro con bilancio di 2-2). Nelle ultime due stagioni le squadre hanno rispettato il fattore campo in regular season ma nella finale scudetto del 2016, l’Olimpia oltre a vincere 4-2 ha violato Reggio Emilia conquistando il suo titolo.

REGGIO EMILIA-MILANO: LA CONNECTION

Andrea Cinciarini ha giocato tre anni a Reggio Emilia durante i quali la squadra ha vinto l’Eurochallenge 2014 (Cinciarini fu MVP delle Final Four di Bologna) e raggiunto la finale scudetto del 2015 persa in gara 7 contro Sassari. Cinciarini ha segnato 12.5 punti di media nel 2012/13, top in carriera, come i 6.4 assist della stagione 2014/15. E’ l’unico ex in campo in una partita tra squadre che in passato hanno avuto tra i loro giocatori Nicolò Melli, Pino Brumatti e Pietro Aradori.

CHI SONO GLI ARBITRI

La partita tra Reggio Emilia e Milano sarà arbitrata da Manuel Mazzoni, Denny Borgioni e Christian Borgo.

NOTE OLIMPIA IN CAMPIONATO

GUDAITIS 1 – Contro Avellino, Arturas Gudaitis ha pareggiato il proprio record di punti nel campionato italiano con 17 che aveva stabilito all’esordio di Cremona. In quell’occasione, Gudaitis aveva anche catturato 17 rimbalzi, la miglior prestazione di un giocatore Olimpia dal 2009/10 quando ne prese altrettanti Mason Rocca. Ma contro Avellino, Gudaitis ha catturato 20 rimbalzi. Si tratta della prima prova “over 20” a rimbalzo di un giocatore di Milano dalla stagione 2000/01 quando ne catturò 21 Stefano Rusconi contro Imola. Il record di rimbalzi societario appartiene con 23 ad Antonio Davis e Cozell McQueen. Dalla stagione 1987/88 in poi, è la settima volta che un giocatore dell’Olimpia cattura almeno 20 rimbalzi, ma Gudaitis è solo il quinto giocatore a riuscirci. Zan Tabak e Stefano Rusconi infatti vantano due prestazioni del genere. Degli autori di prove da almeno 20 rimbalzi, McQueen è stato colui che ha chiuso la stagione con la media rimbalzi più alta (12.1 per partita). Rusconi ne catturò 11.2 nel 1999/00 e 10.3 l’anno seguente, Tabak finì a 10.6, Antonio Davis a 9.3. Al momento Gudaitis sta catturando 10.0 rimbalzi per partita. Quella di domenica è stata la sua terza doppia doppia in campionato dopo i 17+17 di Cremona e i 16+11 della vittoria su Bologna. I suoi 34 di valutazione rappresentano il record carriera ma anche il dato più alto della stagione per un giocatore dell’Olimpia.

Rimbalzi in una gara di un giocatore dell’Olimpia

23: Cozell McQueen, 1990-91, vs Napoli (39 minuti, 14 punti, 9 offensivi)

23: Antonio Davis, 1992-93, vs Reggio Calabria (38 minuti, 18 punti, 6 offensivi)

22: Stefano Rusconi, 1999-00, vs Pesaro (36 minuti, 25 punti, 8 offensivi)

21: Stefano Rusconi, 2000-01, vs Imola (42 minuti, 24 punti, 8 offensivi)

21: Zan Tabak, 1993-94, vs Cantù (37 minuti, 14 punti, 6 offensivi)

20: Zan Tabak, 1993-94, vs Reggio Calabria (38 minuti, 18 punti, 6 offensivi)

20: Arturas Gudaitis, 2017/18, vs Avellino (36 minuti, 17 punti, 9 offensivi)

GUDAITIS 2 – Con 17.5 rimbalzi per 40 minuti giocati, Gudaitis è il miglior rimbalzista del campionato per minuto giocato. Gudaitis è anche il secondo rimbalzista offensivo con 3.9 per gara; con il 62.8% è sesto nel tiro da due punti e con +9.5 è terzo nel plus/minus medio.

CINCIA IN DOPPIA – Contro Brindisi, Andrea Cinciarini ha segnato 13 punti. Si tratta della sua prova in doppia cifra numero 11 in campionato a Milano. In queste gare, il record di squadra è 8-3.

GUDAITIS 3 – 31 di valutazione di Arturas Gudaitis a Cremona sono stati il massimo nell’esordio in campionato per un giocatore dell’Olimpia dal 2009 quando Morris Finley fece 34 a Varese. Dal 1987/88, da quando sono disponibili le statistiche gara per gara, si tratta della 14° volta in cui un giocatore dell’Olimpia tocca o supera i 30 di valutazione nella prima partita della stagione. Il record appartiene ad Antonello Riva con 40, contro Firenze, nel 1989. Gudaitis ha battuto i 31 contro Avellino quando ha fatto 34 e adesso con 21.5 per gara è primo assoluto in Serie A nella valutazione media.

PASCOLO – Le 5 palle rubate contro Bologna sono il suo nuovo record carriera. Pascolo non aveva mai recuperato più di quattro palloni in una singola gara in Serie A.

GOUDELOCK – Con +10.3 per ogni partita giocata, Andrew Goudelock è il miglior giocatore del campionato italiano per plus/minus medio. Con il 61.1% è anche ottavo nel tiro da due.

L'ULTIMA VOLTA A REGGIO EMILIA FU SCUDETTO
LA TRIPLA DI CINCIARINI A RIMINI